Martin a Stranamore

Domenica sera su Canale 5, è ripartita la fortunata trasmissione condotta da Alberto Castagna che solidarizza con quanti infrangono barriere di silenzio, per cercare di ridare un po’ di vita ad affetti sofferenti.

Lo show rinnova la propria veste grafica con scene particolarmente accattivanti, realizzate da Mario Catalano, mentre Gianni Mastropietro ha ideato il progetto luci. La grafica è stata affidata a Gianluca Bronzini, affermato lighting designer televisivo che ci spiega le novità di questa edizione.

Su quali fattori avete puntato per rinnovare il look ad una trasmissione che ha delle caratterizzazioni così ben marcate?
Catalano e Mastropietro hanno realizzato uno studio semplice ed elegante.
Sul fondale neutro risaltano gli elementi fondamentali della zona palco: il grande Cuore e la famosa porta di Stranamore, costituita da un Ledwall che si divide in due parti.

Il cuore è una superficie riflettente, siete ricorsi a particolari puntamenti per gli effetti?
Il cuore è stato rivestito con materiale a specchio che potenzialmente potrebbe incidere negativamente sulla resa dell’immagine. Per limitare quest’eventualità lo abbiamo illuminato di luce riflessa, proveniente dal fondale. Inoltre grazie al posizionamento delle telecamere, le proiezioni sulla parte interna si sono animate di effetti particolari.
In un’occasione abbiamo notato un disegno che ricordava un paesaggio fluviale, con degli alberi ed un cielo al momento del tramonto. A volte l’imprevisto è creativo.

Sulle pareti si susseguono delicati giochi di luce. Quali proiettori avete scelto per realizzarli?
Abbiamo utilizzato 40 nuovi Mac2000 Wash, dal fascio luminoso estremamente potente, per colorare la dominante di fondo e creare un primo piano di luce.
I Mac2000 Wash sono dei proiettori che ben si adattano alle esigenze televisive, grazie al nuovo sistema di correzione della temperatura colore che mantiene costanti le sfumature durante il dimming ed al sistema CMY che con 6 filtri dicroici offre un’ampia gamma di gradazioni.
I Mac2000 Performance hanno invece dato vita a brillanti effetti grafici, ottenuti grazie ai gobo ed alla speciale ruota di animazione.

Avete incontrato delle difficoltà realizzative?
Siamo un gruppo di professionisti affiatato e questo ci ha consentito di coordinarci in tempi brevi. Il nostro studio era occupato da un’altra produzione e grazie ad un ottimo lavoro di squadra siamo riusciti, in soli 9 giorni dalla registrazione della prima puntata, a smontare ed a ricostruire la struttura. Approfitto dell’occasione per complimentarmi con la squadra luci, coordinata da Claudio Schettini che grazie ad un’esperienza ventennale riesce a gestire tutti in maniera ideale.



E mentre sul divano Castagna si rallegra o consola l’innamorato di turno, delicate nuvole di diverso colore scorrono lievi verso il prossimo stranamore.

Info: www.martin.it

Vai alla barra degli strumenti