Beyerdynamic: il primo mic a nastro wireless

Nel campo dei microfoni, la battaglia tra i marchi è sempre stata serrata, ma in questo periodo di globalizzazione mai come ora si sente un forte pressione delle aziende, che rispondono colpo su colpo alle novità introdotte dagli avversari.
La tedesca Beyerdynamic non poteva essere da meno, e presentando il primo microfono wireless a nastro al mondo vuole arrivare a quella nicchia di musicisti e professionisti dell’audio che stanno, in modo sempre maggiore, riscoprendo i vantaggi e le peculiarità sonore dei microfoni a nastro.

Il Beyerdynamic RM 510 è un microfono a nastro con capsule intercambiabili compatibili con i sistemi wireless di Beyerdynamic Opus 900 e Opus 600. La tecnologia dei trasduttori a nastro, che negli ultimi anni sta vivendo una seconda giovinezza, permette di avere una ripresa molto sensibile ma allo stesso tempo con alte morbide ed un suono veritiero ma non troppo tagliente e con medie controllate, spesso ottimo per ottenere voci rifinite e ben bilanciate nel mix.

Il design di questa capsula RM 510 ha puntato molto sulla sensibilità, con un nastro in alluminio da meno di 3 micrometri di spessore, per una risposta in frequenza più ampia e ottimi transienti. La configurazione interna del nastro ha permesso di realizzare un pattern polare a cardioide, perfetto per l’uso per voce live da adattare ad un sistema wireless.

Una leggera attenuazione a 6kHz attenua le sibilanti e una camera acustica sul retro del diaframma fornisce una soluzione ottimizzata per la voce, riuscendo a ridurre il rischio di feedback.

RM 510 sarà disponibile nei primi mesi del 2011.

info: www.beyerdynamic.com

info: www.proelgroup.com

Vai alla barra degli strumenti