Riedel al primo GP di Russia

Oltre 15.000 metri di cavo in fibra ottica sono stati posati all’interno del nuovo autodromo di Sochi, uno dei circuiti più moderni al mondo, che ha ospitato il primo GP di Formula Uno in Russia, lo scorso 12 ottobre 2014. Riedel è stata coinvolta nel creare le specifiche in base alle esigenze della produzione televisiva e ha fornito le infrastrutture per la trasmissione di segnali video, audio e intercom.

“Il circuito di Sochi è attualmente uno dei più moderni al mondo, dotato di trasmissione broadcast e tecnologie per le gare automobilistiche”, ha dichiarato Thomas Hellemann, vice presidente di _wige SOLUTIONS. “Per questo prestigioso progetto abbiamo scelto Riedel per il loro know-how specifico con più di due decenni di esperienza nel settore motorsport.”.

Sochi Autodrom control_res

In fase di progettazione del Sochi Autodrom, Riedel ha lavorato in modo indipendente interfacciandosi con _wige SOLUTIONS, una società con sede a Nürburgring, Germania,  specializzata in tecnologia multimediale (luci, suono, video), grafica e race service.

_wige SOLUTIONS era responsabile della sorveglianza e monitoraggio pista, rilevamento dei tempi, controllo delle gare, smistamento segnali e design tecnico complessivo. Al fine di creare un’infrastruttura di comunicazione sicura, _wige SOLUTIONS ha optato per Riedel Artist digital matrix intercom system per il controllo gara e per le comunicazioni. Per il dispatcher, è stato scelto il sistema TETRA di Motorola, direttamente integrato in Artist.

Come per tutte le altre gare di F1, Riedel ha anche fornito le sue soluzioni di comunicazione e di trasmissione del segnale tra cui cuffie speciali per i sistemi radio e intercom, l’infrastruttura IT e la gestione degli accessi. Per questo progetto sono stati utilizzati più di 500 keypanels Artist e 1.500 radio TETRA utilizzate da Formula One Management, Formula One Administration, la Fédération Internationale de l’Automobile, e dai team di Formula Uno.

Sochi-Autodrom1

“A seguito del successo dei Giochi invernali, il nostro ritorno a Sochi per la F1 è stato come un ritorno a casa, e ci ha dato un notevole vantaggio per il completamento del progetto Sochi Autodrom”, ha dichiarato Kai Olaf Houben, responsabile dei progetti internazionali presso Riedel. “L’assoluta affidabilità dei nostri sistemi di comunicazione e un team qualificato con esperienza, sono essenziali in Formula 1, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. Abbiamo sempre una cosa in mente: tolleranza zero per gli errori nelle comunicazioni. Per il primo GP di Russia, abbiamo ancora una volta dimostrato la qualità e l’affidabilità delle nostre soluzioni oltre a dimostrare che siamo il partner giusto per le infrastrutture permanenti per le competizioni automobilistiche e il broadcast”.

Info: www.riedel.net

Vai alla barra degli strumenti