RCF amplifica lo stadio del Ulster Rugby

Ulster Rugby è una delle quattro squadre professionali di rugby irlandesi per cui è stata terminata la ristrutturazione della propria struttura a Belfast, nell’Irlanda del Nord. Tra le novità la costruzione di tre nuovi stand al coperto in aggiunta all’esistente stand VIP e un nuovo sistema di annuncio ed evacuazione firmato RCF, collegato a un allarme antincendio, realizzando un’infrastruttura di comunicazione a norma BS5839.

image_gallery

L’installatore MGA Communication ha collaborato con l’Engineering Support Group di RCF per progettare la miglior soluzione possibile, vincendo la gara d’appalto per fornire una rete integrata di allarme vocale e comunicazione. Il sistema di trasmissione sonora e di evacuazione d’emergenza DXT7000 di RCF è stato selezionato per gli spalti principali, i corridoi, le aree di circolazione della folla, i bagni, i privé aziendali, le sale riunioni e le aree bar.

Per i tre nuovi stand sono stati utilizzati i diffusori a due vie coassiali impermeabili RCF P3115-T, con grado di protezione IP 55. Sei cluster da 2 diffusori sono stati installati sulla tribuna principale; ogni cluster fornisce una dispersione verticale di 120° (90° orizzontale). Altri quattro cluster da due P3115-T sono sospesi sotto il tetto del Memorial Stand e del Family Stand, dietro i pali della porta. La struttura di sostegno per tutti i cluster è stata fabbricata da MGA, con un supporto di sicurezza costituito da un sistema di catenarie in acciaio inox. Gerald McKeown di MGA ha dichiarato che la soluzione di RCF è stata scelta per la sua abilità di soddisfare diversi criteri-chiave, come il grado di protezione IP necessario, e perché fornisce il livello richiesto di dispersione, potenza e risposta in frequenza.

image_gallery (2)

I diffusori sulle tribune esterne sono regolabili al fine di ottenere una piena copertura della stessa con un calo netto di 4 dB sul campo di gioco, come richiesto, e un’ottima uniformità garantita dalla sovrapposizione dei cluster adiacenti. Tutte queste caratteristiche erano state identificate in precedenza con il modello EASE. Il manager dello stadio Kingspan, David Boyd, ha dichiarato: “Il nuovo sistema sonoro si è rivelato perfetto in termini di performance e anche l’intelligibilità del parlato è decisamente migliorata. In precedenza avevamo un sistema PA separato dal sistema d’allarme, che non permetteva la trasmissione automatica di istruzioni di evacuazione nel caso di attivazione dell’allarme antincendio. Ora tutti gli stand sono collegati al PA. Questo ci consente grande flessibilità, perché è importante che ogni stand possa essere attivato separatamente”.

La stanza di controllo è nel Family Stand e gestisce quattro rack (uno per stand), con le linee dati e di controllo collegate da rame e fibre antincendio, per uno stadio che ora può ospitare 18’150 persone. Gli atri sono coperti dalle plafoniere di RCF PL70EN, dai diffusori universali DU50EN e dai diffusori P3115-T usati per le tribune. I proiettori di suono resistenti alle intemperie della serie DP di RCF trasmettono le informazioni per chi entra ed esce dal campo. Per l’amplificazione del sistema è stata utilizzata la serie UP 8000 di RCF, ad alta efficienza, di classe D.

image_gallery (3)

Per concludere Gerald McKeown dichiara: “Con RCF abbiamo un’ottima relazione. Ci hanno fornito un grande supporto sia per lo stadio dell’Ulster Rugby, che per il precedente progetto del centro acquatico e ricreativo Bangor Aurora. Siamo estremamente soddisfatti anche dei prodotti: in questo caso c’erano ben 40 o 50 parti del sistema che dovevano essere a norma e RCF è riuscita a soddisfare tutti i requisiti.”

Info: www.rcf.it

Vai alla barra degli strumenti