Spotlight a Palermo per un appuntamento doppio, anzi triplo!

In un recente articolo apparso sulle nostre pagine, che peraltro ha avuto un grande successo di pubblico, abbiamo parlato dell’evento di “Radio Italia Live Il Concerto” andato in scena poche settimane fa in Piazza Duomo a Milano. In quell’occasione Giancarlo Toscani, LD dell’evento, ci aveva raccontato il grande lavoro di pre-produzione svolto per la prima volta col software Light Converse, prodotto dell’omonima azienda e distribuito in Italia da Spotlight, e dell’uso particolare di sorgenti luminose convenzionali al fianco di moderni motorizzati a LED sul grande palco allestito per l’occasione. Per chi ancora non l’avesse letto ecco il link.

Strategico e funzionale è stato in quell’occasione il dialogo e la collaborazione con l’azienda milanese Spotlight che ha fornito diversi prodotti, tra i quali il software Light Converse, i fari alogeni RP 1280 1200W/80V ARC (versione motorizzata) di cui sopra e la nuovissima centralina di controllo Clarity LX900, la top di gamma di casa LSC, anch’essa motivo di curiosità ed interesse.

Quest’anno Radio Italia ha raddoppiato, riproponendo un concerto praticamente identico anche a Palermo, questa volta in una location molto più grande e capiente e per questo con esigenze differenti.

A Palermo Giancarlo Toscani, col vigile supporto di Lorenzo Pagella di Spotlight, hanno lavorato quindi per adattare il precedente disegno al fine di illuminare correttamente la nuova area, sopratutto nella zona del pubblico, rivendendo i posizionanti e soprattutto integrando con ulteriori sorgenti luminose poste nelle torre regia.

“Fondamentalmente abbiamo dovuto aggiungere ulteriori corpi illuminanti, vista la grandezza della location, e riadattare ovviamente il disegno previsto a Milano, anche se il palco, nella sua essenza, non è stato toccato più di tanto…” ci ha detto Lorenzo Pagella. “Grazie alla logica di programmazione di Clarity abbiamo accorciato le tempistiche ed in particolare la funzione “clone” della console – che permette di recuperare alcune memorie e semplicemente “spalmarle” su altri fari non necessariamente identici ai precedenti – ci ha aiutato non poco!”

Spotlight, sempre molto attiva ed attenta alla formazione ha deciso di intensificare lo sforzo, sfruttando questa seconda data di Palermo per organizzare una tre giorni di incontri formativi sulle proprie tecnologie di punta, scegliendo come partner il conosciuto distributore siciliano Decibel, appoggiandosi alla sede di Palermo.

Le giornate, presentate da Matteo Boffi e Massimo Cammi, sono cominciate la mattina con la presentazione dei proiettori a LED della famiglia Green Line, nelle declinazione di potenza da 50 W a 450 W ed in tutte le varianti disponibili quali fresnel, PC, sagomatore e seguipersona. E’ stata poi la volta dei Cycled da 300 Watt, un diffusore a LED sempre molto utile ed apprezzato al fine di colorare efficacemente fondali di grandi dimensioni.

Il Focus è passato poi sulle consolle, parte importante e consistente del catalogo Spotlight, partendo dalla Vector Ultra Violet, consolle compatta e pensata per il touring, adesso in grado di gestire 32 universi grazie ad un aggiornamento rilasciato nelle ultime ore per poi passare alla Minim e la Mantra di LSC. Per concludere non poteva mancare un “passaggio” sulla Cognito 2, ormai ben conosciuta e presente nel mercato e della quale noi stessi abbiamo proposto un Focus On qualche mese fa. Altre due tecnologie utili nella vita di ogni giorno hanno catturato l’attenzione del pubblico: Buddy di ELC – un nodo convertitore da DMX a LAN alimentato via USB – e sempre da ELC un nuovo switch da 16 porte di rete più 2 di fibra tools che può certamente fare la differenza in installazioni complesse.

Ma la parte veramente interessante è arrivata nel pomeriggio, quando i partecipanti hanno avuto l’occasione di visitare direttamente il palco e la regia luci di Radio Italia Live e verificare da vicino l’allestimento, la messa in opera ed il funzionamento delle macchine utilizzate.

“E’ stato il software Light Converse ad aver suscitato molto interessamento proprio grazie all’estrema semplicità ed immediatezza di utilizzo di cui ci aveva già parlato Toscani stesso…” aggiunge Lorenzo Pagella. Chiaramente protagonista – nonché centro nevralgico del set up – la console Clarity LX900 che nella regia di Milano e di Palermo era affiancata da una Clarity LX600 con funzione di spare così da garantire la massima sicurezza anche in eventi di questa portata.

Info: www.spotlight.it

Vai alla barra degli strumenti