Replay 25-30 Giugno

Rieccoci con l’appuntamento settimanale del meglio delle news e articoli apparsi all’interno delle pagine di ZioGiorgio, contrassegnata da una serie di interessanti update software e firmware che riguardano alcuni prodotti appartenenti al mondo dell’audio e da un’utile tips-corner dedicato all’audio over ip e over ethernet.

Cominciamo proprio con quest’ultimo articolo, scritto dal nostro contributor Luca Giaroli, in cui si fa chiarezza su alcuni termini, per capire un po’ di differenze e per scoprire quale sia, ad oggi, la relazione che intercorre tra i vari audio network che sfruttano le infrastrutture ethernet, vantaggi e svantaggi delle varie implementazioni e lo stato attuale, reale, della interoperabilità e della compatibilità tra le diverse implementazioni. In questo primo articolo si trattano le differenze che intercorrono tra le soluzioni che si basano su diversi Ethernet layers, nel secondo approfondiremo concetti quali il sincronismo (PTP – Precision Time Protocol), il TimeStamp, il Payload e le latenze, mentre nel terzo e conclusivo articolo analizzeremo le principali soluzioni layer3 (Dante e Ravenna) e AES67, l’interoperabilità standard che ha definito le regole affinché diversi approcci over IP possano scambiarsi audio sincrono e non compresso senza alcun bisogno di conversioni esterne alla rete, portando esempi reali che meglio possano far capire cosa sia realmente possibile, cosa davvero funziona oggi, specialmente quando sono richiesti sistemi ridondanti. Link.

Il concetto di trasmissione dei flussi audio attraverso le infrastrutture ethernet è stato uno degli argomenti più trattati nelle varie news, come con DirectOut Technologies che ha rilasciato di recente un nuovo update software e firmware dell’interfaccia EXBOX.MD Dante/MADI, annunciato durante la convention AES Milan 2018, e che permette al prodotto di diventato un bridge Dante estremamente flessibile. Contemporaneamente EXBOX.MD è stato integrato nel nuovo software di controllo globale “globcon”, all’interno del quale le nuove funzioni sono completamente supportate. News Link.

Viste le dimensione e la notorietà dello stadio San Siro di Milano, è necessario realizzare infrastrutture di alta qualità ed affidabilità, necessarie allo svolgimento delle diverse manifestazioni. Durante gli incontri di calcio delle due formazioni milanesi, vengono impegnate due differenti regie audio/video: una principale collocata nella parte “alta” dello stadio, la seconda posizionata a bordo campo ed utilizzata per inviare alla prima i contributi pubblicitari durante gli intervalli e gli interventi dal campo delle emittenti radio nazionali. Ovviamente il collegamento tra le due regie deve essere bi-direzionale e completamente digitale. In particolare i segnali audio analogici vengono affidati a due interfacce Dante Ecler DN44BOB che, una volta convertito il segnale in digitale, lo inviano a convertitori in fibra ottica che coprono l’intera distanza tra le due postazioni. News Link.

Audient annuncia invece il rilascio della versione 4.0.0 di iD driver capace di aumentare notevolmente le prestazioni dell’intera gamma di interfacce iD. I nuovi driver sono disponibili per i modelli iD4, iD12, iD22 e iD44. Le nuove tecnologie messe a disposizione hanno permesso la realizzazione di driver dotati di miglioramenti significativi, in grado di diminuire la latenza anche con un carico sulla CPU al limite, con una serie di vantaggi come la possibilità di eseguire sessioni pesanti con dimensioni di buffer ridotte, aggiungere plug-in e strumenti al proprio progetto senza aumentare la latenza, eseguire il processing dei flussi audio in tempo reale con un delay minimo, aumento della stabilità del sistema e altro ancora. News Link.

Ultima novità per quanto riguarda gli aggiornamenti software arriva da QSC, che ha rilasciato la nuova versione software 1.3 di TouchMix, con all’interno la funzione Automatic Microphone Mixer (Auto Mixer) dedicata al TouchMix-30 Pro. Si tratta di una funzione che consente di controllare le priorità dei microfoni connessi al mixer in relazione al segnale microfonico ricevuto, regolando e bilanciando automaticamente il gain ad un livello superiore sui canali i cui microfoni sono utilizzati rispetto a quelli che non lo sono. In questo modo i rientri di segnale indesiderati sono ridotti al minimo, garantendo una pulizia ed intelligibilità di qualità superiore. News Link.

Litec presenta una soluzione interessante e flessibile per quanto riguarda la realizzazione di strutture con Q30L2ADJ, il sistema ideale per la gestione delle strutture ad angolo, adatto per coloro che sono alla ricerca di un modo per creare angoli perfetti con i propri tralicci. Il nuovo angolo regolabile a piastra LITEC è dotato di cerniera dell’angolo regolabile che lascia ancora più libertà creativa, permettendo di dare origine ad angoli da 0° a 180° con i tralicci da 30 cm (a sezione quadrata e triangolare) e da 40 cm (a sezione quadrata). News Link.

Per il GIG, noto museo e location per eventi dedicato a Steven Kern Shaw, collezionista di strumenti musicali, è stato scelto un set di illuminazione ETC. Con solo 139 metri quadrati a disposizione, l’azienda incaricata per la realizzazione del sistema illuminotecnico ha scelto di utilizzare DataTrack con il sistema DMX e gli apparecchi Irideon FPZ montati su binario. I proiettori Irideon FPZ di ETC sono stati all’altezza della sfida. Ogni proiettore FPZ è stato programmato per essere controllato individualmente in tutta l’area dedicata al museo. Lavorando con tempi stretti e rigidi vincoli di installazione, Powers sapeva che ETC rappresentava la soluzione migliore. News Link.

Torniamo in Italia, con il noto Social Music City, una struttura situata all’interno dell’ex scalo Ferroviario di Porta Romana a Milano e che dal 2015 valorizza l’immenso spazio inutilizzato con la sua tensostruttura, richiamando migliaia di giovani grazie ai DJ set dei migliori artisti e con i molti eventi spettacolari a tema.
DTS è presente all’interno del Social Music City con un totale di 78 teste mobili: 46 RAPTOR, 12 EVO e 20 WONDER, gestiti da Daniele Campanaro, programmatore residente del Social Music City. News Link.

Chiudiamo la rassegna con Panasonic, che ha introdotto sul mercato il nuovo proiettore a laser PT-RZ870 da 8.500 lumen con risoluzione WUXGA e rapporto di contrasto 10.000:1, caratterizzato da un’elevata affidabilità, con oltre 20.000 ore di funzionamento senza necessità di manutenzione. Il PT-RZ870 garantisce una operatività continua senza manutenzione e offre prestazioni stabili e affidabili, grazie al motore ottico a laser a doppio drive con doppie ruote al fosforo e protezione failover della sorgente di luce. Inoltre il proiettore condivide lo stesso case dell’esistente serie PT-RZ770 da 7.000 lumen. News Link.

Vai alla barra degli strumenti