Modena Park: il riassunto ed un paio di riflessioni…

Esattamente un mese fa andava in scena uno degli show più grandiosi ed emozionati di sempre, sicuramente il più importante per eco mediatica e dispiegamento di forze nel nostro Paese: Modena Park, il megaconcerto per 225.000 persone che ha celebrato i 40 anni di attività musicale di Vasco Rossi. Un concerto sicuramente destinato ad entrare nella storia, anzi, che è già di fatto entrato di diritto nella storia.

Noi di ZioGiorgio.it eravamo presenti e, ad un mese di distanza, abbiamo prodotto e completato – primi ed unici – un report dettagliato a puntate sugli aspetti tecnici di questo show.

“Un’informazione puntuale e concreta in grado di tenere agilmente il ritmo del flusso incalzante delle informazioni che circolano in rete e sui Social Network, non sempre altrettanto attendibili e corrette… Il segreto? Nessuno! Se non quello di una redazione attenta e scrupolosa che lavora proprio per questo fine. Siamo tecnici e scriviamo per i tecnici, da sempre.”

Era importante esserci, era importante ancora una volta far luce sul mondo del “dietro le quinte”, rendere giusto merito a tutte le persone che hanno lavorato e contribuito al successo di uno show complicato e che ha attirato non poche curiosità anche all’estero collezionando molta ammirazione e numerosi commenti positivi.

In questo senso, tra tutte le altre cose che potrete leggere negli articoli che abbiamo prodotto, vogliamo ribadire quanto questo evento sia stato importante in termini assoluti per il nostro settore e non solo, visto che il “successo” del concerto andrebbe goduto, anche se in piccola parte, un po’ da tutti quelli che gravitano in questo business, proprio per la bravura e l’eccellenza tecnica che rental e personale tecnico – tutto italiano – sono stati capaci di mettere in campo.

Non dimentichiamo neppure cosa Modena Park ha rappresentato in termini di ritorno economico per la città di Modena e per tutte quelle persone – moltissime – che per mesi o anche anche pochi giorni, hanno avuto una occupazione ed un lavoro, in un’Italia che non sprizza certo ottimismo da tutti i pori.

Per chi se li fosse persi (pochi a vedere dalle statistiche…) ecco i link ai quattro articoli:

Modena Park: si comincia con l’audio in sala!

Modena Park: l’audio sul palco e le Radiofrequenze!

Modena Park: luci e video

Modena Park: strutture, corrente e produzione

E così si conclude un altro report su un evento importante in cui abbiamo semplicemente raccontato – come sempre – quello che abbiamo visto e sentito: certo, questa volta abbiamo avuto vita facile, tutto è stato perfetto!
A volte quello che scriviamo può piacere a volte no, ma di certo quello che leggete sullo Zio è sempre e comunque sincero ed obbiettivo. Giudizio ed opinione sono due concetti ben diversi e noi, sinceramente, siamo più interessanti a comprendere, indagare e raccontare piuttosto che giudicare…

La Redazione

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti