Panasonic: proiettori ultra short throw 3D all’ISE

Panasonic Europe ha presentato oggi i suoi primi proiettori ultra short throw DLP 1-Chip con funzionalità 3D, progettati specificamente per offrire opzioni interattive per applicazioni education e di meeting room.
I modelli PT-CW230 e PT-CX200 sono dotati di una risoluzione WXGA (1280×800) con 2.500 lumen, e di risoluzione XGA (1024×768) con 2.000 lumen, rispettivamente.
La funzionalità short throw permette di utilizzare il proiettore in abbinamento a lavagne elettroniche, consentendo così agli insegnanti, anche di scuole primarie, di offrire agli alunni un’esperienza coinvolgente, ed anche di proiettare dalla scrivania in piccole sale riunioni, per una discussione di gruppo comoda ed efficace

L’innovativa unità ottica con proiezione a specchio e ultra short focus permette ai proiettori PT-CW230 e PT-CX200 di riprodurre un’immagine dalla diagonale di 2,03 metri dalla distanza di soli 32/38 cm dallo schermo o dalla superficie di proiezione.
Questo permette agli insegnanti ed a chi presenta di restare vicini alo schermo senza che la loro ombra influisca sull’immagine. Le massime dimensioni ottenibili dalla proiezione sono una diagonale di 2,8 metri per il PT-CW230 e di 2,28 metri per il PT-CX200. Inoltre, la funzionalità 3D – con un sistema con occhiali attivi basato su tecnologia DLP Link di Texas Instruments – arricchisce ulteriormente l’esperienza di apprendimento a livello di scuola primaria, accresce il coinvolgimento nel caso di ristretti meeting aziendali su ricerca e sviluppo, ed offre una soluzione visiva unica per gli utenti digital signage ed intrattenimento.

“Con la nuova serie CW/CX di proiettori ultra short throw stiamo estendendo la nostra offerta a una categoria che non avevamo coperto in passato. L’uso di lavagne interattive nelle scuole sta diventando sempre più importante in Europa, ma anche in applicazioni di presentazione aziendale la tecnologia ultra short throw presenta indubbi vantaggi”, spiega Hartmut Kulessa, Marketing Manager Projectors di Panasonic System Communication Europe. “Essere in grado di presentare davanti a un grande schermo senza che l’immagine sia disturbata da ombre  permette all’oratore di indicare ed interagire con grande precisione con le proprie slide, mentre la funzionalità 3D aggiunge un ulteriore livello di realismo ad ogni presentazione.”

Una flessibilità ancora maggiore è resa possibile dalle dimensioni compatte del proiettore, oltre che dalla possibilità di installarlo in quattro diverse posizioni – classica tabletop, su scrivania o parete, a pavimento, wall-mounted e all’interno di tavoli interattivi per retroproiezione sulla superficie del tavolo stesso. Si tratta di funzionalità che aprono possibilità di utilizzo della proiezione per applicazioni differenti, che finora non erano possibili.

La serie CW230 è inoltre dotata di un amplificatore audio e da un altoparlante mono da 10 Watt, cosa che lo rende non solo un sistema di proiezione eccellente sui grande schermo a corto raggio, ma anche una soluzione audio all in one. L’input digitale è garantito da un ingresso HDMI, ed il proiettore richiede una manutenzione particolarmente limitata con un ciclo di sostituzione del filtro che può arrivare fino a 4.000 ore.

info: www.panasonic.com

Vai alla barra degli strumenti