Speciale Francoforte

Uno sguardo alla fiera

Numeri da record per l’edizione 2007 del “Musikmesse and Prolight + Sound” che si è svolta dal 28 al 31 marzo presso la fiera di Francoforte.
Un totale di 1600 espositori provenienti da oltre 50 paesi, circa 108.000 visitatori (contro i 102.000 dello scorso anno, +6%) da tutte le parti del mondo, con un dato molto interessante che è quello delle 38.000 visite e oltre di visitatori provenienti dall’estero.
Quest’ultimo dato conferisce alla fiera un profilo sempre più internazionale e la colloca ormai tra le due o tre fiere più importanti al mondo: probabilmente, insieme al NAMM è la più importante in assoluto per il settore degli strumenti musicali.

E’ da precisare che si svolgono contemporaneamente due fiere che hanno in comune la location e l’organizzazione, essendo anche affini per generi trattati: il Musikmesse, riguardante tutto il settore degli strumenti musicali, e il Prolight + Sound dedicato all’audio e all’illuminazione professionale per lo spettacolo.
In quest’ottica sia ZioGiorgio.it che ZioMusic.it hanno deciso di partecipare per tutta la durata della fiera con una squadra ancora più organizzata e numerosa degli scorsi anni al fine di raccogliere tutte le novità e i “buzz” del settore musicale.

Vorrei cominciare raccontandovi semplicemente la fiera come evento: la sua dislocazione, i suoi personaggi, la sua vita. Fortunatamente il tempo ci ha assistito regalandoci delle splendide giornate di sole interrotte, solo per qualche ora, da nuvole e una spruzzata di pioggia.
Quello che si vede e si sente girando per la fiera è musica, musica e ancora musica! Splendido, ovunque si ascoltano strumenti, demo, convegni, clinics, impianti audio, concerti e ancora maxi schermi, proiettori, teste mobili, laser, insomma per gli amanti del genere come noi una vera e propria overdose: da vedere assolutamente almeno una volta nella vita.

I corridoi e i padiglioni brulicano di gente curiosa, elettrizzata, sempre di corsa e intenta a muoversi da un punto all’altro per andare a vedere tutto il possibile e non perdersi nulla. Il rischio, in effetti, è quello di non organizzare bene il proprio tempo e trovarsi alla sera con qualche chilometro nelle gambe salvo poi scoprire di aver perso l’evento big della giornata.

I padiglioni sono ad oggi una decina e si sviluppano su tre piani; la fiera copre un’estensione di quasi 10 km quadrati (compresi gli spazi open air) e al suo interno ha una stazione della metropolitana (comodissima per evitare l’entrata principale posta abbastanza lontano dal “cuore” della fiera).

Col video ho voluto regalarvi uno scorcio di tutto questo, ma state tranquilli, tutta la sfilza delle novità (video compresi) arriveranno nei prossimi giorni.

Prolight+Sound

Il Prolight+Sound continua a crescere ed annovera quest’anno per la prima volta più di 800 ditte.
Per la precisione sono 802 gli espositori provenienti da 42 paesi che in quattro giorni hanno presentato centinai di nuovi prodotti tra audio, luce e video.
L’incremento per questo ramo della grande fiera di Francoforte è del 2,4%, dato sicuramente interessante e in un certo senso rassicurante.
Quello che ha destato un pò di stupore, almeno per chi andava in fiera per la prima volta, è l’imponente presenza in numero di ditte provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese.
Gli espositori Cinesi erano 78 e, con questo dato, la Cina risulta essere la nazione più rappresentata, seguita dal 68 espositori della Gran Bretagna, 54 dell’Italia e Stati Uniti, Paesi Bassi 32 e via a scalare.

Della “questione Cinese” avremo modo di riparlarne: con un video che provocatoriamente abbiamo chiamato “china town” abbiamo voluto solo testimoniare la realtà di copioni inguaribili di alcune ditte Cinesi.
Il discorso sarebbe più lungo ed articolato e per questo siete i benvenuti nel nostro forum…

Di notevole successo e sicuramente in forte sviluppo, per quello che abbiamo intuito, la sezione Prolight+Sound Media System in cui venivano presentati tutti gli strumenti mediatici di comunicazione integrati con sistemi audio, video e luce.

Altro punto di sicuro interesse l’area ubicata fuori dal padiglione 8.0 dove si svolgeva il Forum Live Sound in cui ogni giorno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 venivano presentati i prodotti in condizioni realistiche: è qui che abbiamo potuto ascoltare il Proel Axiom ad esempio e altri P.A. di varie marche più o meno interessanti.
Col Pro Stage, un grande palco per festival, venivano mostrate alcune fasi del montaggio di strutture, del rigging dell’illuminazione, del sound reinforcment, insomma al solito il tempo non bastava mai per essere presenti ovunque.
Noi ci abbiamo provato e abbiamo raccolto molto materiale che metteremo on-line nei prossimi interventi, stay tuned!

leggi l’articolo su ZioMusic.it per il Musikmesse

Aldo “hucchio” Chiappini
ZioGiorgio.it staff

Vai alla barra degli strumenti