Claypaky conquista il “Plasa Awards of Innovation” con K-EYE HCR K-20

K-EYE HCR di Clay Paky ha ottenuto il Plasa Award for Innovation, l’importante riconoscimento nel settore dell’Entertainment. Si tratta di un premio altamente significativo che premia di fatto l’attenzione particolare sull’Innovazione del prodotto. La giuria, composta da qualificati professionisti del settore, che hanno analizzato attentamente il prodotto ha espresso la seguente motivazione: “Un nuovo approccio per ottenere il miglior color rendering a partire dalla riprogettazione del LED chip, anziché lavorare sulle sorgenti luminose già esistenti”.

Pio Nahum, CEO di Claypaky, spiega quali sono state le specifiche originarie dietro alla progettazione del K-EYE: “I clienti più esigenti sentono da anni la necessità di un faro che si differenzi dagli altri non tanto per la quantità di dispositivi ed effetti speciali, ma anche e soprattutto per la ‘Qualità della luce’. Si tratta di un parametro davvero difficile da definire, poiché è legato alla percezione: è la somma di molteplici fattori quali l’uniformità di diffusione, la temperatura di colore, la possibilità di controllo dei colori ma soprattutto un elevato color rendering. Per far fronte a queste esigenze Claypaky ed Osram hanno sviluppato la tecnologia HCR, utilizzata nei proiettori della gamma K-EYE e nel Klemantis di ADB.”.

Il cuore dei washlight K-EYE HCR è una sorgente luminosa a LED costituita da un modulo con 6 chip di colore diverso: ai tre colori “classici” di base (Red, Green e Blue) Claypaky ha aggiunto i colori Ambra, Ciano e Lime. Questo dispositivo genera un color gamut molto ampio con una eccellente copertura dello spettro cromatico.
Se questa particolare sorgente LED è il cuore del sistema HCR, la sua mente è il nuovissimo e sofisticato algoritmo software che ne controlla le funzioni. La luce prodotta da K-EYE HCR è quindi di alta qualità, con un CRI che raggiunge valori elevati.

La tecnologia HCR è inclusa in una vasta gamma di prodotti Claypaky, che la rendono flessibile per ogni impiego:

  • K-EYE HCR K20: washlight a testa mobile, 37 moduli LED, 750VA, 11,000 lm.
  • K-EYE HCR K10: washlight a testa mobile, 19 moduli LED, 450VA, 5,500 lm.
  • K-EYE HCR S20: washlight statico, 32 moduli LED, 500VA (orientabile su un angolo TILT di 210°).
  • K-EYE HCR S10: washlight statico, 17 moduli LED, 300VA (orientabile su un angolo TILT di 210°).

Il K-EYE HCR risulta ideale per diverse applicazioni dove è necessaria una grande luminosità, un’ampia gamma di colori e un alto CRI: teatri, studi televisivi, showroom, mostre e spettacoli di moda.

Pio Nahum conclude: “Desidero congratularmi vivamente, a nome di tutta l’azienda, con tutto il team del reparto R&D che ha realizzato un prodotto vincente e che premia gli sforzi congiunti di Claypaky e dei colleghi Osram”.

Info: www.claypaky.it

Vai alla barra degli strumenti