Elation Colour 5 Profile scelto del Ballet Theatre di Pittsburgh

Il Lighting Designer Herrick Goldman aveva la necessità di utilizzare uno spot flessibile ellissoidale con un’ottima resa del colore per la rappresentazione di “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll al Ballet Theatre di Pittsburgh.
Al termine di una attenta analisi, Herrick ha scelto lo spot ellissoidale a LED Colour 5 Profile™ di Elation Professional, per lo show che è andato in scena dal 10 al 19 febbraio al Benedum Center for the Performing Arts.

Goldman ha così commentato il suo lavoro: “Aggiornare l’estetica per renderla più moderna e vibrante in collaborazione con il coreografo Derek Deane si è rivelata una sfida divertente. Quando Derek mi ha detto che voleva uno spettacolo che rievocasse la modernità di Las Vegas, io e Curtis Dunn (direttore di produzione) abbiamo iniziato subito a discutere l’aggiunta di LED alla pianta luci. Abbiamo usato 26 Colour 5 Profile Elation, che si sono rivelati lo strumento perfetto per lo spettacolo”.

Alice nel paese delle meraviglie è un balletto a tema in stile classico, che il Ballet Theatre di Pittsburgh ha riproposto in chiave fantasiosa e moderna. Le bizzarre avventure di Alice danno ampio spazio al colore e alla creatività: un contesto perfetto per un dispositivo di illuminazione intelligente, dotato di un’ampia gamma di colori come il Colour 5 Profile, che Goldman ha impiegato nella maggior parte delle scene. “Seguendo le indicazioni del team creativo e la poetica di Alice nel paese delle meraviglie, abbiamo iniziato il balletto con una luce naturale, per poi passare a una saturazione dei colori sempre maggiore, così da rendere più vivida la narrazione. La scena del tè è stata illuminata con un colore ambra dorato e, naturalmente, la Regina di Cuori è entrata in scena con un rosso sangue carico. Sue Blane, set designer e costumista, e il coreografo avevano senza dubbio un’idea ben precisa sull’illuminazione. Gli splendidi costumi sono stati pensati per interagire con le luci di scena: la possibilità di valorizzarli con luci in tonalità sature e brillanti nella maggior parte dei casi ha fatto davvero la differenza, sorprendendo anche loro.”

Il Colour 5 Profile ellissoidale è in grado di riprodurre un vasto range di colore grazie alla sua sorgente LED a cinque colori, ma il dispositivo può anche proiettare diverse tonalità di luce bianca, cosa che Goldman ha sapientemente sfruttato. Spesso ha utilizzato altre fixture per ottenere colori saturi da diverse angolazioni, per poi utilizzare i Colour Profile per dare origine a lame di luce bianca e brillante. “Ho apprezzato la possibilità di ottenere, utilizzando la stessa apparecchiatura, un bianco tungsteno intenso oppure una luce bianca tendente al blu. Questi apparecchi hanno dimostrato di avere ottime prestazioni rispetto all’intensità delle apparecchiature in dotazione al Benedum Center, come i Source4 Leko e altri tipologie di dispositivi”.

Con un CRI > 94, anche la qualità della luce del Colour 5 Profile è eccellente. Con ventiquattro Colour 5 Profile sono stati realizzati tre sistemi di illuminazione laterale con supporto tubolare, con la stessa resa di quattro unità su ogni lato. Ogni dispositivo è dotato di lenti da 19° (sono disponibili 19°, 26°, 36° e 50°) con diffusione R119 per un effetto uniforme sull’ampio palco del Benedum da un’altezza di circa 9 metri. Una fixture è stato utilizzato come effetto gobo downlight e un altro come retroilluminazione superficiale al centro, mentre una delle unità disponeva di un supporto gobo rotante e un gobo in vetro prismatico Rosco giallo e ambra montato sul relativo supporto rotante. “Quando la sorgente LED si spostava dietro la texture dicroica, i colori secondari emergevano con vigore”, ha dichiarato Goldman.

Il direttore di produzione Curtis Dunn ha spiegato che, poiché il numero di dimmer disponibili al Benedum Center non consentiva una facile integrazione dei sistemi di illuminazione ridondante nel setup, la flessibilità data dalla possibilità di cambiare colore offerta dal Colour 5 Profile si è rivelata cruciale. “I Colour Profile sono stati integrati in un impianto da 500 proiettori, ma senza la loro capacità di cambiare colore l’impianto avrebbe dovuto essere molto più grande, con almeno 600 fixture. Invece di appendere quattro apparecchi Source4 tradizionali, ad esempio, siamo stati in grado di appendere un solo Colour Profile. Il risparmio è stato notevole!”.

Anche la sorgente LED è stato un fattore determinante, per le sue caratteristiche in termini di risparmio energetico, ma anche per le sue capacità di controllo. “È certamente utile essere in grado di alimentare diversi dispositivi con un solo circuito da 20 amp”, ha affermato Goldman, mentre Dunn aggiunge: “Il Benedum non dispone di un grande numero di dimmer, per questo motivo la possibilità di controllo del Colour 5 Profile si è rivelata importante”.

Durante le due settimane di messa in scena di Alice nel paese delle meraviglie al Benedum Center non sono stati riportati problemi con le apparecchiature, che sono state prese in considerazione anche per il prossimo tour del balletto.

Info: www.elationlighting.com
Info: www.audioeffetti.com

Rimani aggiornato con le ultime news dedicate ai professionisti dello spettacolo!

Rimani aggiornato con le ultime news dedicate ai professionisti dello spettacolo!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti