Leggende Metropolitane (sarà vero?)

L’ingnoranza si sa… E’ diffusa. Ma la bieca cattiveria ancora di più!
Era un tranquillo giorno estivo, il montaggio dello spettacolo procedeva regolarmente senza fretta e non faceva neanche troppo caldo.
Insomma c’erano tutti gli elementi per effettuare un’insano scherzo ai danni del povero apprendista di turno, che in questo caso era Davidone (così chiamato per via del fisico non proprio longilineo) un ragazzo di circa 24 anni con la passione dell’audio ma con il semplice compito di “trovarobe/facciounpòditutto”.

Un’urlo sovrastò i rumori del montaggio delle americane in alluminio… “DAVIDONEEEEE…!!!!”
Era il proprietario del service luci che aveva la discutibile abitudine di fare scherzi di cattivo gusto ai più ingenui del gruppo e che ultimamente aveva preso di mira il povero Davidone, vittima ideale per la sua timidezza.

“un attimo… sto arrivando!” rispose il povero Davidone sfilandosi da sotto il palco dove stava sistemando i socapex.

“c’è un problema urgente, il camion delle luci ha la batteria finita e se non la sostituiamo entro stasera è un casino.
Vai nel centro del paese a comprarne subito una e mi raccomando che corrisponda a queste specifiche… In particolare controlla che sia trifase!” disse il boss consegnando un foglietto al povero Davidone…

Il nostro povero Davidone non provò neanche a protestare (era abituato a dover fare quello che gli altri non avevano voglia di fare) e dando una ingenua lettura veloce al biglietto si incamminò…

Trovò un elettrauto, entrò ed attese pazientemente il suo turno… dopodichè disse “salve sono uno di quelli che sta montando lo spettacolo allo stadio qui vicino… ci serve subito una batteria trifase!”
Ci fu qualche istante di gelo e silenzio… ed il comesso senza tradire il minimo cambiamento di espressione e guardando negli occhi ognuno degli altri clienti presenti, disse semplicemente “a chi tocca adesso?”… ….

Il povero Davidone tornò solo dopo un’ora abbondante a mani vuote un pò agitato e rosso in volto.
Prima che potesse dire qualunque cosa, gli intimarono “Allora?.. non l’hai trovata?”.
e lui “ho anche litigato con quello del banco!… Dice che le batterie trifase non esistono!”

Il boss allora quasi arrabbiato “Ma da chi sei stato a cercarla?… Le batterie trifase gli elettrauto normali non ce l’hanno!..
Devi andare in un magazzino di materiale elettrico!
Sono le stesse batterie trifase che vengono utilizzate per i muletti nei magazzini!”…
“Dai vedi di muoverti che qui mica siamo a divertirci e se poi chiudono rimaniamo a piedi!”

Il povero Davidone già abbondantemente rosso in faccia per la prima figura con il negoziante e gli altri clienti, lo diventò ancora di più per gli urli ricevuti…
Si incamminò quindi questa volta alla ricerca di un magazzino di materiale elettrico…

Che ci crediate o no la cosa si ripetè per altre due volte!!!
Ogni volta il nostro Davidone fu rimandato indietro con una scusa diversa ed ogni volta sempre più rosso in volto…

Il povero Davidone adesso non lavora più nei service (fortunatamente per lui).
Adesso lavora nella ditta del padre come aiuto magazziniere ed ogni volta che passa vicino ad un muletto non può fare a meno di dare un’occhiata alla batteria e ricordare i “bei” tempi passati.

ZioGiorgio.

Vai alla barra degli strumenti