Oltre 250 Fixture GLP per il Super Bowl Halftime Show

GLP era presente all’interno del Pepsi Super Bowl LII Halftime Show con più di 250 fixture che hanno animato l’intervallo della partita Philadelphia Eagles contro New England Patriots. Justin Timberlake ha intrattenuto il vasto pubblico con un mini show di 12 minuti che ha letteralmente infiammato lo stadio.
Il Lighting Designer Bob Barnhart di 22 Degrees, al suo ventesimo coinvolgimento nella manifestazione (9 volte come LD principale), ha dovuto mettere in campo tutta la propria esperienza per combattere con le condizioni meteo difficili e non solo.

Photo credit – ANGELA WEISS/AFP/Getty Images

Grazie alla collaborazione con Bruce Rodgers di Tribe Inc, Nick Whitehouse, LD di Justin Timberlake, e Josh Zangen di Fireplay, ha fatto uso di fixture GLP per lo show di Justin Timberlake, che si è svolto in otto aree differenti del palco temporaneo. Barnhart ha così commentato, “Durante lo show JT si muoveva ovunque, e una delle difficoltà era proprio quella di mantenere la luce su di lui. Avevamo a disposizione differenti look ed è stata una bella sfida ottenere  sempre una visuale pulita e spettacolare”

Con Tony Ward di PRG Los Angeles e il supporto di Travis Snyder, sono state scelte 67 fixture Impression X1 per l’effetto club iniziale. Successivamente, durante l’esibizione, il team ha fatto uso di 30 Impression X4 che agivano su tutta l’area. Chiudevano il setup 74 teste mobili ibride GT-1 posizionate sul main stage insieme a 20 X4 Bar 20. 80 strobo GLP JDC1 erano invece posizionate dietro al palco e sullo stesso.

“Avevo l’esigenza di utilizzare una fixture compatta all’inizio dello show. Insieme a Mark Ravenhill abbiamo dato un’occhio a X1 che è risultata subito perfetta per me.”. Riguardo X4 ha invece dichiarato, “Le X4 sono state posizionate sulla rampa per un effetto di transizione dall’atmosfera da club iniziale”. Bob Barnhart aveva già utilizzato le strobo JDC1 in occasione del VMA Awards. “Grazie alla possibilità di gestire diversi colori, alla presenza di matrici LED e alla possibilità di regolare il tilt, risultano molto più funzionali rispetto agli strobo tradizionali allo xenon”.

Photo by Kevin Mazur/WireImage

Bob ha infine reso omaggio a questa collaborazione creativa tra designer “Bruce [Rodgers] ha fatto un ottimo lavoro prendendo il concept dello show di Timberlake e utilizzandolo lungo tutto lo stadio, ,mentre Nick [Whitehouse] è stato bravo a tenerci nel mondo di JT. Prezioso anche il contributo dei tre lighting director Pete Radice, David Grill, e Jason Rudolph.” Su GLP conclude affermando “GLP ha supportato i nostri continui sforzi per portare qualcosa di nuovo ed evocativo all’interno dei nostri show. Sono una realtà solida ed affidabile”.

Info: www.glp.de

Vai alla barra degli strumenti