Lady Gaga e Tony Bennett sul palco con RCF

Si è svolto anche quest’anno presso l’arena Santa Giuliana l’edizione 2015 di Umbria Jazz, manifestazione di rilievo internazionale che nel 2015 ha raggiunto un successo da record in termini di presenze e di biglietti venduti. L’impianto audio dell’arena è stato realizzato con i prodotti della serie TT+ di RCF, appositamente ideati per grandi eventi live.

CE42sq0WIAEPx5T

Uno degli eventi clou del festival è stata l’esibizione di Lady Gaga insieme a una delle “grandi voci” del jazz statunitense, Tony Bennett, sul palco dell’arena Santa Giuliana il 15 luglio. La collaborazione fra i due musicisti è il frutto di un’amicizia e un connubio artistico iniziati nel 2011, che ha dato origine all’album Cheek to Cheek uscito nel settembre 2014, già vincitore del Grammy Award.

L’arena Santa Giuliana ha ospitato sotto lo stesso cielo un pubblico assai eterogeneo, composto da appassionati di jazz di lunga data e giovani ammiratori della camaleontica star del pop. Come ha dichiarato la stessa Lady Gaga sul palco di Umbria Jazz: “Probabilmente vi state chiedendo cosa ci faccia qui”. Eppure le migliaia di fan che si sono accalcate nell’arena Santa Giuliana sono rimaste sorprese ed incantate da una performance che ha visto i due esibirsi ora insieme, ora singolarmente, offrendo un’interpretazione unica di alcuni dei più famosi brani jazz americani e internazionali.

michele mongielloMichele Mongiello, PA manager dell’arena Santa Giuliana, ha utilizzato un sistema audio costituito da 2 cluster di 14 TTL55-A come main principale, 12 TTL33-A II come infill, 18 subwoofer TTS56-A a terra e altri 6 TTL33-A II come sidefill e lipfill, per una copertura ottimale delle primissime file e dei lati.
Anche il palco era tutto RCF, con 8 moduli TTP5-A e 2 subwoofer TTS26-A come stage sidefill, più 16 stage monitor TT25-SMA. Per la batteria, 2 diffusori TT2-A e 2 subwoofer TTS26-A.

Michele Mongiello ha dichiarato “Sono rimasto positivamente impressionato da tutta la gamma TT+. Il sistema è pratico da montare, facile da utilizzare e semplice da gestire grazie al sistema RDNet. Il suono è bello, corposo. RDNet è davvero un bel giochino che permette di accedere a ogni singolo diffusore per equalizzarlo, ritardarlo o fare gli aggiustamenti necessari. E’ molto utile nella gestione di un ambiente grande come questo, evitando il proliferare di linee e segnali. Qui all’arena Santa Giuliana abbiamo messo i sub in configurazione cardioide, ritardandoli digitalmente per creare un arco con 100° di ampiezza. Inoltre, siccome queste giornate calde e ventose rendono l’high end meno frizzante, ho usato RDNet per correggere leggermente le casse in funzione della distanza da percorrere.”

Sul palco in questi giorni si sono alternati molti artisti diversi fra di loro: Subsonica, Chick Corea e Herbie Hancock, Paolo Conte, Lady Gaga e Tony Bennett, Gilberto Gil e Caetano Veloso, per citarne solo alcuni. Sulle esigenze dei vari fonici Mongiello ha detto “Ogni fonico aveva necessità e preferenze specifiche, com’è normale che sia. Per esempio quello di Tony Bennett e Lady Gaga ha chiesto una piccola equalizzazione dei frontfill sulla parte alta, per scurirli leggermente.”

Per quanto riguarda gli stage monitor TT25-SMA Mongiello è rimasto soddisfatto, ha trovato un suono molto flat ed è riuscito ad ottenere la giusta risposta in frequenza semplicemente aprendo il canale.

stage umbria jazz

Il progetto audio è stato sviluppato dal responsabile del progetto tecnico audio e luci dei 3 outdoor stage di Umbria Jazz e CEO di Reference Laboratory, Angelo Tordini, insieme agli ingegneri di RCF. L’obiettivo comune era quello di offrire un risultato molto accurato, in grado di assicurare un’eccellente qualità del suono in tutte le posizioni dell’arena Santa Giuliana.

“Durante la prima serata, quella con Paolo Conte, l’impianto RCF ha reagito molto bene per le sonorità del maestro, caratterizzate da suoni acustici e melodie precise” racconta Tordini. “Poi, con i Subsonica, siamo passati a sonorità decisamente diverse, cambiando nuovamente con gli artisti dei giorni successivi: Stefano Bollani, Chick Corea e Herbie Hancock, Lady Gaga e Tony Bennett, Gilberto Gil e Caetano Veloso, e molti altri. L’impianto della serie TT+ di RCF è versatile, potente e raffinato, ed è sempre stato all’altezza delle esigenze degli interpreti che stanno sul palco”.

Si chiude in bellezza l’edizione 2015 di Umbria Jazz, con grande soddisfazione degli organizzatori che l’hanno definita un’annata da record. RCF è riuscita ad accontentare il pubblico di Umbria Jazz e gli interpreti esigenti che si sono susseguiti sul prestigioso palco dell’arena Santa Giuliana in quello che, secondo le parole dello stesso Herbie Hancock, “è il luogo in cui bisogna essere in questo periodo dell’anno”.

Info: www.rcf.it

Vai alla barra degli strumenti