QSC introduce la funzione Automatic Microphone Mixing sui mixer TouchMix-30 Pro

QSC ha rilasciato la nuova versione software 1.3 di TouchMix, con all’interno la funzione Automatic Microphone Mixer (Auto Mixer) dedicata al TouchMix-30 Pro.

Si tratta di una funzione che consente di controllare le priorità dei microfoni connessi al mixer in relazione al segnale microfonico ricevuto, regolando e bilanciando automaticamente il gain ad un livello superiore sui canali i cui microfoni sono utilizzati rispetto a quelli che non lo sono. In questo modo i rientri di segnale indesiderati sono ridotti al minimo, garantendo una pulizia ed intelligibilità di qualità superiore.

Touchmix 30 mette quindi a disposizione due processori indipendenti a ciascuno dei quali viene assegnato uno qualunque dei 24 mic input disponibili.  I campi di utilizzo vanno da quello congressuale a quello teatrale e comunque in tutte le situazioni in cui diversi microfoni siano chiamati ad interagire tra loro in situazioni più o meno complesse.

“Il TouchMix-30 Pro sta diventando rapidamente il mixer digitale portatile preferito dai professionisti dell’audio in una serie diversificata di applicazioni, dal palcoscenico allo studio, alla sala conferenze e alle sala da ballo”, afferma Gerry Tschetter, Vicepresidente Product Development di QSC. “Fin dalla sua introduzione, QSC ha implementato le capacità del mixer ben oltre le aspettative iniziali dei clienti e ogni aggiornamento è stato offerto gratuitamente.” conclude Tschetter, “L’Auto Mix è stata sulla lista dei desideri dei nostri clienti per un po’ di tempo e siamo ora lieti di essere in grado di fornire loro questa funzione.”

Info: www.qsc.com
Info: www.exhibo.it

Vai alla barra degli strumenti