Cuffie wireless Sennheiser HD 4 Series ZM

La redazione di ZioMusic ha di recente pubblicato una interessante news sulla serie HD 4.5 di Sennheiser, in cui viene evidenziata l’importanza del design minimal come indice di qualità. Si tratta di una serie ideale per enfatizzare i dettagli ed i contenuti musicali e dotata di tecnologia wireless e cancellazione del rumore di alto valore qualitativo.

Personalmente anche nel mondo dell’audio credo che, con poche eccezioni, un certo approccio minimal al design sia indice qualità. Se un’azienda riesce nel difficile traguardo di creare un prodotto tecnologico estremamente complesso e dargli una forma semplice e funzionale con un suo stile identificabile, allora è difficile che quel prodotto fallisca.
Questo è il motivo per cui vi segnalo il nuovo set di cuffie wireless dalla tedesca Sennheiser, le HD 4 Series, con specifico riferimento qui al modello HD 4.50.

Sennheiser ha creato con le HD 4.50 delle cuffie che risultano semplici e pratiche ed al contempo racchiudono l’apice della sua tecnologia wireless e di cancellazione del rumore.
Grazie alla tecnologia NoiseGard si può infatti ‘spegnere’ per un po’ il mondo esterno attenuandone i rumori per godersi la musica.
Sono cuffie a design chiuso (close-back) non studiate per essere un ascolto fedele di riferimento come quelle da studio ma per enfatizzare i dettagli ed i contenuti musicali. Hanno quindi delle alte brillanti e delle basse potenti.

L’accoppiamento con il proprio smartphone o tablet avviene in modo immediato via Bluetooth NFC. Mentre attraverso i controlli montati discretamente sul bordo inferiore della coppa si possono gestire volume, brani e chiamate. E per queste ultime è stato integrato un doppio microfono con pattern omnidirezionale che permette di telefonare e ricevere senza togliere le cuffie o toccare il telefono.
La batterie è agli ioni di litio e garantisce un’autonomia di circa 19 ore con la soppressione del rumore attivata (circa 25 senza NoiseGard).

Info: www.sennheiser.com
Info: www.exhibo.it

Luca “Luker” Rossi
Redazione ZioMusic.it

Vai alla barra degli strumenti