Firenze ospita SHOWLIGHT 2017, un appuntamento imperdibile per i professionisti dell’illuminazione

Si svolgerà a Firenze dal 20 al 23 Maggio 2017 l’edizione 2017 del convegno mondiale dell’illuminazione scenografica SHOWLIGHT. L’evento, con cadenza quadriennale, esiste da circa 30 anni e ogni volta viene organizzato in un paese diverso del mondo.

All’interno della manifestazione saranno presenti una serie di presentazioni da parte di relatori autorevoli come Lighting Designer, Direttori della Fotografia, Architetti o comunque esperti di illuminazione scenografica, centrate sul tema dello show-lighting nel teatro, nei grandi eventi, in televisione e nel cinema, fino alle installazioni scenografiche in architettura o nei parchi a tema.
Il team di relatori è costituito da professionisti che hanno realizzato spettacoli o progetti di grande rilievo internazionale negli ultimi quattro anni, che raccontano la loro esperienza, le soluzioni tecniche da loro escogitate oppure le nuove tecnologie disponibili.

Intorno alla conferenza gravitano poi altre attività secondarie come ad esempio un’area espositiva con circa 40 aziende del settore, una serie di attività di socializzazione e un programma di visite guidate a luoghi interessanti nella città di Firenze.

La serie di conferenze inizierà Domenica 21 Maggio e si concluderà Martedì 23 Maggio. Il programma degli interventi, non ancora definitivo, è già pubblicato sul sito dell’evento www.showlight.org,

La sede del convegno è l’auditorium del Palazzo dei Congressi di Firenze, una location di prestigio a fianco della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. La città di Firenze è facilmente raggiungibile anche dall’aeroporto di Firenze stessa o da quello di Pisa.

La partecipazione a “Showlight” richiede il pagamento di una quota d’iscrizione e saranno messe a disposizione formule che si adattano a tutte le esigenze.

“Showlight” è sempre stato un appuntamento imperdibile soprattutto per i lighting designer del mondo anglosassone e nel Nord Europa, Il segreto di tale successo sta nella formula dell’evento che, anzitutto è una conferenza seria, con temi di rilievo ed attualità per chi opera nello show-lighting, scelti con cura dal comitato organizzatore. I relatori sono tutti esperti di alto livello e le loro presentazioni sono realizzate in modo professionale e soprattutto concise: ognuno ha rigorosamente solo 20 minuti. Ciò conferisce alla conferenza un ritmo vibrante e dà spazio ad una gran varietà di argomenti.

“Showlight” è anche un’opportunità unica di socializzazione; le conferenze sono infatti intervallate da pause durante le quali tutti sono tenuti a circolare nelle aree comuni per conoscersi, relazionarsi, scambiare esperienze. I coffee-break e il pranzo a buffet si svolgono all’interno dell’area espositiva, adiaciente alla sala congressi, con punti di ristoro distribuiti fra gli stand; questi ultimi sono piccoli e tutti rigorosamente uguali perché, nell’intento degli organizzatori, le ditte espositrice sono lì non per fini di promozione commerciale bensì per dare un’informazione tecnica a chi utlizza i loro prodotti.

Il comitato organizzativo ha previsto anche una serie di attività “sociali” facoltative, che arricchiscono l’evento con momenti ricreativi e interessanti per i partecipanti nella magnifica cornice fiorentina.

E’ noto che la professione del Lighting Designer per lo spettacolo è molto consolidata in Inghilterra e negli Stati Uniti. Ci sono anche partecipanti da altri paesi ma gli Italiani sono sempre stati pochissimi. Quest’anno gli italiani avranno finalmente la possibiltà di conoscerlo meglio e soprattutto di approfittare per un aggiornamento professionale di alto livello. Senza scordare la possibilità di fare conoscenza, in un ambiente informale, dei grandi professionisti che hanno realizzato eventi e spettacoli straordinariamente importanti. Seppure tutte le confenze siano in lingua inglese, è disponibile un sistema di traduzione simultanea dall’Inglese all’Italiano, che renderà più fruibile la partecipazione di tutti i professionisti Italiani.

Claypaky è sponsor principale dell’evento. Dice Pio Nahum, CEO Claypaky: “La nostra azienda ha sempre sostenuto “Showlight” in tutte le edizioni passate perché lo riteniamo un evento fondamentale per lo sviluppo della cultura della luce nel mondo dello spettacolo. E’ proprio grazie a eventi seri come “Showlight” che nel mondo anglossasone fare il Lighting Designer è diventata una professione qualificata, riconosciuta e ben retribuita. Un’iniziativa come “Showlight” è anzitutto un’opportunità di crescita professionale per chi lavora nel settore ma è anche un evento che promuove e qualifica la professione. Inoltre, dal punto di vista di Claypaky, ADB, Osram e aziende come le nostre, una professionalità più diffusa nel nostro settore significa l’opportunità di fare apprezzare il valore aggiunto della qualità e delle performance superiori dei nostri prodotti”.

Info: www.showlight.org

Vai alla barra degli strumenti