Replay 16-21 Ottobre

Settimana ricca di contenuti per lo Zio a partire dal Prase Rental Days, una due giorni tecnica di interesse molteplice poiché, oltre ad un focus sulla nuova serie di radiomicrofoni Shure Axient, abbiamo avuto il piacere di trovarci – dopo anni – faccia a faccia con due nuovi sistemi audio dello storico marchio Turbosound, un nome probabilmente molto caro a quelli di voi che bazzicano il mondo dell’audio da qualche annetto. Un evento ben gestito dallo staff di Prase visto e considerato che ospitare e far sentire a proprio agio 80 persone presenti non è cosa facile ed è chiaro segno di quanto l’azienda tenga a questo tipo di rapporti diretti e costruttivi con clienti e tecnici che rappresentano un “plus” non da poco al già ben ricco e prestigioso catalogo. Link.

Il nostro contributor Luca Giaroli ci racconta invece la sua esperienza a “Un’emozione senza fine”, il concerto per il decennale della scomparsa di Luciano Pavarotti andato in scena a Settembre all’interno dell’Arena di Verona. Un’analisi tecnica frutto della collaborazione con Daniele Tramontani al quale Luca ha fornito qualche piccolo consiglio “ridondante” relativamente ai segnali, ma che comprendeva ovviamente anche tutto il discorso del PA. Un racconto appassionante dove comprendere risulta piacevole oltre che utile. Link.

Passando ai nuovi prodotti, sE Electronics presenta i nuovi microfoni sE2200 e V7 X. Il primo rappresenta una nuova versione del noto microfono a condensatore di sE Electronics che ha contribuito in modo rilevante al successo del marchio grazie ad alcune caratteristiche importanti e ad un suono omogeneo e pulito per riprese vocali, voice-over e numerose altre applicazioni strumentali. V7 X è invece un microfono dinamico ideale per gli strumenti e progettato per un ampio range di applicazioni in studio e live. La particolare ed innovativa capsula con bobina in alluminio e il nuovo progetto acustico sono stati appositamente studiati per registrazioni a piena banda, con un bilanciamento naturale tra i dettagli delle alte frequenze e la profondità e chiarezza delle basse, permettendone l’uso vicino ad ogni sorgente. News Link.

PreSonus introduce sul mercato il nuovo FaderPort 16, lanciato in anteprima durante la presentazione Midimusic di inizio ottobre. Il controller USB 2.0 con fader touch-sensitive contiene al suo interno tutte le funzioni necessarie per registrare e mixare con la propria DAW in modalità quasi totalmente hands-on. Da otto i fader da 100mm motorizzati diventano appunto sedici, accompagnati da 89 pulsanti che possono coprire 102 differenti funzioni. È possibile zoomare sui file audio per l’editing, regolare il tempo con un tap, modificare i parametri dei plug-in, regolare gli aux mix e gestire ovviamente tutti i volumi delle tracce. News Link.

Audiosales organizza nei giorni 6-7-8 Novembre e 9-10 Novembre, due nuove sessioni di formazione sulla console Chamsys. Il format prevederà 3 giorni di corso base rivolto a chi si approccia per la prima volta alle console ChamSys e 2 giorni di corso intermedio per gli utilizzatori ed operatori ChamSys. Il corso è rivolto a tutti gli operatori luci, ai light designer, ai video-maker (media-server), ai veejay, agli installatori, ai titolari di aziende e agli studenti. Durante lo svolgimento dei corsi i partecipanti saranno liberi di effettuare domande e chiedere consigli su come risolvere problemi o impostare i propri spettacoli. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza. News Link.

Meyer Sound è stato protagonista di un enorme setup composto da 312 speaker appartenenti alla famiglia LEO per l’esibizione live della rock band francese Les Insus, allo Stade de France di Parigi. Il sistema era in grado di esprimere una potenza sonora estremamente elevata con una qualità ed una trasparenza musicale di ottimo livello. Il setup era composto da quattro array principali più alcune torri di ritardo e un arco di delay a 270° formato da più stack sospesi per assicurare una copertura omogenea e di alto impatto sulle gradinate. In tutto avevamo 312 speaker LEO tra cui 156 LEO-M e 18 LYON™-M, 32 LYON-W, 22 LEOPARD™ e 84 1100-LFC. Il tutto è stato gestito da 24 Galileo® Callisto™ 616. News Link.

Straordinaria anche l’installazione con sistemi Coda Audio ad oltre 2000 metri sul livello del mare, nei pressi di Lucerna sul famoso massiccio Mount Pilatus. La logistica rappresenta la maggiore difficoltà per un evento del genere, ma la squadra di Schallwerk, fornitore del setup audio, è abituata questa tipologia di sfida ed è riuscita a rendere possibile l’amplificazione di un evento che ha ricevuto molti feedback positivi. News Link.

Si è svolto ad Alassio lo scorso sabato 7 Ottobre l’evento di chiusura della stagione estiva “When we were Kids” dove il service RPS di Genova ha messo in campo una strumentazione audio un sistema completo dBTechnologies sia come main che sul palco. Il sistema line array dBTechnologies DVA era composto da 7 DVA T12 + 6 DVA T8 come nearfield per lato e 12 subwoofer dBTechnologies DVA S30 N in configurazione endfire calcolata per una massima frequenza di attenuazione a 63hz. Inoltre sono stati posizionati fronte palco come frontfill 3 moduli DVA T8. Il tutto controllato in tempo reale tramite protocollo RD Net. News Link.

Il campo illuminotecnico, si è svolto di recente all’interno di Villa Gavazzi a Verdello (BG), una interessante ed utile sessione demo relativa al range di prodotti offerti dall’azienda Goboservice. È stata l’occasione per testare dal vivo le opportunità offerte dall’azienda in termini di servizi e prodotti, con la collaborazione del partner tecnico Onelettric. Il D-Day di Goboservice è stato estremamente utile per far conoscere le persone e le idee oltre che le macchine: la prima parte della serata è stata infatti riservata a un momento di confronto e a un approfondimento sulle principali tematiche di interesse, al termine del quale i partecipanti hanno percorso gli spazi della villa prima all’esterno e poi all’interno per apprezzare la bellezza delle proiezioni natalizie allestite appositamente in vista delle prossime festività, momento in cui questo genere di applicazioni architetturali ottengono il maggior riscontro. News Link.

Nella splendida cornice di Villa Rufolo a RavelloLaser Entertainment ha messo in scena un originale percorso multimediale che permette, nel giro di 45 minuti, di viaggare nel tempo attraversando la storia del monumento simbolo di Ravello. Un percorso ricco delle più moderne tecniche audiovisive e tecnologie, un impianto sofisticato ma al contempo non invadente per valorizzare la Villa e il suo parco con videomapping 3dholo3dlaserluci ed effetti speciali. Una vera e propria sintesi del progetto “Ravello Costa d’Amalfi Capitale Italiana della Cultura 2020”, guarda caso presentato ufficialmente 24 ore prima e di cui Laser Entertainment è sponsor e partner tecnologico. News Link.

Vai alla barra degli strumenti