ETC Element

I video tecnici di ZioGiorgio riportano sempre un grande successo, sia in numero di visitatori, sia per qualità e livello di interesse.
Uno tra i più “clikkati” è stato per l’appunto quello realizzato qualche mese fa sulla console di ETC Smartfade ML.
Per questo motivo quando si è prospettata la possibilità di realizzarne un altro sulla nuova ETC Element abbiamo accettato di buon grado, anche in virtù del fatto che il field project coordinator di ETC Davide Gabbani sembra averci preso gusto!
Approfittiamo per dire che, da parte nostra, non possiamo che incentivare tali iniziative che consideriamo di primario interesse dal punto redazionale e che sono richieste sempre più spesso, e a gran voce, dai nostri lettori…

Ed eccoci di nuovo nella cornice del Teatro Animosi di Carrara per farci spiegare nel dettaglio le nuove funzionalità offerte da questa console luce che, proprio nel teatro, trova il suo utilizzo più congeniale.
Sotto un video realizzato in tre parti in cui, nell’ ordine, viene presentata la console nelle sua caratteristiche base, le modalità di salvataggio e richiamo delle memorie e, per concludere, una carrellata sull’assegnazione dei canali DMX e del controllo di fari tradizionali e non.
 

La Element in numeri:

La console Element è disponibile in 4 differenti versioni a seconda del numero di faders e di canali disponibili (in tutte le versioni sono presenti 2 universi DMX completi in output):

•    Element 40 – 250 Channels
•    Element 40 – 500 Channels
•    Element 60 – 250 Channels
•    Element 60 – 500 Channels

Riportiamo alcune caratteristiche tecniche dichiarate da casa ETC:

•    Channel Faders – Veri channel faders LTP utilizzabili direttamente per piccoli show, o per definire/editare submaster o cues live.

•    Submasters – Con un semplice switch i faders canale si trasformano in 40 submasters, che nella element 60 vanno a sommarsi a 20 submaster "fissi" per un totale di 60.

    Cue List – Registra cues e fade times nelle cue list di Element per un semplice playback di show un po’ più complessi semplicemente usando un solo tasto "GO". Se desiderato, usa cue parts e altre funzioni di timing più sofisticate per show più ricchi e intriganti.

•    Effects –Registra gli effetti direttamente nelle cues o caricali nei submaster per una dinamicità ancora maggiore.

    Accessory, LED and moving-light controls – Alla semplice pressione di un tasto, sullo schermo compare On Demand ML Controls, con una serie di strumenti progettati per il controllo di macchine come scrollers, ruote gobo e teste a specchio per fari convenzionali, oltre ad una piccola selezione di semplici teste mobili.

Qualche considerazione…

Per la verità non è possibile dire molto su una qualsiasi consolle luci (ma potremmo ampliare il discorsi per molti prodotti dedicati al settore del professional entertainment) solamente guardandola e “giochicchiandoci” per qualche ora.
Quello che invece è possibile percepire anche in poco tempo, da una qualsiasi attrezzatura di controllo digitale e non, è la sua semplicità d’uso e la chiarezza con cui si ha acesso alle funzioni base: siano esse richiami e salvataggi di scene, assegnazione dei canali DMX e quant’altro occorra fare appena dopo l’accensione.

In questo senso non possiamo che rimarcare quello che anche la volta scorsa avevamo riportato a proposito della consolle Smartfade ML: una superficie di controllo molto chiara e pulita e un’operabilità decisamente semplificata.
Una nutrita serie di fader sulla sinistra (variabile in base al modello scelto) e una tastiera alfanumerica sulla destra sembrano mettere subito a proprio agio l’operatore, rendendo chiunque in grado di ambientarsi e riconoscere al primo sguardo la “tipica” impostazione delle centraline di controllo luce teatrali.
I tasti dedicati alle varie funzioni e la possibilità di visualizzare praticamente tutto su uno o più schermi fanno il resto.
Tra le tante funzioni quella che ci è rimasta più impressa, e forse anche la più appariscente, è la modalità per  richiamare i colori delle teste mobili scegliendo da un elenco di gelatine dai due produttori più noti: comodo e funzionale.

Questo è quel poco che ci sentiamo di dire dopo un “at the glance” della Element, con la speranza di ritrovarla a breve in qualche teatro e pronta all’uso…

 
info: www.etcconnect.com

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti