Claypaky a Eurovision 2017 con Scenius Unico

Per il progetto di illuminazione della recente edizione di Eurovision Song Contest, tenutosi a Kiev, in Ucraina, Jerry Appelt, lighting designer e direttore della fotografia di fama internazionale, ha scelto i nuovi proiettori Claypaky Scenius Unico.

Come da tradizione di questo evento d’elitè anche per quanto riguarda gli aspetti illuminotecnici, ogni performance è stata supportata da un allestimento straordinario, con spettacoli luci, video ed effetti speciali e con costumi, arredi e materiali di scena in una combinazione di alto valore qualitativo.

La soluzione proposta da Appelt, che ha affrontato l’Eurovision Song Contest per la terza volta, è nata dalla collaborazione creativa con lo scenografo Florian Wieder. Partendo da una proiezione sul proscenio che curvava maestosamente ad arco dal fondo del palcoscenico, il progetto è stato completato da uno spettacolare video floor e da una quinta di sfondo, tutta a video LED, così grande da coprire l’intera larghezza della sala.

Appelt ha conferito armonia al tutto grazie a un rig estremamente dinamico, basato su una grande struttura tridimensionale, conosciuta dagli addetti ai lavori con l’appellativo di “Beehive”, sospeso al centro del palco, dietro la superficie di proiezione scenica ad arco realizzata da Wieder e di fronte allo sfondo video per creare un punto focale versatile nell’illuminazione del palco. Questo è stato poi circondato da truss automatizzati e forma ricurva, tutti provvisti di luci Scenius Unico Claypaky equipaggiate da lampade OSRAM Lok-it! HTI 1400/PS.

“Il mio principale obiettivo era quello di realizzare un’architettura di luci che potesse essere multifunzionale, proprio come un coltellino svizzero!” ha spiegato Appel. “A questo scopo avevo bisogno di un rig che fosse estremamente flessibile da ogni punto di vista e che, al contempo, rendesse bene in TV. Doveva essere in grado di generare una selezione praticamente inesauribile di effetti diversi a beneficio delle riprese televisive. Ogni truss è automatizzato per creare un’infinità di combinazioni, mescolando luci, ombre, buio, altezza e profondità, angolo e colore, beam potenti e beam delicati”.

A proposito di Scenius Unico di Claypaky, Appel ha poi dichiarato: “Avevo bisogno di una luce dalla massima affidabilità, in grado di ricoprire il ruolo di due o anche tre diversi tipi di proiettore, senza però compromettere colore, potenza, effetti e precisione meccanica. Scenius Unico è stata l’unica soluzione possibile, perché è così versatile: può essere sia uno spot, sia un wash, ma anche un proiettore beam, con un output sempre molto potente. In più, ha misure compatte e peso contenuto.”.

Le luci Scenius Unico – fornite all’Eurovision dalla PRG, hanno consentito ad Appelt di impiegare una temperatura colore in uscita di 6500 K, ideale per combinare gli effetti luce con la produzione video. Appelt ha potuto modellare il fascio di luce letteralmente al millimetro, grazie al sofisticato framing system.

“Ho usato le luci Scenius Unico principalmente come proiettori beam. Volevo un proiettore che mi consentisse di ottenere un ampio spettro di colori, con un’uscita potente, creando al contempo effetti molto diversi tra loro. Scenius Unico fa esattamente tutto questo. Inoltre offre una vastissima gamma di colori, è molto brillante ed ha un fascio di luce molto intenso, direi “old-fashion”, ricco di hotspot, che io adoro perché sono perfetti per questo genere di spettacolo”.

Ola Melzig, responsabile di produzione per Eurovision, è dello stesso parere: “Una delle sfide più importanti per Jerry è stata quella di bilanciare luci e video per le riprese televisive. Per arrivare a questo risultato è stato necessario impiegare un proiettore dal grande impatto, con caratteristiche avanzate, capace di output straordinari e di alta qualità che lo distingua dal resto delle luci e dei video in sala. Per questo Jerry ha voluto a tutti i costi i proiettori Scenius Unico. Tutti noi amiamo il colore, specialmente quando si tratta di andare in TV, ma io, come responsabile di produzione, sono stata colpita anche dal peso relativamente basso e dal rapporto molto conveniente tra luci potenti e consumi modesti. Non solo quindi luci di grande effetto, ma anche economicamente vantaggiose”.

All’International Exhibition Centre della capitale ucraina, migliaia di persone hanno assistito a tre straordinari spettacoli dal vivo, seguiti in diretta televisiva da oltre 200 milioni di persone. Su YouTube, il Grand Final ha registrato un vero e proprio record, con oltre 4 milioni di visualizzazioni.
Sabato 13 maggio i 26 artisti arrivati in finale si sono esibiti sul palco del contest, mettendo in mostra tutto il loro entusiasmo. Ma uno solo di loro sarebbe stato il vincitore: il portoghese Salvador Sobral.

Info: www.claypaky.it

Vai alla barra degli strumenti