Apple: nuovo OSX Lion

Gli utenti della mela cominceranno a fremere per le caratteristiche del nuovo OS X. Con il nuovo sistema operativo Lion, Apple promette ulteriore integrazione di funzioni complesse dall’aspetto semplice, per esempio, attraverso l’uso dei cosiddetti gesti Multi-Touch, controllare il computer sarà molto più facile. I gesti Multi-Touch in OS X Lion daranno la sensazione di controllare tutto in modo diretto. Quando sfiori in giù sul trackpad o sul Magic Mouse, il documento scorre verso il basso. Quando sfiori in su, la pagina web scorre verso l’alto. E quando sfogli verso sinistra, le foto si spostano a sinistra.

  • App a tutto schermo: I programmi possono funzionare a pieno schermo, usando tutto lo spazio del monitor. Con il nuovo pulsante a schermo intero si può passare tra più finestre aperte per approfittare delle dimensioni totali del monitor.
  • Mission Control offrirà una panoramica di tutte le finestre aperte e le applicazioni. In combinazione con i nuovi gesti multi-touch, l’utente deve solo scorrere tre dita su per accedere al mission control.
  • App Store, dedicato ad iPhone, iPod e iPad, ora sarà affiancato dal Mac App Store che permetterà di trovare e scaricare sia le applicazioni gratuite che quelle a pagamento per iniziare a utilizzarle immediatamente sul Mac. Lo stesso aggiornamento del sistema operativo (da Snow Leopard) sarà in vendita a luglio sull’App Store: una piccola rivoluzione da 23,99 Euro.
  • Launchpad sarà il nuovo centro di comando full-screen per tutte le app sul Mac. Clicca sull’icona Launchpad nel Dock e le finestre aperte svaniscono, sostituite da una visualizzazione a pieno schermo di tutte le tue applicazioni. Sarà possibile organizzarle come vuoi, riunirle in cartelle e anche cancellarle: è facilissimo.
  • Riprendi: Ora quando riapri un’app la ritrovi esattamente come l’avevi lasciata, così non dovrai mai più ripartire da zero. E quando installi un aggiornamento software non devi salvare il lavoro, chiudere le app e perdere tempo prezioso prima di poter ricominciare a lavorare: puoi riavviare il Mac e riprendere da dove eri rimasto, con tutte le finestre già al loro posto.
  • La funzione di salvataggio automatico libererà l’utente dalla preoccupazione di memorizzare il prorio lavoro. Ora il sistema operativo lo farà automaticamente. È una grande novità per OS X, ma soprattutto è un grande sollievo per chiunque abbia mai perso ore e ore di duro lavoro solo per essersi dimenticato di premere un paio di tasti.
  • Versioni: Questa nuova funzione tiene traccia della cronologia dei tuoi documenti scattando istantanee dei file e visualizzandole a fianco della versione più recente, in una timeline facile da scorrere. Puoi vedere le vecchie versioni del tuo lavoro, ripristinarne una, e perfino copiare e incollare da una precedente versione.
  • Air Drop: Cerchi un modo veloce di condividere file con le persone intorno a te? Con AirDrop puoi trasferirli in wireless, senza usare una rete Wi-Fi e senza configurazioni o impostazioni speciali. Basta cliccare sull’icona AirDrop nella barra laterale del Finder e il tuo Mac rileverà automaticamente altri utenti AirDrop entro un raggio di quasi 10 metri. Per condividere un file, trascinalo sul nome di una persona: non appena verrà accettato, sarà direttamente trasferito nella sua cartella Download.

Apple ha inoltre riferito che il nuovo sistema operativo include oltre 250 nuove funzionalità.
E’ possibile guardare il video di presentazione di Lion e di altre novità Apple al (link).

info: www.apple.com

Vai alla barra degli strumenti