PreSonus lancia il Personal Mixer EarMix 16M

PreSonus presenta al NAMM il nuovo EarMix 16M, un personal mixer 16×2 AVB-networked che permette di gestire il proprio ascolto dal vivo o in studio in modo indipendente.

Ideato per integrarsi perfettamente ai sistemi StudioLive Serie III e compatibile con altri sistemi AVB, EarMix 16M è un dispositivo di personal monitoring adatto a creare una rete espandibile di punti di ascolto personalizzabili per le performance dal vivo, per l’installazione e per gli studi di registrazione. Ciascuno di questi “mixerini” accetta fino a 16 canali input mono via network AVB, ha quindi un amplificatore cuffie integrato che può guidare cuffie a bassa impedenza o in-ear monitor professionali.
Attraverso i gruppi di canali e il link dei canali stereo permette di realizzare un mix individuale per ogni musicista, a cui si può applicare limiting ed equalizzazione su ogni canale o sul main mix.
Una volta settato il proprio mix si può salvare la scena nella memoria interna, che può contenerne e richiamarne fino a 16.

L’alimentazione degli EarMix 16M può avvenire tramite alimentatore esterno ma, in modo più conveniente soprattutto su grandi palchi, anche tramite il Power over Ethernet (PoE) tramite i cavi network. Con un paio di jack AVB si possono mettere in cascata diversi personal mixer e collegarli al mixer StudioLive. Il sistema può poi essere espanso concatenando molti EarMix a diversi AVB switch SW5E.
Una volta creato il proprio network lo si può controllare tramite il mixer StudioLive Serie III o con il software/app PreSonus UC Surface.

Info: www.midimusic.it

Vai alla barra degli strumenti