Il nuovo White Mobile Studio sceglie Directout e Optocore

L’azienda Amek&Vanis, proprietaria del White Mobile Studio, ha adottato, dopo una serie di test, verifiche e consultazioni, le tecnologie messe a disposizione da DirectOut e Optocore e di installare sul proprio studio mobile una DiGiCo SD7.

whitemobile1Il sistema sfrutta completamente il doppio engine della console SD7, che è cablato sia con un anello in fibra ottica Optocore sia con tutti gli ingressi e uscite Madi disponibili per ogni motore e nel caso di necessità particolari tramite una doppia matrice esterna, una DirectOut M.1K2 e RME Madi Bridge. In questo modo si ha la commutazione tra i due Engine A/B di tutti gli I/O fisici ottenendo quindi una totale ridondanza del sistema stesso.

Il White Mobile Studio è cablato con il palco tramite due anelli in fibra ottica Optocore separati: uno collega la DiGiCo SD7 ai Digirack ed il secondo collega 6 devices Optocore DD4MR-FX, tre in studio e tre on stage. Questo secondo anello oltre a veicolare tutti i servizi come intercom, video, rete, ecc.ecc. preleva anche i flussi Madi generati dai Digirack per utilizzarli sia per il recording, con tre sistemi Nuendo 6.5, sia come backup dei Digirack stessi.

whitemobile2Il “cuore” del nuovo setup del White Mobile, è diventata la nuova matrice DirectOut M.1K2, con i suoi 16×16 flussi MADI (1024×1024 canali) dalla quale è possibile veicolare, distribuire ed assegnare tutti i segnali MADI provenienti dallo stage, dalla console DiGiCo SD7 e dai 3 sistemi di recording.

La matrice M.1K2 è affiancata da un device DirectOut Andiamo e da un DirectOut Andiamo2XT.SRC, entrambe i device, collegati in cascata, permettono la conversione A/D, D/A e anche AES-EBU, di un flusso MADI da 64 canali con una qualità eccelsa.
Per prelevare i flussi MADI provenienti dal palco e per evitare i classici problemi di word clock master/slave, si è optato per l’utilizzo di due sample rate converter DirectOut MADI.SRC.
La matrice è coadiuvata dal sistema OPTOCORE composto dai 6 devices DD4MR-FX, che lavorando su di un anello ottico a 2Gbps, con 768 canali in ingresso, permettere di interfacciare anche direttamente la DiGiCo SD7.

whitemobile4

Tramite il software OPTOCORE si ha così a disposizione un secondo punto di matrice molto potente e versatile. Lavorando a 2Gbps, il sistema Optocore permette anche di mettere in un unico anello sia i devices DD4MR-FX che la DiGiCo SD7 con i suoi SD Racks.

Info: www.audiosales.it

Vai alla barra degli strumenti