B-EYE e Sharpy scelti per il Super Bowl Halftime Show

Bob Barnhart, LD veterano del Super Bowl Halftime Show, ha scelto i proiettori Clay Paky A.leda B-EYE K20 e Sharpy per illuminare la leggendaria cinquantesima edizione del Super Bowl, che si è tenuta allo stadio Levi di Santa Clara, in California.

I Super Bowl Halftime Show presentano sempre delle sfide incredibili: la decisione di iniziare questa edizione al tramonto, quando la luce del giorno lascia progressivamente il campo all’oscurità della notte, “ha reso tutto molto più complesso dal punto di vista dell’illuminazione”, ha evidenziato Barnhart. “Abbiamo utilizzato un numero di proiettori inferiore al solito per via della luce diurna e della porzione ridotta di stadio a disposizione.”

Aleda B-EYE K20

L’obiettivo del progetto luci di Barnhart era quello di “inondare tutto lo stadio con il caleidoscopio di colori che scaturivano dal pavimento LED del palco principale, dove era prevista l’esibizione dei Coldplay”. Ha puntualizzato Barnhart: “E’ stato questo il fulcro dell’approccio creativo: fare dello stadio una parte integrante dello spettacolo. Ecco perché abbiamo voluto una “card stunt” con i tifosi e abbiamo utilizzato dei Color Bloc II mobili. La luce del giorno avrebbe reso visibili sia lo stadio, sia il pubblico: anche per questo motivo abbiamo pensato di estendere lo show dal palco a tutto lo stadio.”

Barnhart ha scelto 36 B-EYE K20 da montare su truss e carrelli upstage sul palco dei Coldplay; su ogni carrello sono stati montati nove proiettori. “Si potevano vedere i B-EYE da distanza ravvicinata, come fossero luci a pavimento,” ha ricordato. “In questo modo abbiamo potuto sollevare il pavimento LED e illuminare dall’alto verso il basso Chris Martin, il frontman della band. I B-EYE sono serviti per creare la tavolozza di colori sul pavimento che si vede nei primi piani.”

“I proiettori Clay Paky B-EYE hanno fatto il loro debutto al Super Bowl in occasione della performance di Bruno Mars (per molti l’erede designato di Michael Jackson) durante l’Halftime Show di due anni fa,” ha ricordato il direttore della fotografia David Grill. “Sono proiettori eccezionali e offrono varie opzioni: grandi superfici, beam, movimento ed effetti. La scala dei B-EYE concentra enormi quantità di colore in ogni singolo pixel.”
Altra qualità che fa prediligere i B-EYE è il loro basso consumo energetico. “È possibile collegare tutto l’impianto a un unico multi-cavo”, ha affermato Grill. “Un bel vantaggio, quando devi portare a termine un allestimento in tutta fretta!”

resized_Clay Paky Sharpy (gold version)

Barnhart ha anche posizionato sei Sharpy con carrozzeria dorata sul palco che ha visto Bruno Mars esibirsi anche quest’anno. La speciale finitura dorata è stata voluta in omaggio ai cinquant’anni del Super Bowl e “si sposava perfettamente con il ‘look incandescente’ di Bruno,” ha affermato Grill. “È difficile ottenere grandi fasci luminosi alla luce del giorno”, ha concluso Barnhart, “così abbiamo cercato di limitare il ricorso ai proiettori “profile-type” e abbiamo usato gli Sharpy per aggiungere dinamismo al palco di Bruno Mars.”

PRG ha fornito i proiettori Clay PakyA.C.T Lighting è il distributore esclusivo di Clay Paky per il Nord America. Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per il Nord America e l’America Latina, ha aggiunto: “È un onore per noi essere stati scelti di nuovo per illuminare il Super Bowl, uno degli eventi televisivi di più alto profilo che esistono al mondo. Mr. Barnhart e Mr. Grill fanno sempre un lavoro incredibile con i nostri proiettori.”

Info: www.claypaky.it

Vai alla barra degli strumenti