iz1kbp

Compila il form per contattare


Risposte al Forum Create

Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 47 totali)
  • Autore
    Articoli
  • in risposta a: Strip Led rgbw teatro #57107

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Paolo,
    il discorso è la percezione visiva che hai nel vedere l’effetto.
    Le lampade si accendo poco per volta per motivi fisici ma il filamento è sempre attivato.
    I led o sono accesi o sono spenti….e la loro è una accensione ad onda quadra (ti consiglio di andar leggere un po sulla tecnologia PWM cosi ti fai una idea piu precisa).
    Se hai un fonte luminosa debole, il passaggio tra 0 è 1 è abbastanza impecettibile
    Se hai una fonte luminosa forte, il passaggio tra 0 e 1 e invece piu significativo.
    I led, se li guardi mentre si accendo,come dici tu, vedi il passaggio tra lo 0 e 1..ma devi guardarli e sapere che c’è.
    Tra le varie prove che ho fatto c’è stato pure quello di simulare una luce diffusa tramite carta da forno.
    Con questa soluzione , anche se sapevo del problema, lo si notava molto meno.
    Se invece i led non li guardi e sfrutti la loro luce come luce diffusa o riflessa…bhe l’effetto non lo vedi neppure.
    COn il mio prototipo il comando è lineare e comunque non ho avuto problemi “visivi” diretti di scatti lumionosi.
    RIpeto,se li guardiavo e aspettavo lo scalino, me ne accorgevo, altrimenti…tutto era perfetto.
    I cari dispositivi commerciali che ho “studiato” non danno indicazioni sul tipo di curva adottata ma a giudicare dal loro costo mi sa che è lineare.
    Comunque…il nostro compito di “tecnici luci” è anche quello di far vedere al pubblico cio che vogliamo e non quello che si aspettano di vedere.

    Mario 😉

    Mario

    in risposta a: Strip Led rgbw teatro #57105

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Paolo,
    sinceramente del famoso gradino io non ne ho sentito parlare.Fai conto che i led sono comandati in PWM e quindi vanno da 0% al 100%.L’eventuale gradino si ha come resa luminosa,ma questo problema esiste anche sulle lampade normali (esisto infatti varie curve di comando:logaritmiche,lineari etc…).
    Io personalmente, mi sono costruito l’interfaccia di controllo (dmx to led) e piloto senza problemi sia le strip led che i fari led (tipo le vecchie quarzine rettangolari da 300W).
    Penso che i prodotti commerciali siano anche piu efficienti del mio autocostruito.
    Una cosa che ti consiglio è di valutare bene la resa luminosa: i led accecano da vicino…ma alla lontana spariscono.
    della serie….i led dei vari “brico” vanno bene solo per fare un po di colore.

    buon lavoro

    Mario

    in risposta a: problema dimmer dmx – luci si accendono al 40% fader #56995

    iz1kbp
    Partecipante

    mmm…Sembra che risponda con una curva che non è lineare? se è settato in maniera lineare la variazione è lineare tra 0 e 100 altrimenti la risposta puo essere logaritmica o esponenziale.
    sul primo canale guasto…bhe…puo essere di tutto…dal fusibile, al triac, allo zero cross etrc etc….

    ciao

    Mario

    in risposta a: Splitter Dmx #55978

    iz1kbp
    Partecipante

    Da quel che vedo (e leggo nella marca) le uscite sono tutte in parallo ed al massimo sono 2.

    Per aver 3 linee separate (nel senso elettrico della parola, non nel senso di universi dmx che sarebbe tutt’altra cosa) devi avere uno splitter con 3 uscite….e cosi via

    Mario

    in risposta a: Problema Corrente dimmer #54840

    iz1kbp
    Partecipante

    Se il preriscaldo non esiste (controlla dentro il dimmer, magari ci sono dei trimmer nascosti),prova a controllare lo zerocross del circuito dei triac

    Ciao

    MArio

    in risposta a: Acquisto centralina DMX #54261

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao…per essere semplici ed immediati: un sistema intelligente richiede anche gente adatta.
    Per gente semplice serve un sistema semplice.
    Soluzione? togliersi di dosso l’abito del “io non ci capisco nulla” e cominciare a studiare manuali e datasheet.
    Ti assicuro che dopo troverai tantissimi mixer semplici e versatili

    Ciao

    in risposta a: controllo DMX #53359

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao…se lo scanner è NO DMX, come scrivi, devi procurarti un dispositivo che permetta al tuo scanner di interfacciarsi al sistema DMX, se usi un faro alogeno devi procurarti un dimmer comandato via dmx (dimmer singolo o dimmer multiplo poca importa).
    Ciao

    mario

    in risposta a: luci palco #52767

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Nello…
    Illuminare un palco di 8 metri con soli 4 fari…o li prendi molto potenti con ampio fascio oppure…lo illumini nel senso che non è al buio.
    Fari di quella portata penso non siano molto economici.
    Ti do un consiglio (della serie ti insegno a pescare…non ti do il pesce gia pescato): gira per siti e fai confronti tra i grafici luxmetrici dei vari fari tenendo come riferimento i grafici lux metrici di vecchi e cari QPS da 1kw…cosi ti fai un’idea di quello che ti serve.
    Ciao

    Mario

    in risposta a: Acquisto Par LED #50876

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao Andrea…
    Mia opinione: cerca di recuperare i grafici luxmetrici dei fari che utlizzi (QPS) e cerca nel mondo LED dei prodotti che possano in qualche modo essere paragonabili come resa.
    Per mia esperienza con i par :un buon par da 500W a luce bianca ha come buon sostituto un sistema Led con led da 10 w(pluri led osram con lente in vetro),luminosità a 5 metri almeno 2000LX e angolo di almeno 20° (reali!)
    Angolo di apertura:dipende dai tuoi utilizzi:usi qps aperti o chiusi? in tal caso l’agolo di apertura è importante.
    RGB o RGBW: Meglio RGBW se poi ha anche la A ancora meglio.
    Solo RGB fanno un bianco un po sporco e sulla distanza produce ombre colorate ( nel caso di pluri led)
    Quanti fari? usa carta e penna e goniomentro e con i dati sopra indicati e la pianta del tuo palco ,fai uno schema di copertura cosi puoi aver un’idea di cosa ti puo servire.
    Altra nota:sappi che il controllo di fari a LED ,via DMX, non è cosi immediato come un semplice alogeno via dimmer (leggi bene le specifiche dmx dei prodotti)
    Purtroppo con queste caratteristiche sappi che la spesa non è indifferente.
    Marca consigliata: gira un po ma ti scosiglio materiale di basso costo e di cui non riesci a reperire tutta la documentazione tecnica (tantissimi!!!!!!!)
    Di solito se trovi tutta la documentazione tecnica vuol dire che alle spalle c’è un marchio che ha investito per dare un prodotto qualificato.
    Se non riesci a reperire nulla o poco e male…cambia obbiettivo…sarà la solita cosa scopiazzata da un produttore (quale!?) verso l’altro magari inventadosi dei dati!!
    Spero di averi dato alcune info utili…
    Buon lavoro

    Mario

    in risposta a: Pangolin Quickshow con più laser #50492

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao,
    Io ne uso uno e uno…ti dico il mio parere magari sbagliato.
    Tempo fa avevo studiato ILDA per motivi “self-made” ,e non mi sembra di ricordare che si potesse fare quello che tu chiedi.
    Potresti verificare sul bus ILDA (documentazione varia disponibili sul web) se sono presenti dei segnali che facciano capire un indirizzamento dispositivo (tipo ad esempio… DEVICE1, EN etc etc…)
    CIao
    Mario

    in risposta a: Lumen #50373

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao….
    Putroppo sembra che tutti abbiano paura a scrivere questa caratteristica.
    Alla PROEL ho fatto la stessa domanda ma l’unica risposta che ho avuto è stata quella “automatica” : grazie per averci contatto…le risponderemo etc etc…..
    Se vuoi conoscere i lumen, secondo me, ti puoi armare di luxmetro…oppure cerchi di capire facendo confornti tra prodotti simili.
    Buon proseguimento

    Mario

    in risposta a: Sostituzione PAR64 con teste mobili LED WASH #50332

    iz1kbp
    Partecipante

    Girando un po per il web ho visto questo modello (WASH-40LD della IMG stage line) che, sulla carta, ha una resa luminosa, ad un metro,paragonabile a quella di un mio scanner a scarica 575 (8100lux).é vero, ha un fascio un po stretto, solo 10°,però è RGBW,pesa poco ,ha un prezzo ragionevole quindi potrei optare per 8 dispositivi (in parallelo coprono parecchio) .E’ abbastanza versatile per quanto riguarda il dmx,puo andare ad 8 oppure 13 ch.
    ho trovato qualche recensione, non troppe , e sembra che il prodotto/cotruttore, stia un po nella media dell’affidabilità
    Mario

    in risposta a: Sostituzione PAR64 con teste mobili LED WASH #50314

    iz1kbp
    Partecipante

    Grazie Darione83..
    Si, le avevo viste, ma purtroppo vanno fuori dal mio budget.
    Fai conto che da questa attività non ho alcun rientro, lo faccio solo perchè mi piace.
    Gli acquisti li faccio con i soldi del nostro gruppo teatrale oratoriano.
    Grazie comunque!!

    Mario

    in risposta a: Sostituzione PAR64 con teste mobili LED WASH #50281

    iz1kbp
    Partecipante

    OK…ti ringrazio per la conversazione e per le dritte…vedo in giro se trovo qualche soluzione “eco compatibile”… 🙂
    A presto

    Mario

    in risposta a: Sostituzione PAR64 con teste mobili LED WASH #50245

    iz1kbp
    Partecipante

    Ciao,
    sost par :
    durante lìultimo spettacolo ho dovuto fare dei cambiamenti di puntamento durante l’intervallo…gia mi era capitato altre volte.
    Quindi terrei la situazione “par” ma con la comodità di aggiornare il setup durante lo spettacolo richiamando semplicemente una configutazione creata in precedenza.
    Discorso potenza : ad ora uso al max 2 par per “colore” in parallelo e la mia config (6 par) puo dare al max 3 colori fissi. Aumemtando il numero (magari con potenza minore) posso aumentare il discorso colori,posizione.
    La mia idea è quella di sostituire gli 8/6 par con 8/6 teste mobili.
    Diminuzione potenza: si si…ma conto , con il controllo dmx di poter utlizzare le teste magari anche tutte 6/8 per lo stesso colore oppure modularle …cosa che con i par non posso fare
    secondo te il Proel potrebbe esser un “buon” compromesso?
    Mario

    Mario

Stai vedendo 15 articoli - dal 31 a 45 (di 47 totali)
Vai alla barra degli strumenti