Replay 9-14 Luglio

Una settimana ricca di contenuti quella appena terminata con tre redazionali molto interessanti: il reportage audio su Negramaro a S.Siro, un interessane Focus On sulla serie Axcor di Claypaky e un utilissimo Tips Corner con la seconda parte di “Audio over Ethernet o over IP?” a cura di Luca Giaroli.

Cominciamo con i Negramaro e il reportage su una produzione complessa, ricca di particolarità tecnologiche e di vere e proprie “sfide”, affidate da un team di professionisti che non di rado incontriamo nel nostro girovagare. All’interno di questo articolo abbiamo voluto far luce sulle problematiche accadute durante lo show, cercando di capire “tecnicamente” cosa sia realmente successo, così come un magazine di settore dovrebbe fare in casi come questo. La scelta più logica è stata quindi quella di chiedere nei giorni immediatamente successivi direttamente a colui che più di tutti ha “voce in capitolo” essendo da tanti anni fonico della band nonché professionista stimato e tecnico di indiscussa esperienza, Sandro “Amek” Ferrari. Link.

Pubblicata inoltre la seconda parte del Tips Corner su Audio over Ethernet e over IP, a cura di Luca Giaroli, dove si parla di PTP, Payload e latenze. Chi si fosse perso la prima è invitato a “recuperala” qui. All’interno alcuni aspetti fondamentali basati su concetti già familiari, capendo cose c’è di analogo e cosa invece è diverso quando ci si cimenta in trasmissioni AoIP o AoEthernet. Non è certo possibile o utile scendere ad elevati livelli di dettaglio tecnico che poco aiuterebbero a capire cosa fare e cosa serve a chi si appresta a divenire un utilizzatore, ma è inevitabile che leggendo ci si imbatterà in termini e concetti nuovi assimilabili per gradi. Link.

Terzo contenuto redazionale riguarda Claypaky, che ha introdotto sul mercato durante lo scorso inverno la nuova serie di teste mobili a LED Axcor 300 nelle tre versioni Spot, Wash e Beam. Le fixture, pensate per soddisfare anche le esigenze dei mercati medio-piccoli, hanno dimensioni, consumi e costi ridotti e risultano ideali in ambiente touring, eventi, TV, teatro, clubbing e per le installazioni fisse. Con queste premesse abbiamo deciso di prendere in esame le versioni Spot e Beam al fine di testarne funzionalità e prestazioni ma anche per capire se realmente la nota azienda bergamasca sia stata capace, come ha affermato durante il lancio, di sfornare un prodotto “abbordabile per quanto riguarda i costi ma dalle prestazioni di tutto rispetto”. Link.

ZioMusic.it cambia e si rimette a nuovo, grazie ad un progetto ringiovanito e tutto nuovo, che lancerà il vostro portale preferito rendendolo ancora più interessante, utile ed attuale!
È l’era dei DJ, l’era degli “smanettoni” della rete, l’era che permette a chiunque di affacciarsi al mondo della musica “suonata” senza necessariamente avere solide basi di studio e di pratica. In questo scenario anche la modalità di scelta e ricerca dello strumento musicale in quanto tale è cambiato e, ancora più che in passato, la rete è fonte di informazione e notizie. Indipendentemente da mode e credenze, da sempre crediamo fermamente, e il tempo ci ha dato ragione, che una redazione attenta e professionale sia l’unica cosa che possa differenziare un magazine serio e credibile dalla moltitudine di siti, blog e pagine social già o meno improvvisate. Un magazine, ZioMusic.it, che esiste da più di dieci anni e rappresenta un approdo sicuro per chi vuole informarsi, conoscere e rimanere al passo con i tempi e le tecnologie. Proprio in questo senso abbiamo sentito la chiara necessità di rinnovare la nostra rivista nel settore musicale, così da continuare ad essere espressione di ciò che i lettori cercano. News Link.

Altra Top News della settimana riguarda ISE, che a partire dal 2021 si terrà al Gran Via, nel centro fieristico di Fira de Barcelona dal 2 al 5 febbraio. La nuova location, definitiva dal 2021 in avanti, permetterà ad ISE di divenire la fiera più grande del mondo per i mercati della system integration. La decisione di ricollocare la fiera ISE arriva dopo 18 mesi di analisi e riflessioni, per valutare l’opportunità di rimanere al RAI di Amsterdam. Con una crescita annuale di esibitori e visitatori che raggiunge il 10% e alla luce delle previsioni di crescita di mercato di circa il 5% all’anno almeno fino al 2021, l’ente organizzatore ha alla fine concluso che questa crescita era troppo anche per la storica location ad Amsterdam. La decisione è stata presa dopo una ricerca capillare, sondando l’opinione di visitatori ed espositori, e visitando i più importanti centri fieristici europei. News Link.

Altre anticipazioni arrivano anche dal ProLight+Sound di Francoforte, che nel 2019 riaprirà le sue porte da martedì 2 a venerdì 5 aprile 2019 con molte novità a partire dal nuovo layout dei padiglioni con il 4.0 dedicato al mondo dei Dj ed Enterteinment Technology, il padiglione 8.0 per Audio, Sound e Recording e padiglione 12.0 e 12.1 dedicati a light, stage, multimedia ed entertainment. Il nuovo padiglione 12 è un’area da 33,600 m2 con un’altezza di 10 metri, collegata direttamente al padiglione 8.0 dedicato all’audio. Ci sarà inoltre una sinergia totale con Musikmesse, con quattro giorni di sovrapposizione tra i due eventi e non mancheranno le varie iniziative che hanno lo scopo di creare occasioni di networking tra buyers, planners, responsabili tecnici, sound engineers, lighting designer e molti altri professionisti provenienti da tutto il mondo. News Link.

Midi Music è stato nominato nuovo distributore per l’Italia dei prodotti Heritage Audio, nota azienda spagnola specializzata nella produzione di processori hardware concepiti per riproporre le sonorità tipiche delle console che hanno fatto la storia delle produzioni musicali. Tra le soluzioni introdotte di recente, troviamo la serie di moduli streaming BT-500, che segna l’entrata ufficiale di Heritage Audio nel mondo dell’Internet of Things, in quanto capace di risolvere i problemi di connessione delle device mobili all’interno di studi professionali. News Link.

Green-Go lancia sul mercato due nuove interfacce innovative per la connessione di sistemi intercom alla rete digitale Ethernet: SI4W e SI2W. L’interfaccia audio in/out Green-GO Slim 4W connette qualsiasi sistema intercom 4 fili analogico alla rete digitale Ethernet Green-GO. Questa interfaccia può connettersi sia ad una matrice esistente che ad altre interfacce analogiche, permettendo così ad un segnale audio di essere inserito all’interno di una rete Green-GO e di essere trasmesso a qualsiasi altra location sulla stessa rete Ethernet. Green-GO Slim 2W connette invece sistemi intercom analogici 2 fili alla rete Ethernet digitale Green-GO. La porta XLR 3-pin viene utilizzata per connettere il sistema partyline e può essere configurata attraverso il menu di setup. News Link.

Per il Non Stop Live 2018 di Vasco Rossi, il LD Giovanni Pinna, ha scelto di utilizzare 300 fixture Robe, tra MegaPointe, Spiider e LEDBeam 150. Il punto di partenza di questo nuovo tour è stato il noto live a Modena dell’anno scorso, organizzato per celebrare i 40 anni di attività del noto cantante, con oltre 250.000 spettatori. L’atmosfera industrial del Modena Park live si è evoluta per dare vita al tour 2018, con una ricca selezione di contenuti video dallo schermo centrale mobile lungo 18 metri e alto 10 metri e due schermi laterali 12 x 12. Lungo il palco sono inoltre presenti quattro schermi 6 x 4 collegati a 4 pod anch’essi mobili, con collegate numerose fixture che danno una particolare dinamicità al rig luci. Per il tour 2018 sono stati impiegati 135 MegaPointe posizionati sul palco, nel back wall e sui pod laterali. News Link.

Vai alla barra degli strumenti