Disponibili i primi modelli ShowMatch DeltaQ di Bose

Bose Professional lancia sul mercato i nuovi sistemi array ShowMatch™ DeltaQ™ ideali per installazioni e live dotati di particolari guide d’onda intercambiabili per un suono di qualità in qualsiasi situazione.  Le tecnologie all’interno dei sistemi DeltaQ permettono un notevole incremento della qualità audio e della pulizia del parlato grazie alla possibilità di gestione della direttività del suono molto più flessibile rispetto ai sistemi tradizionali.

I moduli array full-range ShowMatch sono disponibili con copertura verticale 5°, 10° o 20° e dotati di estrema versatilità che permette di ottenere configurazioni J-array, a curvatura costante o DeltaQ. Gli array DeltaQ sono inoltre estremamente leggeri e permettono di ridurre significativamente i costi di allestimento.

Il nuovo ShowMatch DeltaQ sono in grado di esprimere 145 dB di picco, generati dal particolare driver al neodimio Bose EMB2S e dai due woofer da 8” sempre al neodimio.
Le particolari guide d’onda permettono di modificare la copertura orizzontale anche in modo asimmetrico, così da garantire una copertura perfetta ed una migliore qualità audio. I moduli verranno venduti con all’interno le guide d’onda da 70° e 100°, mentre i kit 55° e 120° sono acquistabili a parte. Il sistema risulta essere compatto e facile da trasportare, ideale sia per quanto riguarda le installazioni, sia per piccoli club e luoghi di culto.

Se combinati con i sub da 18” della serie ShowMatch DeltaQ avremmo un’estensione di frequenza per quanto riguarda i bassi sotto i 30 Hz.

Disponibili inoltre un largo numero di accessori per il rigging, inclusi frame per appendimento, pullback brackets, braccetti per la configurazione ground-stack, adattatori vari e particolari pin per le installazioni.
Bose Professional rilascerà a breve la versione 6.9 del software Modeler® con uno specifico toolset ottimizzati per i sistemi ShowMatch. Inoltre Bose rilascerà a breve Bose Array Tool, un tool che permetterà di velocizzare la configurazione dei sistemi Bose tramite un mapping della copertura “direct-field”.

Info: pro.bose.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti