Clair Bros @ PL+S 2016

Alzi la mano chi conosce i monitor Clair Bros 12AM o meglio, alzi la mano chi non li conosce. Un monitor che ha avuto il privilegio di guardare in faccia i più grandi artisti e appoggiarsi sui palchi più prestigiosi del mondo, un riferimento negli anni e la prima scelta in molti rider tecnici.
Perché tanto successo? Forse perché è un classico, un progetto semplice e ben riuscito fin dalla sua prima apparizione sul mercato molti anni fa.
Uno shape funzionale e robusto e l’accoppiata del woofer da 12’’ e un driver da 2’’ (voice coil da 4”) per un suono equilibrato, sempre a fuoco, definito e secco. Oggi arriva il successore il 1AM, che perde quindi il 2 nel nome ma guadagna il driver coassiale con LF da 12” e HF di 3”. Un’unica sorgete di emissione sonora della gamma dei bassi e degli alti che probabilmente aiuterà non poco in quanto a coerenza e fuoco all’ascolto. Resta da verificare se avrà la stessa bella “pacca” decisa ma accomodante del suo antenato, e state sicuri che verificheremo presto…

clair bros pls2016
Inoltre, grazie al rigging point presente nello chassis e ad alcuni accorgimenti nella costruzione può esser usato anche come diffusore point source ed accoppiato, perché no, ad un sub più grande per un sistema più completo nella gamma sonora.
Novità assoluta in casa Clair 1AM+, primo monitor attivo mai prodotto dall’azienda.
1.5AM può contare du un woofer, sempre coassiale, da 15’’ e un importante driver da 4’’ e che probabilmente si candiderà per applicazione più “toste” e dove è necessaria maggior pressione sonora come drum fill, wedge bass etc. etc.

Nuovi anche i piccoli diffusori point source 8CX, coassiale da 8’’, e 5CX coassiale da 5’’ che potrebbero essere indicati per front-fill, piccoli monitoraggi o rinforzi sonori in genere.

info: clairbrothers.prase.it

Vai alla barra degli strumenti