Soundsation MHL-280BS

Spesso si parla di qualità e prezzo in modo molto generico, senza mai considerare ed ammettere il reale utilizzo da parte dell’utente finale. Mi spiego meglio: un rental o un service che puntano sulla qualità, scelgono prodotti top di gamma se hanno a che fare con produzioni estremamente importanti in cui precisione e qualità elevatissima sono i primi aspetti da valutare e dove il budget spesso non è un problema a fronte di un rientro economico concreto. Viceversa esiste anche un mercato immenso fatto di piccoli eventi dove non vale la pena “scomodare” prodotti costosi e in cui è complicato ammortizzare costi alti in periodi brevi.

Per questo tipo di mercato esistono aziende che non pretendono di realizzare prodotti adatti a produzioni di grosso calibro, ma che sono in grado di fornire fixture capaci di affrontare tranquillamente più stagioni, offrendo comunque affidabilità e qualità sufficienti ad applicazioni come feste di piazza, discoteche, piccoli concerti e altro anche in location medio-grandi.

Un esempio su tutti è la nuova MHL-280BS, una testa mobile ibrida prodotta da Soundsation e in grado di affrontare in modo soddisfacente le situazioni sopra descritte, grazie alla possibilità di funzionare in tre differenti modalità, Beam-Spot-Wash e grazie alla lampada 10R da 280W, fino a qualche tempo fa dai costi proibitivi. Caratteristiche che permettono di collocare questo proiettore in un range superiore, consentendo senza troppe pretese l’uso non solo all’aperto, ma anche in ambienti al chiuso di dimensioni importanti.

IL PRODOTTO

MHL-280BS contiene al suo interno 2 ruote gobos, la prima con 9 gobo rotanti in vetro da 15.4mm e intercambiabili, la seconda con 13 gobo fissi, 2 prismi da 8 e 6 facce, effetto frost, 1 ruota colori con 14 colori oltre al bianco, fuoco lineare 0-20°, effetto strobo, mode wash regolabile ed una interfaccia utente touch ampia (2.8″), funzionale e semplice da utilizzare grazie anche alla presenza dei tasti menu, up, down e enter. Sul lato opposto rispetto al display sono presenti l’interfaccia DMX a 5 e 3 poli, la presa di alimentazione e il tasto on/off.

Il consumo dichiarato è pari a 450W dati dalla lampada da 280W e dai 15 motori estremamente silenziosi, mentre il peso totale della fixture è di soli 16 Kg. Andando nello specifico di alcune funzioni segnaliamo la messa a fuoco 0~20° dotata di riposizionamento fotoelettrico in grado di richiamare un reset automatico della feature in caso di anomalie.

LE SPECIFICHE
  • Sorgente 10R da 280 Watt
  • Durata Lampada: 2000 ore
  • Controllo: DMX512 a 16/24 canali
  • Ruota Gobo 1: rotabile con 9 gobo in vetro + bianco, rotabili, intercambiabili (diametro esterno: 15.4 mm, diametro interno effettivo: 13 mm)
  • Ruota Gobo 2: 13 gobo in metallo + bianco
  • Ruota Colori: 1 ruota con 13 colori + bianco
  • Ruota Effetti – 2 prismi rotanti: 1 prisma con 8 facce circolare e 1 prisma a 6-facce lineare con effetto frost
  • Sistema ottico: fuoco elettronico con fascio 0~20°, dotato di sistema di riposizionamento foto-elettronico (in grado di richiamare automaticamente i parametri acquisiti in fase di reset in caso di errori di posizionamento accidentali)
  • Wash Mode: effetto wash con ampiezza regolabile
  • Messa a fuoco con regolazione lineare
  • Dimmer: regolazione lineare 0-100% (dotato di effetto strobo meccanico, regolazione della velocità e varie funzioni di strobo)
  • Movimenti: Pan 540°, Tilt 239° (posizionamento elettronico accurato)
  • Zoom: lineare 4-25°
  • Strobo: funzione doppio strobo, 0.5-14 t/sec, regolabile
  • Interfaccia: Display touch-screen a colori da 2.8″. Visualizza e permette di impostare tutte le funzioni, inclusa la durata della lampada. Visualizzazione rotabile di 180°.
IL TEST SUL CAMPO

Abbiamo testato la fixture all’interno della showroom di Frenexport, distributore dei prodotti SoundSation in Italia.
Diciamo subito che non abbiamo di fronte CRI senza precedenti e fasci definiti al micron, ma la prima impressione è stata comunque quella di avere a che fare con una fixture adatta allo scopo. A partire dal movimento, abbiamo notato l’estrema silenziosità e una velocità proporzionata al peso e alle dimensioni della testa mobile, che assicurano comunque prestazioni in grado di ben figurare e “tenere il passo” all’interno di un ring luci eterogeneo e con prodotti di range superiore.

Particolare anche la scelta dei gobos con — oltre ai vari riduttori beam, stelle, linee ecc… — alcuni effetti come il reticolo e la tripla linea, su cui è possibile eseguire una messa a fuoco abbastanza precisa e, con l’inserimento di uno dei due prismi 6 o 8 facce combinati agli effetti di rotazione, ottenere degli effetti originali e ben visibili, complice anche la potenza della sorgente.

I colori risultano soddisfacenti, con un cto molto carico (forse un po’ troppo) e un bianco intorno ai 4000K tutto sommato preciso. I rimanenti colori rimangono presenti nonostante l’inserimento di prismi e gobos, rendendo quindi possibile la creazione di effetti sicuramente originali e funzionali.

Ultima osservazione a faro spento riguarda il display a colori, molto ampio e preciso, in grado di visualizzare molte informazioni e che consente numerosi settaggi della fixture in modo rapido ed intuitivo.

CONCLUSIONI

Un proiettore che non presenta novità sostanziali, ma in cui si denota un notevole impegno nello sviluppo di effetti, nella precisione dello zoom e del focus e nell’impiego di una lampada potente a costi accessibili.
Le funzioni base risultano sufficientemente precise e soddisfacenti soprattutto se si considerano costo e target di mercato di questa testa mobile.
Va bene, nulla di nuovo, direte voi, ma in ultima analisi ci siamo trovati di fronte ad un prodotto utile ed assolutamente utilizzabile in molteplici situazioni quali applicazioni live, discoteche all’aperto e produzioni medio piccole. Ma in relazione a questo genere di prodotto – che si pone dichiaratamente in una fascia medio economica – non si può non fare i conti col portafoglio, ed in questo senso MHL-280BS di Soundsation è certamente una di quelle fixture da prendere in seria considerazione e che può anche impreziosire il parco luci di tutte quelle rent piccole e senza grossi budget ma che non vogliono rinunciare a  prestazioni più che dignitose ed effetti moderni che, in questo caso, risultato pure intriganti…

info: www.frenexport.it

Walter Lutzu – main tester
© 2001 – 2017 NRG30 srl. All rights reserved

Leggi altre notizie con:
Rimani aggiornato con le ultime news dedicate ai professionisti dello spettacolo!

Rimani aggiornato con le ultime news dedicate ai professionisti dello spettacolo!

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

You have Successfully Subscribed!

Vai alla barra degli strumenti