Genelec presenta i nuovi monitor tre vie The Ones

Genelec presenta la nuova serie di monitor da studio The Ones, caratterizzati dal design estremamente compatto. Sono infatti i più piccoli monitor a tre vie coassiali al mondo, ideali per il monitoring nearfield.

I nuovi modelli della serie 8331 e 8341 hanno dimensioni non più grandi dei modelli tradizionali due vie 8030 o 8040, ed eliminano virtualmente i limiti dei classici sistemi coassiali. I sistemi point source sono una soluzione ottimale per situazioni di ascolto critiche, superano infatti il problema della colorazione fuori asse tipica dei monitor con altoparlanti tradizionali. In questo modo l’ascoltatore è più libero e non ‘incollato’ al suo ‘sweet spot’. I sistemi coassiali tradizionali presentano però delle limitazioni, come una banda passante limitata, pressione sonora abbastanza ridotta e dispersione solitamente poco uniforme. Genelec, grazie all’utilizzo del driver brevettato Minimum Diffraction Coaxial (MDC), ha fatto si che i The Ones superino questi problemi. Forniscono infatti un’immagine più precisa sia in asse che fuori asse, una riproduzione neutrale.

Il sistema di controllo della direttività (DCW), combinato con il design a doppio woofer a scomparsa, aiuta a minimizzare le riflessioni e quindi ad avere un ascolto il meno “colorato” possibile. Come 8351, anche i nuovi 8331 e 8341 possono essere orientati orizzontalmente o verticalmente utilizzando la base IsoPod regolabile, senza variazioni nelle prestazioni.

 

Ci dicono da Genelec: “Sebbene nella forma e nella funzione ricalchino il progetto del modello 8351, i nuovi modelli sono stati completamente ridisegnati per poter garantire dimensioni ultracompatte (solo 299mm x 189mm x 212mm per l’8331 e 350mm x 237mm x 243mm per l’8341). Le innovazioni includono il gruppo coassiale con il midrange e il tweeter che condividono lo stesso magnete, riducendo la dimensione e il peso senza alcuna perdita nella risposta in frequenza. L’esclusivo cono del midrange coassiale è ora composto da sezioni concentriche, ottimizzando la linearità in gamma media – come fa il DCW che copre l’intera superficie anteriore del monitor.
Nonostante le dimensioni, infatti i The Ones nascondono tre sistemi di amplificazione in Classe D, uno per via, sviluppati interamente da Genelec insieme alla tecnologia (ISS) per un risparmio energetico intelligente.

La pontenza non manca, sebbene siano molto piccoli, la pressione sonora massima ‘short term’ a 1m è di 104 dB SPL per 8331 e di 110 dB SPL per 8341, con accuratezza migliore di ± 1,5 dB e risposte di frequenza rispettivamente a partire da 45 Hz e 38 Hz (-6 dB) estesa fin oltre 40 kHz sia che si usino gli ingressi analogici o quelli digitali.
Il design coassiale consente l’ascolto molto ravvicinato” continuano da Genelec, “fornisce un drammatico miglioramento del rapporto tra suono diretto e suono riverberante e riducendo drasticamente l’influenza della stanza durante il monitoraggio. La distanza d’ascolto può essere molto ravvicinata a partire da 40 cm, senza perdita di precisione. Ad una distanza di ascolto di appena 50cm, la capacità massima SPL (headroom) aumenta di più di 5 dB.

Lo Smart Active Monitoring (SAM), brevetto basato sul sistema Genelec Loudspeaker Manager (GLM ) 2.0 con software proprietario per PC e Mac, incorporando AutoCaL rende semplice la creazione di impostazioni di monitoring ottimali anche negli ambienti più complessi, compensando automaticamente le influenze della stanza, calibrando i livelli, compensando i ritardi (dovuti a distanze diverse dei monitor dal punto di ascolto) ed allineando la fase e l’equalizzazione della stanza per creare un ambiente di ascolto ottimale.

Info: www.midiware.com

Vai alla barra degli strumenti