Clay Paky al festival austriaco Linzer Klangwolke

Björn Hermann è stato incaricato di illuminare il cielo di Linz in occasione del recente festival musicale Linzer Klangwolke, detto Nuvola di Suono, svoltosi lungo le rive del Danubio. L’evento multimediale all’aperto, un mix di musica, performances e arti visive, ha caratterizzato da sempre l’evento calendarizzato dal 1979. Il festival presenta un tema differente ogni anno e, per celebrare il cinquantesimo anniversario della Johannes Kepler University Linz, l’edizione del 2016 è stata presentata con il tema de “Il fiume della Conoscenza”.

Linz Klangwolke ® Tom Mesic

Circa 100,000 persone si sono riunite lungo i 500 metri di estensione della riva del fiume, immersi tra le note della musica composta per l’evento gratuito, accompagnata da uno scenario stravagante fatto di luci, lasers, video proiezioni e fuochi artificiali. Lo show è stato concepito dal media-artist Salvatore Vanasco, con un piano tecnico e implementazioni a cura di PRG XL Video.

Linz Klangwolke ® Detlev Klockow (PRG)

Hermann, che ha lavorato duramente all’evento assieme al manager di produzione Uwe Buhrdorf di Wellenmaschine, ha usato un totale di 120 proiettori Clay Paky Mythos ibridi come parte del suo disegno luci, che ha ricoperto la grande distanza di un chilometro lungo entrambe le rive del fiume. Per l’impresa ha invocato l’utilizzo di impronte di trasmissione DMX W-D per trasmettere i dati necessari per il suo progetto.

Linz Klangwolke ® Detlev Klockow (PRG)_8

Dal momento che non c’era tempo per le prove sul posto, l’intero show è stato pre-programmato con Cast Wysiwyg presso lo studio Hermann a Berlino. Il giorno dello show, sono state utilizzate, per il controllo e la programmazione , due console GrandMA 2 full-size e una GrandMA light 2.

Linz Klangwolke ® Detlev Klockow (PRG)_6

Assieme a Buhrdorf, la sfida era quella di esplorare il tema dell’educazione e presentare quella storia ai visitatori riuniti al Linz Danube Park, con una sola chance di riuscita. Fortunatamente, lo show è riuscito senza nessun intoppo, il tempo è stato clemente, e sia il progetto luci di Hermann che i proiettori Clay Paky hanno reso giustizia alla lunga e ricca tradizione del festival Linz Klangwolke.

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti