ArtLab e D.T.S. alla Triennale

Il Teatro della Triennale di Milano ha ospitato, lo scorso 24 Gennaio, la terza edizione di Moda e Tecnologia, iniziativa fortemente voluta dal Cav. Mario Borselli, Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana.

L’evento è ormai diventato un appuntamento periodico per analizzare le opportunità di incontro fra moda e tecnologia, nella consapevolezza che ricerca ed innovazione, insieme con la creatività e la tradizione, possono fornire alla moda italiana una marcia in più per mantenere la propria leadership in tutto il mondo. Fra gli interventi sul palco del talk-show spiccano i nomi di Nicholas Negroponte, fondatore del famoso MediaLab del MIT, il Massachusetts Institute of Technology di Boston, Vittorio Missoni, Mario Poletti Polegato, presidente di Geox e Maria Luisa Trussardi. Fra il pubblico in sala, oltre ai giornalisti delle principali testate di moda, architettura e design, anche i responsabili delle firme più prestigiose dell’Alta Moda Italiana.

Nell’ambito dell’edizione di quest’anno, l’organizzazione ha voluto riservare ampio spazio anche alle nuove tecnologie nel campo illuminotecnico. L’organizzazione si è affidata a Simona Braga, art director di ArtLab
, per coordinare la regia ed il disegno luci. ArtLab è un’azienda che progetta concept innovativi, dove si integrano ambientazioni multi-espressive basate su luce, audio, video e grafica.

Come riconosce la stessa fondatrice di ArtLab, il palcoscenico di “Moda e Tecnologia” è una vetrina importantissima per parlare del ruolo fondamentale dell’illuminazione. “La banalizzazione della luce – spiega Simona Braga – è un errore strategico che le aziende che puntano ad imprimere un forte marchio di riconoscimento ai propri prodotti, non possono più permettersi.”

ArtLab ha scelto come partner esclusivo per quest’evento la D.T.S. Illuminazione srl, azienda italiana leader nel settore dell’illuminazione professionale hi-tech, attiva da oltre 25 anni sul mercato italiano e internazionale.
D.T.S. progetta e produce 18 linee con oltre 400 prodotti mirati ad un’ampia gamma di impieghi, dall’installazione architetturale ai grandi eventi spettacolari, comprendenti proiettori architetturali per interni ed esterni, proiettori a testa mobile, proiettori di immagini e cambiacolori LED a testa mobile.
D.T.S. commercializza i suoi prodotti in 75 Paesi in tutto il mondo.
D.T.S. ha fornito tutti i prodotti e l’assistenza tecnica per l’installazione illuminotecnica progettata da ArtLab

Il disegno luce di Moda e Tecnologia 2006 comprendeva un piazzato per il palcoscenico e vari interventi “decorativi” nelle zone espositive. Il soffitto della sala del teatro è stato abbellito con una decorazione ottenuta con la sovrapposizione dei gobos di due XM 1200, installati ai lati opposti della balconata del teatro. L’XM 1200 è un nuovo proiettore a testa mobile, munito di lampada a scarica da 1200W ed un flusso luminoso totale di ben 96.000 Lumens. Gli effetti dell’XM1200 Spot comprendono 2 ruote gobo, con 6 gobos + open in ciascuna ruota (indicizzabili a 16 bit), ruota effetti, Beam shaper rotante e indicizzabile, frost, 3 prismi indicizzabili.

I due foyer hanno ospitato gli stands degli sponsor, come IBM, SAP, HermanMiller, Material Connexion ed ovviamente l’area dedicata al MIT, dove si sono esposte le ultime realizzazioni del Media Lab di Negroponte. Il primo settore è stata illuminato con 5 XR7 Wash. Sempre in quest’area si è impiegato il modello X-Image 575 per proiettare su una parete circa 60 immagini con tutti i logo e le invenzioni delle aziende presenti all’evento.
X-Image 575 combina le funzionalità di un’avanzata testa mobile (come Pan e Tilt a 16 bit, zoom motorizzato, ecc.) con la capacità di proiettare fino a 72 immagini ad alta definizione utilizzando una normale pellicola continua per diapositive, in formato 24×36.

L’area denominata “Experience The Future” aveva invece una copertura dall’alto di 10 PAR gelatinati e di 4 XR7 Spot, collocati a terra, i cui gobos si alternavano fra il fondale bianco ed i grandi pannelli riflettenti, collocati come separatori fra la zona espositiva e quella del lunch. Nel corridoio di raccordo, sono stati esposti due modelli di punta della linea di cambiacolori D.T.S.: il DELTA R (munito della nuova tecnologia LED RGB Full Color, di un esclusivo sistema di Pan e doppio Tilt motorizzati, e di un livello di protezione IP65 che lo rendono adatto ad una vasta tipologia di impieghi), e l’ARC 400, cambiacolori architetturale IP55, munito di lampada a scarica da 400W, ideale per illuminare uniformemente ampie superfici anche a notevole distanza.

Moda e Tecnologia è stata un’occasione dove l’alleanza strategica fra un’azienda produttrice italiana ed un’azienda specializzata nella progettazione hanno prodotto un risultato di grande visibilità, aprendo interessanti scenari di cooperazione con aziende operanti in altri settori.

Info: www.dts-lighting.it

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti