Workshop ClayPaky

L’economia dei Paesi sviluppati è sempre più un’economia del tempo libero.
Emergono nuove attenzioni per il corpo, per la moda, per le molte forme della socializzazione, per il gioco e per il divertimento; nascono nuove aziende, nuove professioni, si richiedono nuove qualità creative, artistiche, organizzative, manageriali, tecnologiche.

La new economy, in tutte le sue forme e manifestazioni, è alla base del Corso Superiore e Workshop “Progetti e Management per la New Economy”, coordinato dal dott. Roberto Masiero, docente presso il Dipartimento di Storia dell’Architettura di Venezia.

Nell’ambito del tema: “Progettazione di una città della Musica”, la cui parte artistica è affidata a Gianni Fabbri, gli studenti del Corso hanno partecipato a un incontro in Clay Paky, nel quale si è discusso sull’utilizzo dei proiettori per l’illuminazione nel settore architetturale e nel settore professionale dello spettacolo.

L’incontro è stato tenuto dal Direttore Tecnico Angelo Cavenati, dal Responsabile delle Vendite per l’Italia Renato Ferrari e dal Product Manager Pino Tinti, che unitamente al Dottor Masiero hanno illustrato le sorprendenti opportunità offerte dalle nuove tecniche d’illuminazione sia attraverso una sessione teorica, sia con una sessione pratica, realizzata nell’ampia show room Clay Paky.

Il meeting ha potuto tenersi anche grazie alla partecipazione attiva della ditta Altair di Pietro Tondello, distributore dei prodotti Clay Paky per il Triveneto, che ha seguito con interesse questa iniziativa culturale, tenendosi in stretto contatto con il Dottor Masiero e il suo gruppo di studio.

Nell’ambito dei numerosi possibili utilizzi, si è data rilevanza agli effetti che luce e colore hanno ogni giorno all’interno delle nostre vite, negli ambienti che frequentiamo, e di come essi influenzino in modo importante la nostra percezione.
Di qui la conclusione che ogni progetto deve tenere in grande considerazione luce e colore, perché essi sono elementi fondamentali per la piena valorizzazione di qualsiasi ambiente umano.

L’utilizzo di tecniche di luce innovative, la luce come elemento virtuale trovano infatti sempre maggiori applicazioni e sempre più spazio nelle idee di designers e creativi. A conferma di questo, la collaborazione di Clay Paky con Roberto Masiero si concretizza, al di là del Master, in una ricerca costante di nuove soluzioni d’illuminazione, come viene descritto nel suo testo prossimo alla pubblicazione sull’lluminazione scenografica delle Mura Venete di Cittadella.

Vai alla barra degli strumenti