Steve Roger Band sceglie dB

Dall’esperienza avuta con i radiomicrofoni digitali DWS 2400 dB Technologies utilizzati per il tour di Vasco Rossi nel 2004, Maurizio Solieri, Claudio “Gallo” Golinelli e Andrea “Cucchia” Innesto, hanno deciso di utilizzare la stessa tecnologia per la Steve Roger Band.


La storica rock band, scioltasi nel 90’ dopo la pubblicazione di quattro album di grande successo ( “Alzati la Gonna” e “Sono Donne” primi fra tutti ) si riunisce in una formazione composta interamente da membri del nucleo originale.
Il ruolo del cantante infatti, dopo la tragica scomparsa di Massimo Riva nel 99’, non sarebbe potuto appartenere a nessun estraneo alla storia del gruppo, questo per rispetto alla memoria di Massimo.

La decisione di Andrea “Cucchia“ Innesto, sassofonista e vocalist di Vasco e membro della Steve fino al 88’, di interpretare l’impegnativo ruolo del lead singer, ha quindi permesso la reunion in piena credibilità della band.
L’idea ronzava già da un po’ nella testa di Maurizio Solieri e Claudio “Gallo” Golinelli, rispettivamente chitarrista e bassista fondatori del gruppo e tuttora appartenenti alla band di Vasco, assieme ad Andrea.

Completano il gruppo Mimmo Camporeale, anch’egli membro fondatore e tastierista con Vasco negli anni 80’ , e Beppe Leoncini, batterista, anch’egli presente negli album e nei tour fortunati del gruppo.

L’idea è di portare nei club uno show che ripercorra la storia della band, oltre a proporre naturalmente alcune di quelle canzoni di Vasco che il gruppo sente più vicine al proprio background, vuoi perché scritte da qualcuno di loro, o magari perché appartenenti al periodo in cui il gruppo al completo accompagnava l’artista di Zocca.

A questo proposito, è prevista saltuariamente la presenza come ospiti di altri musicisti che abbiano percorso pezzi di strada con la Steve, tra i quali possiamo citare ad es. Alberto Rocchetti e Clara Moroni, componenti dell’attuale band di Vasco.

Probabile l’esecuzione di uno o due pezzi inediti, per testare la reazione del pubblico in previsione di un futuro rientro discografico.

La band, fra le altre cose, si propone anche di promuovere nei club, con appositi spazi, l’ “Associazione Onlus Massimo Riva”, che attraverso una scuola di musica e clinics di musicisti di fama intende raccogliere fondi per iniziative tese alla lotta alle tossicodipendenze.

Un progetto quindi che, oltre a divertire, deve essere anche un modo per omaggiare la memoria di Massimo Riva…cosa dovuta a un amico, alla sua famiglia, e ai tanti fans che ancora dimostrano grandissimo affetto per lui.

Info: www.dbtechnologies-aeb.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti