Pulse-Eight e la gestione dei cavi Cat

Pulse-Eight fornisce una semplice e chiara guida sull’utilizzo dei cavi Cat, oltre ad un particolare strumento gratuito per la verifica dei cablaggi. 

Esistono vari tipi di cavi appartenenti a questa categoria:

  • Standard Cat 5
  • Cat5e – cavi con sezione rame più generosa
  • Cat6 – questo cavo presenta un inserto che mantiene separate le 4 coppie twistate
  • Cat6 schermato – prevede una schermatura a foglio su ogni coppia twistata.

Poiché nella fase di trasmissione vengono richieste risoluzioni sempre più elevate, i cavi di livello inferiore sono diventati meno efficienti. Oggi il cavo più comune utilizzato dagli installatori professionali è il cavo Cat 6, che sta dando prova di essere molto resistente e performante.

Rame e CCA
Il cavo di rame rappresenta la soluzione migliore per trasmettere un segnale in un cavo Cat, in quanto si tratta di un metallo pregiato, considerato bene di lusso e quindi non economico. Al fine di stabilizzare i prezzi e per accaparrarsi una nuova fetta di mercato, i produttori di cavi hanno inventato opzioni meno costose come il CCA – alluminio rivestito in rame (Copper Clad Aluminium) che purtroppo non è un prodotto certificato e quindi affidabile e non può evidentemente avere le stesse caratteristiche del rame.

AWG
AWG è l’acronimo di American Wire Gauge e rappresenta di fatto lo standard di identificazione del calibro per i cavi Cat. Il calibro funziona nel modo seguente: all’aumentare del valore AWG, le dimensioni reali del cavo diminuiscono. La diminuzione delle dimensioni del cavo comporta la diminuzione delle sue capacità di trasmissione dei dati. Lo standard per la trasmissione dati HDBaseT è 24 AWG per cavi Cat5E e 23 AWG per cavi Cat6. La corretta trasmissione del segnale HDBaseT non verrà garantita se l’installatore non utilizza cavi che si rispondono a queste semplici specifiche.   L’utilizzo del corretto tipo di cavo con un connettore di tipologia adeguata e di una patch di buona fattura continuerà a rappresentare l’opzione di installazione preferita.

Le modalità di crimpatura del cavo stanno diventando sempre più cruciali, in quanto molti installatori non hanno preso in considerazione le caratteristiche delle diverse tipologie di connettore RJ45 per crimpare i cavi. Sfortunatamente con la crescente esigenza di distribuire segnali 4K (quindi con una enorme quantità di dati) ha messo in evidenza la criticità di questo tipo di RJ45.
La tecnologia standard HDBaseT consente di trasmettere al massimo 10,2GB. Per effettuare operazioni come trasmettere un segnale video in 4K a distanza si sfrutta tutta la larghezza di banda e rimane poco (o nessuno) spazio per errori o interferenze.

Nella foto viene evidenziato il cavo in eccesso all’interno del connettore, noto anche con il nome di lunghezza dello stub. Gli studi compiuti sull’argomento, hanno evidenziato che la lunghezza massima dello stub non può superare gli 0,75 mm per trasmissioni da 10GB. La lunghezza dello stub di questo connettore può superare 1 mm il che significa che è altamente improbabile che si riescano ad effettuare trasmissioni da 10 GB (4K) esenti da problemi.

Anche la patch è una componente del sistema a cui spesso non si dedica la dovuta attenzione. Nei
sistemi moderni 4K è sempre più importante che questi pannelli vengano installati e predisposti
correttamente.

Cavi HDMI
È importante assicurarsi di utilizzare sempre un cavo di buona qualità, dell’ultima versione e proveniente da un fornitore di fiducia. Una grossa criticità è la qualità e tipologia dei cavi economici che si trovano in commercio; in alcuni casi non è molto efficace o addirittura assente la schermatura interna. Problema invisibile all’installatore, ma cruciale in fase di installazione.

Cavi patch
Sono altrettanto importanti cavi patch di buona qualità che aiutano a mantenere l’integrità e
stabilità della trasmissione HDBaseT.  L’utilizzo di cavi patch piatti può sembrare più bello e ordinato, ma di sicuro rovinerà tutto il buon lavoro svolto. È indispensabile utilizzare cavi con coppie twistate anche per brevissime tratte.
Il cablaggio di coppie intrecciate è un tipo di cablaggio in cui 2 conduttori di un singolo circuito vengono intrecciati (twistati) insieme allo scopo di annullare le interferenze elettromagnetiche (EMI) da sorgenti esterne. Ad esempio, le radiazioni elettromagnetiche provenienti da cavi a coppie intrecciate non schermate (UTP) e il crosstalk tra coppie adiacenti. Sono molte le cose da considerare

Per questa problematica Pulse Eight offre un valido aiuto, con uno strumento integrato in tutti i prodotti matrice.

Questo particolare strumento verifica la qualità dei collegamenti del sistema a cui è collegata la matrice. Nel caso si verifichi un problema, apparirà immediatamente all’installatore.

Info: www.audioeffetti.com
Info: www.pulse-eight.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti