Meyer Sound protagonista a La Perdonanza

La Perdonanza è una manifestazione strettamente religiosa che si tiene a L’Aquila, all’interno della quale si svolgono anche altri tipi di iniziative culturali distribuite in più postazioni. Nella piazza del Duomo viene allestito un palco in cui vanno in scena gli eventi più importanti, mentre nella Basilica avviene la funzione religiosa. Queste sono proprio le location più delicate e che richiedono una maggiore attenzione, con l’impiego di strutture altamente professionali. L’evento è seguito da migliaia di persone ed è quindi necessario muoversi in modo perfetto ed adeguato anche in materia di sicurezza.

Per questo motivo, per il secondo anno consecutivo, l’azienda Fox Sound ha ottenuto l’incarico per quanto riguarda le strutture e l’allestimento tecnico per questa importantissima manifestazione.
Fox Sound ha fornito materiale Meyer Sound sia per il palco principale di Piazza Duomo, con  2 Cluster composti da 6 Lyon M e 4 Lyon, 4 UPA-1P come front fill, 8 Subwoofer 100-LFC, 8 monitor MFJ-212 e 1 Galileo Callisto, sia per la location di Collemaggio, con 2 Cluster composti da 13 Mina, 3 Torri di delay composte da 12 Mina ognuna, front fill formato da 4 UPA-1P, monitoraggio con 4 UPJ-1P e 2 Galileo Callisto.

_GIO6120_GIO6162

Valter Alfonsetti, responsabile luci di Fox Sound ha dichiarato “Fare la Perdonanza per noi è qualcosa di molto importante perché si tratta dell’evento più atteso dell’anno per la nostra martoriata città. Quella di quest’anno è la 720° edizione e per questo ci fa molto piacere curarlo. Inoltre, siamo di L’Aquila, per cui ci dedichiamo ancora più energie per ben figurare, al di là del compenso pattuito.”

L’allestimento delle sole strutture richiede circa 3/4 giorni di pre-allestimento per il quale vengono coinvolti molti studi tecnici, ognuno specializzato nel proprio settore. Al termine del montaggio delle strutture, di cui Valter Alfonsetti si occupa personalmente, interviene Carlo Volpe con le sue squadre di tecnici audio e luci.

_GIO6053_GIO6125

“Come ogni allestimento importante, si presentano delle difficoltà”, continua Valter Alfonsetti, “che in questo caso sono legate ai tempi di allestimento. Nonostante questo evento si ripeta da oltre 50 anni, purtroppo si arriva sempre all’ultimo minuto nella gestione degli incarichi, problemi con le disponibilità economiche e altro. Per cui, tutto si deve risolvere in brevissimo tempo e quindi gli inconvenienti che si incontrano sono tantissimi, le esigenze sono molteplici ed è necessario affrontarle con professionalità, anche se non sono retribuite o non previste nella commessa. Così, una volta che sei in ballo le devi affrontare.

Questa’anno l’incarico è stato dato il 18 ed il 19 si è dovuto iniziare l’allestimento! “E’ stata una corsa contro il tempo”, commenta Valter Alfonsetti, “lavorare notte e giorno con il raddoppio delle squadre con la stessa retribuzione. Lo sforzo, quindi, sta nel far coincidere queste esigenze con la parte economica. Ma, al di là di questo, siamo riusciti a far fronte a tutti gli imprevisti con un risultato che ci soddisfa moltissimo”.

Il palco di Collemaggio

Il palco di Collemaggio

Carlo Volpe invece è il responsabile audio di Fox Sound, il quale ci racconta come è avvenuto il setup degli impianti di amplificazione: “In situazioni come questa, che Valter ha già illustrato, in cui i tempi sono limitati e le richieste ampie, lavorare con attrezzature con le quali riesci a prevedere in anticipo quello che succederà in loco ti permette di ridurre i tempi di lavorazione anche del 30/40%, permettendo così di concordare con le produzioni anche tempi più stretti perché, come sappiamo bene, tempi più lunghi fanno lievitare anche i costi. Questo è quindi un gran vantaggio per tutti, sia per gli allestitori che per le produzioni”.

Così, in una giornata di lavoro sono stati facilmente installati ed allineati 76 moduli audio, grazie anche ai Galileo Callisto di Meyer Sound. In una giornata, dalle 10 alle 24, è stato messo a punto il sistema, mentre la mattina successiva la crew di Fox Sound si è dedicata a microfonaggio e ai lavori di rifinitura. “Il lavoro grosso è stato fatto in un giorno da 5 persone con pochissimi imprevisti”, continua Carlo Volpe “con una attrezzatura efficiente ed efficace, e con un ottimo modo di lavorare in cui tutti erano preparati su quel che si doveva fare.”

_GIO6123

Main Stage di Piazza Duomo

Per Fox Sound questa è la seconda esperienza con la Perdonanza. “L’anno scorso abbiamo avuto un ottimo risultato,” dichiara Carlo Volpe, “riconosciuto dall’Arcidiocesi aquilana, che si è trovata molto bene a lavorare con noi sotto tutti i punti di vista: sia tecnicamente per il risultato audio che come approccio al lavoro. Questo ci stimola ad andare avanti, e non so se questa’anno riusciremo a portare qualche miglioria, dato che già lo scorso anno il livello era molto alto, e quando sei quasi al massimo, far apprezzare ogni miglioria è difficile”.

info: www.ekomusicgroup.com

info: www.linearsound.net

Vai alla barra degli strumenti