Diego Caratelli

Compila il form per contattare


Risposte al Forum Create

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 116 totali)
  • Autore
    Articoli
  • in risposta a: Mixer Presonus #69314
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Se non trovi sul/sui Forum, prova a sentire MidiMusic, il distributore italiano di Presonus.
    Mi sono rivolto a loro una volta per info su una scheda audio, furono bravi e puntuali nella risposta.
    Ciao.
    D.

    in risposta a: Audio Moda e confronti #69312
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ti ringrazio per l’apprezzamento, ma non ho fatto altro che ribadire quelli che sono i concetti per cui un insieme di casse di un certo tipo possa funzionare effettivamente come “Line Array”…
    Basta ricercare come sia nato il V-Dosc e la teoria acustica che vi sta dietro, niente di più.
    Che poi, ad oggi, alcune cose siano state parzialmente migliorate grazie ai continui sviluppi, quello è un altro discorso, ma la base sempre quella è…
    Ciao.
    Diego.

    in risposta a: Pareri sui Microfono SE ELECtronics V3 e V7 #69220
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Metti su google ‘ZioGiorgio sE Electronics V3 e V7’, dovrebbe uscirti la recenzione che ho fatto x lo zio. Lì trovi tutto per farti un idea.
    Sono dei buoni prodotti, io dopo il test li ho acquistati entrambi.
    Ma già avevo anche l’SM58…
    Ciao.

    in risposta a: Bounce automatici Logic Pro X #69169
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ps.: ma poi com’è andata a finire con quella cosa dei monitor? Sei riuscito a migliorare l’ascolto?

    in risposta a: Bounce automatici Logic Pro X #69166
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ciao, come ti ho detto non sono esperto di Logic in se per se, ma a sensazione non credo sia possibile ciò che dici.
    Io lo farei sullo stereo, come ti ho già scritto.
    Più di questo non ti posso dire, mi spiace.
    Ciao.
    D.

    in risposta a: LS9 Dante Tio Audinate etc #69142
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ps.: le uniche cose che non controlli direttamente dal banco sono la phantom ed il gain, il resto è tutto nel banco, quindi eq, compressori, ecc… ecc… funzionano normalmente.
    Le uscite sono a livello standard di uscita, quindi di fatto in remoto non devi controllare proprio nulla.
    In questo caso il processing del segnale è interno al mixer, non come in altre macchine in cui, di fatto, la superficie è un “telecomando” dell’engine che può essere situato sul palco o altra posizione. Quindi il trasporto digitale non ti compromette nulla di eclatante…
    In soldoni, l’unica cosa per cui puoi avvertire il problema è se hai un gran bisogno di cambiare spesso i parametri del gain nel corso della serata…
    E comunque, con un po’ di astuzia, puoi usare anche il compensatore sull’eq per gestirti cambi di volume non troppo sfacciati, direttamente dal mixer…

    in risposta a: LS9 Dante Tio Audinate etc #69139
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Come ho già cercato di far intendere, è tutta una questione di budget…
    Per un Rio 32 + due schede Dante non so se bastano 6000 euri… senza considerare che occorre anche due splitter in gibabit per mandare primario e secondario nelle due schede…
    Con quel prezzo ci prendi un GLD 112 completo di trasporti e quant’altro con 48 canali… oppure se vuoi spendere meno prendi un TF, un SiImpact, uno dei nuovi Presonus, ecc… ecc… comunque spendi meno ed hai macchine aggiornate.

    Se invece ti accontenti di lavorare un po’ più scomodo, con circa 2500/3000 euro arrivi al risultato e ti mantieni su piattaforma Yamaha (anche in questo caso da verificare la possibilità di controllo dei pre da PC).
    Sono scelte che solo chi ha aperto il post può fare.
    Per quanto mi riguarda preferisco mettergli davanti tutte le varie opzioni, poi lui deciderà cosa gli conviene fare.

    in risposta a: Bounce automatici Logic Pro X #69095
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ciao, non sono un esperto di Logic, ma un consiglio te lo posso dare sul fronte “digitale”…
    Intanto il primo problema è sulla conversione dei bit, perché immagino che mentre sei in lavorazione, il progetto sia impostato a 24 bit.
    Nel momento in cui vai a fare l’esportazione a 16 bit, devi inserire un dithering che, solitamente, è un plugin da inserire post fader sul master o comunque una qualche spunta da mettere nella pagina di esportazione che non penso possa essere “automatizzata” in alcun modo.
    Detto questo per il discorso khz, per esempio su Cubase, la frequenza in esportazione non è “automatizzabile”, in Logic non so ma ho la sensazione che non lo sia…
    A mio avviso, se hai necessità di fare veloce, ti converrebbe esportare una traccia stereo a 96 khz 24 bit e poi convertire quella con un programma di qualità nei vari formati che ti occorre, di sicuro fai prima a convertire una singola traccia che non rifare tutto il bounce ogni volta…
    Qualcuno potrebbe obiettare che il risultato finale potrebbe essere diverso tra fare il bounce diretto ogni volta o convertire il solo file stereo… secondo me siamo al limite della percezione uditiva… se il mix è fatto bene e la conversione la fai con un software adeguato, per quella che è la qualità media dei supporti di riproduzione la differenza non la sentirai mai…
    Ciao.
    Diego.

    in risposta a: LS9 Dante Tio Audinate etc #69092
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Per “radiofreccia64”: non potranno andare molto d’accordo a livello di controllo digitale sui parametri del pre, ma se il sistema è connesso correttamente il segnale viaggia senza problemi.
    Al più, come avevo già scritto, dovrai usare il controllo dei pre tramite PC.
    Io l’ho fatto funzionare anche con gli 01V96, non credo che con LS9 possa essere tanto diverso…
    Comunque, visti i prezzi in giro, può essere da valutare anche un cambio di sistema.
    Le schede Dante costano molti soldi ed alla fine, per lo meno nei classici slot my di Yamaha, ti aggiungono “solo” una matrice di 16×16…

    Il ragionamento deve comprendere tanti parametri…
    Ciao

    in risposta a: LS9 Dante Tio Audinate etc #68899
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Premesso il fatto che la rete Dante viaggia SOLO su cat 6 (neanche 5e, ma solo cat 6) e che devi usare SOLO switch di rete di buona qualità che lavorino in Gigabit, non inferiore, ciò che scrivi mi fa capire che non conosci come funziona la rete Dante…
    In breve…
    Quando tu connetti un oggetto su protocollo Dante, in realtà stai immettendo lo stesso all’interno di un network vero e proprio, in cui tramite il software Dante Controller (che avrai su un PC anch’esso collegato alla rete) vai a gestire i flussi audio con una vera e propria matrice.
    Nel tuo caso, nella matrice del software, vedrai la scheda Dante montata sul mixer (non il mixer…) ed il rack TIO, a quel punto dovrai prima scegliere chi è master e chi slave, poi indirizzare ingressi/uscite dell’uno sull’altro e viceversa.
    A questo punto la scheda sarà “collegata” con il rack tio.
    Quando installi la scheda Dante, ricordati di impostare questa come sorgente di clock del mixer, altrimenti non ti funziona.
    Sull’LS9 dovrai, tramite routing interno, inviare gli ingressi/uscite SLOT agli ingressi/uscite digitali del mixer, affinchè il segnale venga inviato e/o ricevuto dallo slot: così avrai connesso, a sua volta, la scheda con il mixer, quindi il TIO.
    Per quanto riguarda LS9, se non mi sbaglio dovrebbe essere in grado di gestire e memorizzare i parametri dei preamp remoti come se fossero interni, forse c’è una spunta da fare in qualche menù del gain o dello slot per abilitare il controllo remoto degli headamp ma non me lo ricordo…
    Comunque se anche il mixer non dovesse controllarti i parametri direttamente, tramite il software Dante puoi comunque controllarli da Computer, in quel caso il mixer comunque riceverà e/o invierà il segnale ma per gestire i pre dovrai operare con il computer.
    In ogni caso la connessione è possibile, è solo da verificare il discorso del controllo dei pre che però mi sembra sia possibile.
    Ciao.

    Diego.

    in risposta a: informazione su woofer da 18 #68461
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ho spostato la conversazione nella sezione adeguata…
    ciao.

    in risposta a: Consiglio monitor studio #68459
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    A parte che mi stupisce che certi dati non ci siano, specie su monitor di fascia alta, la cosa che mi fa più ridere è il fatto dei 40 cm per evitare riflessioni sulle basse…
    A meno ke non siano gli unici ad aver inventato un sistema per rendere direttive le basse con un woofer solo, quella è una gran cazz…..
    Probabilmemte avranno calcolato che le frequenze sotto una certa soglia sono emesse talmente poco che se tieni la cassa a quella distanza, l’energia ke ti torna può essere in qualke modo trascurabile, ma dato che a te quelle frequenze servono, a maggior ragione appiccicherei le casse al muro per cercare di ottenere il massimo dai monitor ke hai…
    Detto questo, per quanto riguarda la progettazione della stanza di regia alla fine il progetto della mia non è troppo distante da quello ke dici tu…
    Ovvero tutta la parte ke sta dalle orecchie in avanti è tutta assorbente per evitare le prime riflessioni, poi progressivamente la stanza diventa parzialmente riflettente, ma solo su determinate frequenze.
    Se guardi le foto della regia lo vedi molto bene: dove vedi grigio o nero (la stoffa) è fonoassorbente al 100%, con anke le bass trap negli angoli.
    Dove vedi legno invece è parizlmente riflettente, fino al diffusore posteriore che è in qualcke modo ‘accordato’ per ottimizzare il balance timbrico della stanza…
    Diciamo ke ci sono varie filosofie di progetto, personalmente con quella apllicata dal mio progettista mi sto trovando molto bene.
    Ciao
    D.

    in risposta a: Consiglio monitor studio #68422
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    In generale le bass trap vengono progettate in base all’ambiente in modo specifico per ogni intervento.
    Nel tuo caso secondo me è importante cercare di aumentare il volume di assorbimento nella parete di fondo, quindi qualsiasi aumento di questo volume Ti porterà sicuramente un beneficio.
    Facci sapere com’è andata dopo gli spostamenti e le varie prove!
    Ciao!

    in risposta a: Consiglio monitor studio #68418
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    La cosa migliore sarebbero dei telai in legno riempiti con fibra di poliestere e rivestiti con una stoffa acusticamente trasparente, in quel modo sono atossici al 100%; oppure i pannelli piramidali ma con le punte molto molto profonde. Per le basse serve volume, non solo superficie.
    Per quanto riguarda il discorso del triangolo, sul manuale delle casse dovrebbe esserci riportato sia il “fuoco” della cassa, sia la distanza ottimale di ascolto.
    Il fuoco ti serve per stabilire l’altezza corretta a cui posizionare la cassa, mentre la distanza ti dà il lato del triangolo, di conseguenza tutte le misure che ti servono per piazzare correttamente in pianta le casse ed il punto di ascolto.
    Quindi, in primis devi piazzare il tutto secondo questi due valori. Se poi vedi che hai impedimenti fisici che ti impediscono il piazzamento ottimale, adegui pian piano, ma solitamente più ti scosti da questa impostazione più il risultato tende a peggiorare.
    Ovvio che la misurazione va sempre fatta nella punta centrale del triangolo equilatero, dove tu sarai seduto mentre lavori. Se sposti le casse ma non adegui il punto di misurazione ci credo ke i risultati non ti tornano…!!!
    Fai attenzione affinchè, rispetto all’asse lungo centrale, la stanza sia il più possibile simmetrica a destra e sinistra, in modo da migliorare il mantenimento dell’immagine stereo.
    Considera che anche nella mia regia, nonostante sia trattata di tutto punto, la posizione ideale di ascolto è una ed una sola, ovvero quella sulla punta del triangolo formato dalle due Genelec.
    Nel resto della stanza poi non si sente male, ma la perfezione dove lavorare è solo in quel punto, ed è normale che sia così.
    Quindi non ti perdere in molte misure in giro per la stanza, ma controlla bene il punto di lavoro.
    D.

    in risposta a: Consiglio monitor studio #68406
    Diego Caratelli
    Diego Caratelli
    Moderatore

    Ps.: il discorso della riflessione è lo stesso dei sub in live… perchè, se metti i sub a terra, spingono di più che se li metti rialzati? Perchè la semisfera di suono che esce verso il basso, batte nel terreno, si riflette e si somma positivamente alla semisfera superiore, dando un guadagno di circa 5/6 db…
    Nel tuo caso è esattamente la stessa cosa, ma tra semisfera posteriore ed anteriore.
    Considera che le basse frequenze sono abbastanza omnidirezionali, quindi i due esempi di cui ti ho parlato sono assimilabili…

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 116 totali)
Vai alla barra degli strumenti