K-Array realizza il sistema di diffusione in occasione del Concertone del Primo Maggio

K-Array ha fornito il sistema P.A. principale per Il concerto del Primo Maggio, il noto festival musicale italiano organizzato ogni anno per celebrare la festa dei lavoratori. Ambientato in Piazza San Giovanni a Roma e trasmesso in diretta dalla RAI, questo popolare evento nazionale è definito Concertone per la durata della maratona musicale che inizia nel pomeriggio e finisce a notte fonda con una notevole rotazione di artisti e grande partecipazione di pubblico.

Per la 28° edizione gli stage manager Toni Soddu e Alessio Martino di ALTO Stage Management hanno scelto le soluzioni K-array per fornire un suono di alta qualità per le oltre 50 esibizioni, tra cui l’artista internazionale Fat Boy Slim.

Klaus Hausherr, product specialist e system designer di K-array, insieme a Roberto Marchesi del distributore Exhibo, hanno progettato un sistema potente e versatile utilizzando 24 moduli line array Firenze-KH8 dotati di tecnologia Slim Array e Electronic Beam Steering, abbinati a 16 subwoofer Firenze-KS8.
Come front-fill sono stati scelti 6 line array Mugello-KH3 mentre la linea di dalay è stata realizzata con 4 Firenze-KH7 e le linee di ritardo laterali con 10 elementi Mugello-KH2 per lato.

Il monitoraggio side-fill sul palco è stato realizzato con 6 Mugello-KH5 abbinati a 4 subwoofer Mugello-KS5. Quattro potenti spie da palco Mastiff-KM312 e 14 Mastiff-KM112 sono state scelte per il monitoraggio a terra, mentre per la realizzazione del drum-fill sono stati utilizzati 2 subwoofer Thunder-KMT21 e 2 Dragon-KX12.
Concludono il setup i monitor near-field per i tecnici del suono FOH, con due set di sistemi portatili Axle-KRX202.

“Nei festival musicali generalmente è difficile trovare un impianto di qualità audio che soddisfi tutti gli artisti e le loro esibizioni con generi musicali diversi. Ma al Concertone, grazie alla versatilità e alla potenza dell’impianto Firenze, siamo stati in grado di soddisfare le esigenze di tutti. L’impianto non solo suonava alla grande, ma era anche bello!” – Tony Soddu.

Info: www.exhibo.it

Vai alla barra degli strumenti