Navigli in luce con Clay Paky

Dopo il successo dell’evento “Monumenti in luce” organizzato in occasione della fiera INTEL 2001, anche quest’anno ASSIL, AEM e Comune di Milano hanno dato vita ad un momento di grande richiamo ed interesse, non solo per gli addetti ai lavori, ma per tutti i milanesi.

L’iniziativa, denominata “Milan by Light”, consisteva nell’illuminazione scenografica di alcune aree nei pressi della storica e suggestiva zona dei navigli: la Darsena di Porta Ticinese ed il Naviglio Grande.
L’ultimo tratto del Naviglio Grande verso Milano è particolarmente caratteristico.

Ed è proprio in questa zona che i cambiacolori da esterno della gamma CP COLOR di Clay Paky hanno dato particolare rilievo illuminando in maniera scenografica entrambi i lati del ponte.
Quattro proiettori con lampada da 150W riempivano di colore le due coppie di colonne laterali mentre il ponte stesso era evidenziato, sia nella parte esterna che nella sua volta interna, con altrettante coppie di proiettori con lampada da 575W.

La veduta complessiva del lato verso la darsena si otteneva osservando il ponte dal parcheggio di viale D’Annunzio, mentre l’altro lato era meglio godibile dalla Ripa di Porta Ticinese.
L’accurata scelta delle combinazioni di colore, pastelli delle diverse tonalità, hanno fatto risaltare lo stile architettonico, semplice ma funzionale, del ponte, cancellando quasi ai nostri sguardi le orribili deturpazioni pseudoartistiche di graffitari nostrani.

La miscelazione dei colori si basava sul sistema color mixing CMY con l’impiego di filtri dicroici selezionati, che permettono la produzione di pressoché infinite tonalità di colore.

Le variazioni di colore erano programmate su una centralina di controllo DMX512 del tipo Masterpiece 48 Pulsar.

Info: www.claypaky.it

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti