Bose L1 “all’Opera” a Piacenza

Estate Opera Festival” è uno degli eventi estivi più importanti della città di Piacenza tenutasi all’interno della chiesa monumentale di S.Agostino, edificio non più adibito al culto e ora sede di diversi eventi culturali.

Il Dott. Loranzi, presidente del Centro Musicale Tampa Lirica di Piacenza, in collaborazione con il Maestro Stefano Giaroli, direttore d’orchestra e presidente dell’Associazione Fantasia in RE di Reggio Emilia, ha voluto portare l’opera in un luogo tanto bello quanto difficile dal punto di vista acustico.

“Quando il Dott. Loranzi mi chiese un parere in merito alla realizzazione di uno o più spettacoli in questa splendida location,” afferma il Maestro Giaroli, “pensai immediatamente all’impatto scenico che l’evento avrebbe potuto avere, ma, allo stesso tempo, capii che sarebbe stato necessario un supporto tecnico altamente professionale e uno studio dell’ambiente per poter risolvere i problemi legati all’acustica della basilica. Per questo motivo decisi di rivolgermi a Bose Professional Italia”.

L’ing. Moreno Zampieri, Technical Supervisor di Bose Pro Italia, si è occupato della fase di progettazione dell’impianto audio per la sonorizzazione della basilica, realizzato poi grazie al supporto sul campo di o2seven consulting. L’impianto audio progettato dall’ing. Zampieri era costituito da un main PA che comprendeva due colonne Bose L1 Model2, una per parte, e due subwoofer Bose B2 e completato da quattro linee di ritardo formate da quattro diffusori Bose L1 Model1S e quattro subwoofer Bose B1 per ogni lato della navata principale. Ritardi ed EQ venivano poi gestiti tramite il processore Bose ESP4120.

“La praticità e velocità di montaggio uniti ad un design sottile e poco invasivo e ad una riproduzione del dettaglio sonoro di altissima qualità, ci hanno consentito di svolgere al meglio il lavoro e di ottenere un risultato insperato” afferma l’ing. Luca Giaroli di o2seven, “La chiesa presenta un riverbero di circa 8 secondi, ma ciò che il pubblico ha potuto percepire è stata una perfetta intelligibilità e naturalezza della voce accompagnata da un’elevata coerenza dei suoni dell’orchestra”.

“Il successo ottenuto di pubblico e critica rappresenta una grande soddisfazione per tutti coloro che hanno reso possibile questo evento” afferma il dott. Loranzi, “I seri problemi acustici sono stati brillantemente superati grazie alla collaborazione con Bose Professional Italia. Si tratta ora di continuare sulla strada intrapresa e pensare alla prossima edizione, sperando di poter presto installare il sistema in modo permanente all’interno della basilica”.

Info: pro.bose.com

Vai alla barra degli strumenti