Montarbo PLM3000: dsp amplificato

Il nuovo Montarbo PLM3000 è "processore amplificato", pensato per essere utilizzato in una vastissima gamma di applicazioni, dove permette di semplificare il cablaggio e di aumentare la sicurezza d’uso e l’affidabilità.
E’ formato dalla combinazione di un versatile controller DSP e da 4 amplificatori di potenza in classe D da 750 W su 4 Ohm, che garantiscono un’efficienza elevatissima.
Il processore incorporato gestisce i 4 ingressi, pilota la sezione di amplificazione e fornisce tutte le funzioni di elaborazione dei segnali. necessarie per la gestione, la configurazione e l’installazione di sistemi di altoparlanti di ogni tipo, da sistemi line-array PalcoPlus a semplici diffusori passivi a una o più vie, anche in combinazione con subwoofer.

I convertitori A/D e D/A Sigma-Delta a 24 bit permettono di mantenere la massima qualità audio, mentre il potente DSP a 56 bit gestisce tutte le funzioni di limiter, filtri d’incrocio, ritardo ed equalizzazione per i quattro canali di uscita. Un ampio display LCD permette la verifica delle funzioni del sistema e l’intuitivo pannello comandi consente la selezione del preset ed il controllo diretto di guadagno, livello, ritardo e mute delle 4 uscite.

Mediante il software RACon44™, fornito con l’interfaccia USB opzionale LD2.4, è possibile il controllo  remoto, per mezzo di un Personal Computer, di una rete formata da fino a 24 PLM3000, suddivisi in "rack" di 8 apparecchi. È possibile modificare i preset caricati in fabbrica e "costruirne" di personalizzati  intervenendo sulle funzioni di:

  • routing in > out
  • input gain
  • noise gate
  • parametric equalizer (10 filters)
  • large delay (up to 150ms)
  • multiple X-over
  • filterLab (up to 23 biquadratic cells)
  • limiter
  • precision delay
  • out volume & phase

Alcune di queste funzioni (input gain, parametric equalizer, large delay e output volume) possono essere personalizzate anche per i preset di fabbrica, inoltre gain, delay e volume fanno parte dei controlli editabili direttamente sull’ampio display alfanumerico.

Con un solo PLM3000 è  possibile, ad esempio, pilotare 4 linee indipendenti di monitor passivi a 4 ohm, regolandone per ciascuna la risposta in frequenza e controllando agevolmente le eventuali risonanze del palco senza l’aggiunta di altri processori.
I 4 canali di amplificazione in classe D da 750W su 4 ohm (4 In / 4 Out) sono dotati di un corredo completo di circuiti di protezione per la salvaguardia dell’amplificatore stesso e dei trasduttori collegati.

Il cablaggio intelligente: le 4 uscite di segnale sui connettori XLR3 possono essere impostate come link o come uscite processate, facilitando il cablaggio di sistemi misti di PLM3000 con amplificatori tradizionali.
Mediante la funzione di routing in>out si può configurare il sistema da 4 in – 4 out;  2 in – 4 out (1>2 +1>2  o 1>3 + 1>1), oppure 1 in – 4 out.

Il PLM3000 dispone di tre alimentatori distinti (uno per il processore e uno per ogni coppia di canali dell’amplificatore di potenza) e di circuiti di protezione per la salvaguardia dell’amplificatore e dei trasduttori ad esso connessi.

Gli stadi di alimentazione, a commutazione con correzione del fattore di potenza, possono funzionare con tensioni di rete da 85 a 270 V ca (50/60 Hz).
I connettori per l’alimentazione sono dei Neutrik PowerCon, che garantiscono resistenza alle vibrazioni e ai distacchi accidentali, montati in coppia (LINE IN – LOOP OUT) per semplificare il cablaggio di più apparecchi.

Il PLM3000 è stato realizzato con materiali robusti e sfoggia un pannello in alluminio e acciaio inossidabile resistente a graffi ed abrasioni. L’altezza di due unità, il flusso di raffreddamento fronte-retro (che permette di sovrapporre più amplificatori senza necessità di spazi liberi) e il peso ridottissimo, consentono di assemblare rack di dimensioni e peso ridotti, semplificando il trasporto e l’installazione.

L`interfaccia seriale RS485FD su due connettori RJ45 Ethercon® permette il controllo tramite il software RACon44™.

info: www.montarbo.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti