Presonus presenta le nuove stagebox su rete AVB per i mixer digitali StudioLive

Presonus ha introdotto sul mercato le nuove stagebox NSB 8.8 e NSB 16.8 su rete AVB,tramite il quale è possibile collegare apparecchiature audio molto distanti tra loro, usando cavi CAT5e o CAT6 Ethernet, ed indirizzare i segnali attraverso tutto il network con un tempo di latenza bassissimo.

Tra i vantaggi principali del protocollo AVB è presente il clock ad alta precisione che riduce in maniera significativa distorsioni armoniche e rotazioni diu fase indesiderate, garantendo una perfetta qualità del segnale audio, una larghezza di banda sufficiente a distribuire il segnale audio a bassa latenza, anche quando la rete è utilizzata da altre applicazioni,  senza dover effettuare operazioni aggiuntive sui device di rete o sullo switch Ethernet.​

Le nuove stagebox NSB 8.8 e NSB 16.8 sono il complemento ideale per le console della serie StudioLive, in quanto permettono di disporre di 8 ingressi e 8 uscite o 16 ingressi e 8 uscite per il modello NSB 16.8 in un cabinet compatto ed elegante, facilmente occultabile o installabile in un armadio rack, grazie alla versione con staffe standard rack 19″.

I mixer StudioLive rappresentano un’ottima soluzione per la gestione digitale di eventi di qualsiasi tipo, dal conference ad eventi live anche di particolare complessità, e consentono di gestire tali eventi con la massima flessibilità e velocità di intervento in tempo reale, senza doversi affidare a pannelli pre programmati, poco flessibili e adatti solo a installazioni senza operatore o non presidiate.

Tutti gli ingressi utilizzano connettori combo XLR – JACK per una facile connessione e la presenza di un hub AVB integrato permette la semplice connessione in cascata di due devices senza dispositivi esterni. Le stagebox sono inoltre equipaggiate di preamplificatori XMAX Class A di Presonus, che garantiscono prestazioni sonore di qualità.

A prescindere dall’applicazione e alla luce del fatto che la qualità di microfoni e sistemi di sonorizzazione continua ad aumentare i famosi “colli di bottiglia”, termine di derivazione informatica dal significato molto chiaro, vanno evitati con la massima cura.

Altrettanta cura è stata impiegata da Presonus nel raggiungere prestazioni tecniche di gamma alta: grazie ad un range dinamico di 115 dB e ad un livello massimo di uscita pari a 24 dBu, l’interfacciamento con il mondo analogico non è fonte di problemi, consentendo una felice integrazione anche in caso di ristrutturazione di situazioni analogiche ormai datate.

Info: www.midimusic.it

Vai alla barra degli strumenti