ZioGiorgio alla presentazione di Meyer Sound Lyon

Qualche giorno fa siamo stati ospitati presso la sede di Eko Music Group a Montelupone (Macerata), dove abbiamo avuto la possibilità di ascoltare il nuovo sistema Lyon di Meyer Sound, in compagnia del distributore per l’Italia LinearSound.

Arriviamo sul posto alle 9:00 all’entrata della storica azienda Eko, curiosi di ascoltare il successore del sistema LEO che ZioGiorgio.it aveva ascoltato in esclusiva al Montreaux Jazz Festival del 2103. Oltrepassata la reception, dove ci siamo registrati come addetti stampa, abbiamo atteso pochi minuti con altri colleghi la presentazione di Meyer Sound. Dopo presentazioni e convenevoli usciamo all’esterno in uno spazio molto grande, nulla intorno, il paese più vicino dista circa 4 km. Un bellissimo prato dove prende posizione un palco con due Layher laterali con la scritta “Lyon“.
A circa 60 metri un banco Mixer con fonici e tecnici pronti per la demo. Giornata limpida ma con un vento fortissimo, non sempre idoneo per questo tipo di ascolti ed il pubblico schierato trepidante in attesa davanti al nuovo nato di casa Meyer Sound.
Pronti, via. Parte la prima traccia fatta di soli effetti digitali e voci: nitido e chiaro, la seconda traccia è un brano Elettrofunk. I bassi sono profondi ed anche in open-air si percepisce la pressione nella cassa toracica ed il suono sulle alte frequenze rimane cristallino. Volume anche in disavanzo, tanto che evidentemente si sentiva sufficientemente forte anche da 4 km di distanza.
Con il brano metal permane la sensazione di definizione e la distorsione sulle chitarre rimane potente ma mai impastata. L’ascolto continua e noi, come di prassi, ci spostiamo in lungo ed in largo per la venue verificando copertura e pressione sonora.
L’evento termina per le ore 13.00 dove ci attende all’interno dell’area “Prova strumenti” un catering con uno sfizioso pranzo in compagnia di Scott Gledhill (International Sales Manager Meyer Sound), di Massimo CariniSabrina Leggio Davide Fabietti di LinearSound, dell’AD di Eko Stelvio Lorenzetti ed altri dirigenti Eko.

Con Sabrina Leggio di LinearSound abbiamo fatto il punto della situazione sulle novità commerciali e sulla distribuzione dei prodotti Meyer Sound.

ZioGiorgio,it: Sabrina, da quello che abbiamo appreso l’intenzione è quella di portare il marchio Meyer Sound più alla portata di tutti, svincolarsi dall’idea di un marchio difficile da raggiungere, di “elite”. Puoi dirci qualcosa sull’approccio commerciale di LinearSound?

Sabrina Leggio: L’intenzione è quella di aumentare la presenza sul mercato italiano di un marchio così prestigioso che abbiamo l’onore di distribuire, e per farlo siamo disponibili a percorrere tutte le strade possibili. Meyer Sound offre una tecnologia che si può provare a descrivere, ma non significa niente fino a quando non si ha modo di ascoltarla, e non è possibile avere quanto di meglio sia disponibile nel mercato, senza dover affrontare i costi che ne conseguono. Per cercare di aiutare il mercato, stiamo introducendo adeguati strumenti finanziari e abbiamo assorbito gli ultimi aumenti di prezzi senza applicarli al mercato e una cosa per me importante è che dal 2014 abbiamo adottato il listino prezzi “europeo” anche per il mercato italiano, per essere il più possibile allo stesso livello della maggior parte delle altre nazioni pur essendo in un periodo economico così difficile per l’Italia, ma proprio per questo e sopratutto per le difficoltà che ci ritroviamo oggigiorno vogliamo dare ai nostri clienti il messaggio che in questi tempi difficili siamo pronti ad aiutarli e dargli tutto il possibile e necessario supporto! Siamo qui, parliamone, niente è impossibile.

ZioGiorgio.it: Scott mi diceva che sono stati venduti più Lyon in pochi mesi in Europa che Leo in due anni, è corretto?

Sabrina Leggio: esatto, sono stati ha venduti più Lyon in pochi mesi in Europa che Leo in 2 anni. Per quanto mi riguarda Lyon è un prodotto più adeguato alla realtà italiana, dove sono convinta che raggiungerà ottimi risultati.

rsz_cluster_panorama_2

ZioGiorgio.it: l’evento da voi organizzato non era solamente dedicato al mercato italiano…

Sabrina Leggio: è stata una introduzione con demo ufficiale per tutto il mercato europeo dove abbiamo avuto un riscontro MOLTO positivo con visite da tutto il mondo: Turchia, Finnlandia, Slovacchia, Russia, Dubai, e naturalmente un riscontro molto positivo anche a livello italiano. Lyon è stato introdotto all’ISE ad Amsterdam dopo una sessione di demo private per un gruppo pre-selezionato di clienti europei. Quando si parlava di organizzare una demo in Europa dopo la fiera di Francoforte ci siamo proposti come paese per ospitarla e siamo molto fieri di essere stati scelti.

ZioGiorgio.it: quali sono le tecnologie sulle quali Meyer Sound punterà maggiormente?

Sabrina Leggio: Questa è una bella domanda, e sicuramente sarebbe stata la domanda giusta da fare a Scott Gledhill presente durante l’evento, ma credo di poter dire che Meyer Sound, essendo sempre molto coerente, resta sempre fedele alla sua linea e la sua filosofia. Meyer Sound è ancora fortemente coinvolta nello sviluppo di AVB, ma sicuramente continuerà sulla sua strada del suono lineare nel sound reinforcement e nel desiderio di un approccio scientifico nell’amplificazione del suono sia nell’ambito delle installazioni sia nel live e touring.

rsz_scott

ZioGiorgio.it: Leo, Lyon…avete in programma il lancio di un sistema ancora più compatto?

Sabrina Leggio: onestamente non lo so, e non sarebbe nella filosofia Meyer Sound rispondere. Se chiedete il mio parere personale però, mi viene da dire spontaneamente, non c’è due senza tre…, sperando che non sia soltanto wishful thinking. Siamo comunque molto fieri di aver ospitato questo evento dando così il via a Linear Sound, distributore esclusivo per i Prodotti Meyer Sound in Italia, divisone Eko Music Group.

Una giornata emozionante e ben organizzata e, mentre ci allontaniamo, pensiamo ancora una volta che non vediamo l’ora di ritrovare il “leone” sul campo, dove veramente potremo capire di che pasta è fatto. Le premesse ci sono tutte e non fatichiamo a credere che Lyon possa inserirsi con argomentazioni valide anche in un mercato affollato e “particolare” come quello italiano dove la forza del brand ancora rappresenta una grande differenza.

A presto!

info: www.linearsound.net

La Redazione
ZioGiorgio Network

Vai alla barra degli strumenti