DVA amplifica il tour europeo di Alpha Blondy

Alpha Blondy è considerato un icona del reggae internazionale, tanto da essere definito il “Bob Marley d’Africa”. E’ stato in grado di dar vita ad uno stile unico fra musica africana, reggae e diversi altri stili musicali, cantando in diverse lingue (Inglese, Francese, Dioula, Arabo ed Ebraico) la pace, l’uguaglianza, l’unità spirituale e invitando a superare ogni differenza fra cultura e religioni. Vanta collaborazioni internazionali, prima fra tutte con The Wailers, e ha suonato sui palchi di tutto il mondo, dai grandi festival europei al Central Park di New York.

Alphablondie_stage1

Alpha Blondy, artista africano di nascita ma cittadino del mondo, è protagonista di un tour che ha toccato l’Italia poche settimane fa con due date, una al Nord (Milano) e una al Sud, al Cycas Club di Potenza. Per un appuntamento così importante il service incaricato Sonora si è ancora una volta affidato ai sistemi dBTechnologies sia per il sound reinforcement che per il monitoraggio del palco.

AlphaBlondy_subs

Il sistema line array era composto da 16 moduli attivi DVA T12 (8 per lato) più 4 moduli DVA T8 come front fill e 8 sub DVA S30 che hanno sostenuto l’artista ivoriano e la band di 10 elementi, coinvolgendo gli oltre 2500 paganti e trasformando il locale potentino in una grande dance-hall. Sul palco, il service ha posizionato 8 stage monitor attivi DVX DM15 e 8 DVX DM12, in modo da garantire un monitoring eccellente a tutti i musicisti (2 tastiere, basso e batteria, sezione fiati, 2 coriste e naturalmente, il lead singer). Il side fill è invece stato affidato a sistemi Electrovoice.

AlphaBlondy_DVA

“La serata è stata un successo” racconta Sandro Martelli di Sonora Service. “La band locale Basiliski Roots ha aperto il concerto e scaldato l’atmosfera. Per loro, il fonico di sala era il nostro Gianvito Amati e Rocco Amati era fonico di palco. Questo ci ha permesso di testare il sistema e constatare che tutto era settato al meglio, e anche durante il main act la resa sia in sala che sul palco è stata ottima.” Continua Martelli. “Non solo il FOH engineer era più che soddisfatto, ma lo stesso Alpha Blondy a fine concerto è venuto a ringraziare e a fare i complimenti a tutto lo staff di Sonora Service”.

Info: www.dbtechnologies.com

Vai alla barra degli strumenti