Dismamusica Informa – alcuni dati interessanti

1. VERSO IL MUSIC ITALY SHOW 2012
In vista della seconda edizione di Music Italy Show, in programma presso il quartiere fieristico di Bologna dal 7 al 9 maggio 2012, si ricorda che per le iscrizioni che perverranno entro il 31 gennaio 2012 è prevista l’applicazione delle tariffe espositive nella misura agevolata.

2. NAMM 2012 – DATI INTERESSANTI
Secondo i dati diffusi dall’ufficio stampa del Namm i dati di affluenza dell’ultima edizione della fiera americana (19-22 gennaio 2012) confermano il buon momento per il comparto strumenti ed edizioni musicali negli Stati Uniti, già anticipato dai positivi dati di mercato relativi al 2011.
Al Namm 2012 hanno partecipato n. 95.709 visitatori (di cui 11.981 esteri), con un incremento del 6,2 per cento sul 2011. L’edizione 2012 ha segnato quindi il record assoluto di presenze per il salone californiano. Gli espositori, invece, sono stati 1.441 (+ 1,7% sul 2011), un dato anch’esso positivo anche se lontano dal dato record del 2008 quando furono 1.560.

3. FORMAZIONE E COMPETITIVITA’ D’IMPRESA
Si svolgerà nella mattina di mercoledì 15 febbraio il workshop della serie ANDEC Decoding sul tema “Formazione e Competitività d’impresa”. L’incontro offre l’opportunità di una riflessione e di un confronto sul tema della formazione come leva di competitività soprattutto nei mercati maturi. Si parlerà
di offerta formativa e di esperienze sul campo attraverso l’intervento di testimonial qualificati.

4. RAEE: ARRIVA LA NUOVA DIRETTIVA
Significativi passi avanti per la nuova direttiva comunitaria in tema di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). La revisione della Direttiva è entrata da settembre 2011 nella fase di seconda lettura e, ad oggi, è assai vicina alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale europea.

Il Relatore On. Karl Heinz Florenz al Parlamento Europeo (PE) ha presentato una relazione sulla revisione della Direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche al Comitato Ambiente, Salute e Sicurezza alimentare (ENVI) del Parlamento Europeo. Tale relazione contiene una serie di emendamenti al testo del Consiglio europeo. A questi se ne sono aggiunti altri da parte di vari Parlamentari europei. Lo scorso 4 ottobre, la relazione dell’On. Florenz è stata adottata quasi all’unanimità (52 favorevoli, 1 contrario e 5 astenuti) da parte dello stesso Comitato Ambiente del PE.
Successivamente, nel corso del 4° incontro a tre o "trilogo" (Commissione, Consiglio e Parlamento Europeo) del 20 dicembre ultimo scorso si è raggiunto un importante compromesso sul contenuto della nuova direttiva RAEE. Il testo predisposto dal Parlamento Europeo a seguito dell’accordo di massima raggiunto è stato quindi sottoposto all’approvazione del Parlamento Europeo nella Sessione Plenaria del 19 gennaio 2012 ed è stato approvato. Seguirà quindi, nei tempi tecnici necessari, l’approvazione del Consiglio e quindi la pubblicazione sulla GU europea entro il corrente anno. Gli Stati Membri dovranno attuare la nuova direttiva entro 18 mesi dalla pubblicazione sulla suddetta Gazzetta.

5. MUD E SISTRI: PROROGHE
Nella Gazzetta Ufficiale n. 298 del 23 dicembre 2011 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Ambiente 12 novembre 2011, entrato in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione, di proroga dei termini per la presentazione della dichiarazione “Mud” già in scadenza al 31 dicembre 2011.

Il provvedimento differisce quindi dalla data del 31 dicembre 2011 a quella del 30 aprile 2012 il termine ultimo entro il quale i soggetti obbligati dovranno denunciare alle competenti Istituzioni i dati relativi alle attività di produzione, gestione e smaltimento di rifiuti compiute nel corso del 2011.

Il decreto prevede inoltre che i rifiuti prodotti, smaltiti e recuperati nel periodo 2012 non coperto dal Sistri, dovranno essere dichiarati entro sei mesi dalla data di entrata in operatività del sistema.

Il 30 dicembre 2011 è stato poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 303 (supplemento ordinario n.283) il D.P.C.M. 23 dicembre 2011 contenente la nuova modulistica da utilizzare per la denuncia MUD già prevista dalla legge 70/94 e che va a sostituire, insieme alle istruzioni recate dallo stesso D.P.C.M., la analoga documentazione contenuta nel precedente D.P.C.M. 27 aprile 2010.

SISTRI
Nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2011 è stato pubblicato il Decreto Legge 29.12. 2011 (entrato in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione e che sarà convertito in legge entro 60 giorni) n. 216 di “Proroga dei termini previsti da disposizioni legislative” c.d. milleproroghe. Tra le varie norme viene previsto lo slittamento (art. 13 comma 3) al 2 aprile 2012 del termine di entrata in operatività del nuovo sistema di controllo della gestione dei rifiuti che era stato precedentemente fissato dal Governo al 9 febbraio 2012 (legge 148/2011). Rimane comunque ferma l’eccezione prevista a favore dei piccoli produttori di rifiuti pericolosi, in relazione ai quali il nuovo sistema di controllo non potrà scattare prima del 1° giugno 2012.

6. CONAI
Sul sito del Conai (www.conai.org) è stata pubblicata la Guida agli adempimenti per il contributo ambientale sugli imballaggi per l’anno 2012. La nuova versione ha recepito alcune modifiche al Regolamento e allo Statuto del Consorzio deliberate dalle Assemblee del 19 aprile e del 23 novembre 2011 ed è stata integrata con alcune precisazioni nelle istruzioni per la compilazione dei moduli.
Tra i principali aggiornamenti si segnala:
– la riduzione del contributo ambientale CONAI – con decorrenza dal 1° gennaio 2012 – sugli imballaggi
in alluminio da 52,00 a 45,00 euro/ton
in plastica da 140,00 a 120,00 euro/ton
in carta da 22,00 a 14,00 euro/ton
– la riduzione del contributo forfetario sul peso dei soli imballaggi delle merci da 48,00 a 40,00 euro/ton
– la riduzione delle aliquote da applicare sul valore delle importazioni dei prodotti alimentari imballati da 0,13% a 0,10% e dei prodotti non alimentari imballati da 0,07% a 0,05%

Con riferimento all’individuazione della “prima cessione” viene specificato che nei casi di immissione al consumo nel territorio nazionale di imballaggi vuoti o pieni provenienti dall’ estero o comunque non comportanti una “prima cessione”, il contributo ambientale è dovuto, dichiarato e versato dall’impresa che effettua l’immissione al consumo, in qualsiasi momento e a qualsiasi titolo abbia acquisito tali imballaggi, salvo il caso in cui il contributo sia già stato versato dall’impresa estera iscritta a Conai.
Per quanto riguarda la conservazione della documentazione viene precisato che la stessa deve essere conservata (dal consorziato sotto forma di registrazioni cartacee o su supporti magnetici) per 10 anni in Italia e il Conai può in qualsiasi momento richiederne l’invio, anche parziale, a uno o più consorziati, alla generalità degli stessi o a tutti gli appartenenti ad una singola categoria o sua componente.

Per usufruire della procedura semplificata (ex ante) di esenzione per attività di esportazione, oltre a ribadire che il relativo modulo 6.5 dovrà essere inviato a Conai entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno, viene ricordato che non potranno essere riconosciuti/rimborsati crediti risultanti dai moduli 6.5 inviati oltre il termine del 31 marzo.

Per quanto riguarda le sanzioni è stata introdotta la disposizione per cui in caso di gravi infrazioni agli obblighi di Statuto e regolamento consortili, possono essere comminate sanzioni non superiori a 250.000 euro (art. 13 comma 6 del Regolamento).

7. SEMINARIO RESPONSABILITA’ SOCIALE
L’Associazione Italiana Commercio Estero organizza un importante Seminario sul tema “Responsabilità sociale d’impresa: l’applicazione degli standard internazionali SA8000".

L’incontro avrà luogo nella mattina di martedì 7 febbraio 2012 presso la sede di Corso Venezia 47. La partecipazione è libera purché confermata tempestivamente. Il programma dettagliato e la scheda di partecipazione sono disponibili presso la Segreteria DISMA.

info: www.dismamusica.it

Vai alla barra degli strumenti