Replay 18-23 Settembre

Inizia l’autunno dell’entertainment e a darne l’annuncio è il primo importante appuntamento fieristico internazionale, il PLASA di Londra, da dove arrivano le prime novità per la prossima stagione. La redazione di LightSoundJournal era presente all’evento e ha realizzato tre interessanti reportage: Show Highlights, Audio Report e Lighting Report.

Cominciamo con quattro articoli a cura dello staff di ZioGiorgio:

Ci siamo recati al nuovissimo Samsara Beach di Riccione, il beach club che ha scelto un sistema di amplificazione Void Acoustics. Una installazione che nascondeva alcune insidie, come quella di fornire un ascolto potente e definito nella pista da ballo senza però dar fastidio al vicinato, o ancora di affrontare i rischi dati dall’ambiente marino, fortemente corrosivo per i prodotti impiegati. Abbiamo intervistato Mike NewmanBryn Richards e Bryan Mclean di Void Acoustics, che ci hanno illustrato il loro lavoro e le loro scelte per far fronte alle richieste ed ai problemi della venue. LINK.

Al Pistoia Blues Festival abbiamo invece avuto l’onore di vedere all’opera il rivoluzionario eMotion LV1, gestito dal noto fonico Adam Pendse, a Pistoia per seguire l’esibizione dei The Editors. Un suono compatto, corposo e impreziosito da un puntuale utilizzo di riverberi e delay, sempre perfettamente inseriti nel contesto musicale e che restituiscono al mix grande apertura e grande respiro. Da quel che abbiamo sentito di certo il sistema funziona e bene, magari nelle mani giuste, certo, ma con una qualità generale, percepita veramente alta. Che sia cominciata l’era del mix a portata di touch screen? Leggetevi l’intervista a Adam Pendse. LINK.

Abbiamo testato per voi Unico, il nuovo componente della famiglia Scenius di Claypaky. Sono davvero tante le funzionalità presenti all’interno di questa fixture, a partire dalla sorgente composta da una lampada Osram da 1400W, con temperatura colore pari a 6500K che, combinata con la particolare parabola e il sofisticato percorso ottico che termina con una lente ampia da 180mm di diametro, permette una ottimizzazione del colore senza variare l’intensità del fascio di luce. Un prodotto a nostro avviso davvero “rock & roll” che potrebbe consentire di realizzare un palco mono-marca e mono-modello. LINK.

Nella sezione Tips Corner, un nuovo utilissimo articolo sulle filosofie di programmazione di una console luci. Una serie di consigli e procedure da seguire per affrontare al meglio qualsiasi tipologia di show. All’interno dell’articolo sono presenti alcuni consigli per impostare al meglio il proprio banco, come organizzare le palette, come organizzare al meglio un patch, come impostare la superficie di controllo in caso di spettacolo teatrale, live o busking e altro ancora. LINK.

Torniamo al PLASA, da dove arriva un importante riconoscimento per l’italianissima Claypaky, che ha conquistato il Plasa Award for Innovation con in nuovo K-EYE HCR, dotato di una sorgente luminosa a LED costituita da un modulo con 6 chip dove ai tre colori “classici” di base (Red, Green e Blue) sono stati aggiunti i colori Ambra, Ciano e Lime.
Questo dispositivo genera un color gamut molto ampio con una eccellente copertura dello spettro cromatico.
All’interno anche un nuovissimo e sofisticato algoritmo software che ne controlla le varie funzioni e permette di realizzare un fascio di luce di alta qualità, e potenza con un CRI elevato. News Link.

Martin presenta invece la nuova serie di fixture MAC Encore™ Performance WRM e CLD che integra una tecnologia LED di ultima generazione con motore luminoso proprietario innovativo, studiato per generare un’elevata resa cromatica, con spettro pieno e colori vividi. Il modello WRM offre un’ottima emulazione della lampada a tungsteno da 3000 K, alla pari di una sorgente luminosa a incandescenza. Il modello CLD si differenzia invece dalla sorgente a 6000 K. La miscelazione dei colori copre tutta la gamma, dalle tinte pastello fino alle tonalità sature. News Link.

E non finisce qui! ETC lancia sul mercato Xe, un upgrade della nota console Ion – da quasi dieci anni è utilizzata in teatri, sale da concerto ed eventi in tutto il mondo – insieme a due nuovi moduli faderwing. Il design compatto e il software Eos full-optional permettono alle console Ion Xe di gestire eventi minori con un livello di programmazione elevato. La tastiera è retroilluminata come gli altri modelli della famiglia Eos, e la programmazione di uno spettacolo può essere facilmente trasferito da una console all’altra, senza alcuna difficoltà. Inoltre le console Ion Xe supportano fino a due monitor esterni multi-touch, che consentono di usufruire con la massima efficacia di strumenti cromatici, Magic Sheet, selezione diretta e altro ancora. News Link.

Prima di passare al comparto audio, due importanti news che riguardano il mondo dei professionisti e delle aziende.

Scenico.it è un nuovo portale web nato con l’intento di semplificare attraverso una comunità fatta di professionisti, produzioni e fornitori, il lavoro nel non facile mondo dell’intrattenimento professionale. Si tratta di un portale multi-piattaforma che nasce dall’idea di alcuni tecnici – e più in generale da persone che da sempre appartengono al mondo dello spettacolo – che si prefigge di migliorare il dialogo e la collaborazione tra professionisti, aziende e produzioni e, ancor più importante, per far convergere al meglio domanda e offerta. News Link.

Seconda importante novità arriva da nuovo partner dello Zio, Rentman, software house olandese specializzata nella realizzazione di gestionali Cloud per il noleggio di impianti audiovisivi e produzione eventiRentman è una piattaforma online che permette di avere sotto controllo la propria attività di noleggio in qualsiasi momento, da qualsiasi dispositivo. Dai primi ordini fino al momento di fatturazione, garantisce un controllo costante, rapido ed efficiente di materiale, personale, trasporto e documentazione, con la possibilità di generare preventivi e fatture, personalizzare il layout e inviare il tutto ai propri clienti in pochi clic. Fornisce inoltre in ogni momento una visione completa sullo stato e sulla disponibilità del materiale, da qualsiasi dispositivo e in un unico sistema, e crea pianificazioni dettagliate di personale e mezzi, il tutto su una piattaforma chiara e intuitiva. News Link.

Tante novità anche dal versante audio. Cominciamo con Bose, che ha amplificato l’edizione 2017 di “Estate Opera Festival”, uno degli eventi estivi più importanti della città di Piacenza tenutasi all’interno della chiesa monumentale di S.Agostino, edificio non più adibito al culto e ora sede di diversi eventi culturali. L’impianto audio progettato era costituito da un main PA che comprendeva due colonne Bose L1 Model2, una per parte, e duesubwoofer Bose B2 e completato da quattro linee di ritardo formate da quattro diffusori Bose L1 Model1S e quattro subwoofer Bose B1 per ogni lato della navata principale. Ritardi ed EQ venivano poi gestiti tramite il processore Bose ESP4120. News Link.

Pioneer Professional Audio presenta la nuova serie XY composta dallo speaker full range tre-vie XY-3B e dal modulo dedicato alle medio-alte XY-2. Entrambi i modelli sono stati concepiti per esprimere un suono naturale ad un elevato SPL e sono ideali per spazi ampi ed eventi all’aperto. XY-3B è il frutto di tre anni di sviluppo durante i quali, anche tramite l’utilizzo di stampanti 3D, si è cercato di riprodurre un suono naturale ad alta pressione, ed è stato testato all’interno di molti festival internazionali ed eventi outdoor in genere. XY-2 rappresenta la sezione medio-alta del XY-3B. Ideato in modo specifico per coprire ampi spazi, XY-2 viene utilizzato anche come monitor del DJ monitor o come down fill se accoppiato al XY-3B in configurazione cluster. XY-3B sarà disponibile sul mercato dalla metà di Ottobre, mentre XY-2 a Dicembre. News Link.

Schertler introduce sul mercato tre nuovi moduli dedicati ad Arthur, il mixer modulare innovativo in grado di garantire la stessa affidabilità e semplicità dei sistemi analogici classici: Multiple, Subgroup e Spring.
Multiple In è un modulo di ingresso in Classe A che può ricevere quattro segnali di linea (o due stereo). Subgroup è invece un amplificatore sommatore in Classe A di fascia alta. Funziona come unità addizionale per configurare un gruppo di moduli input che devono poi essere controllati da una singola coppia di fader. Spring infine è un’unità riverbero da usare sia come modulo per il mixer che come unità standalone. E’ equipaggiato con sei molle ed è in grado di creare un effetto riverbero con decadimento analogico regolabile. News Link.

Infine PreSonus® presenta il nuovo mixer 22 canali StudioLive® AR22 USB, che si andrà ad aggiungersi agli altri prodotti della serie StudioLive AR. Più leggero, versatile e ricco di nuove feature, StudioLive AR-series è dotato di connessioni analogiche e tools digitali, ideali per performance live e utilizzo in studi di registrazione. Il sistema è compatibile con piattaforme Mac e Windows ed è dotato di interfaccia audio USB 2.0 in grado di catturare tutti i canali in ingresso oltre al mix principale. StudioLive AR22 USB è equipaggiato con un recorder stereo SD che permette di registrare il main mix senza l’utilizzo di un computer. SD recorder permette inoltre l’esecuzione di file MP3 e WAV fino a 32 Gb. News Link.

Vai alla barra degli strumenti