Line 6 StageSource L3t, lo speaker intelligente

Line 6, che pare stia gradualmente diminuendo il suo impegno nel mercato musicale per entrare in quello dell’audio professionale e semi-pro, conferma questa tendenza con l’uscita dello StageSource L3t. E’ basato su una nuova tecnologia che permette ad un solo speaker di fornire l’audio in modo professionale per diverse tipologie di situazioni live.

         

Questo concetto non è certo nuovo, lo introdusse per prima Bose con il suo famoso sistema L1. Sarà un caso che Line 6 abbia deciso di chiamare il suo prodotto proprio in modo molto simile? Forse no, anche se lo StageSource L3t è molto diverso a prima vista dallo snello prodotto Bose.
Questo sistema, dice Line 6, dovrebbe trovarsi a suo agio sia nelle caffetterie che nei rock show. Cerca di superare infatti le classiche limitazioni degli speaker attivi offrendo in più il processing digitale integrato, la specialità di casa Line 6, un design diverso a colonna e la scalabilità del sistema tramite il digital networking L6 Link.

L3t utilizza 6 modalità chiamate Smart Speaker che ottimizzano l’output per diverse configurazioni o scenari di performance: front-of-house PA, monitor a terra, monitor personale, backline per chitarre acustiche o tastiere oppure unito al processore multi-effetto Line 6 Pod può funzionare come speaker per la chitarra ad alta potenza. Le modalità Smart Speaker possono essere settate manualmente oppure automaticamente tramite il sensore integrato che riconosce l’orientamento dello speaker, se in piedi oppure disteso a terra.

Dal punto di vista tecnico L3t è uno speaker full-range a tre vie con 1400W di potenza che monta due woofer da 10” e un compression driver da 1” montato su una tromba. Il tutto è in grado di fornire una pressione sonora davvero notevole, fino a 132dB SPL. L’angolo di copertura di 100×50 gradi è abbastanza largo per poter usare lo speaker ma con una dispersione sufficientemente controllata da poter essere accoppiata ad altri L3t per sistemi più potenti.

Nell’utilizzo stand-alone PA i musicisti possono usufruire del mixer integrato con due input mic/strumento, equalizzatore a tre bande semi-parametrico, effetti di modulazione e riverbero, Line 6 acoustic guitar modeling, che migliora il segnale delle chitarre acustiche con pickup piezo, e infine un soppressore di feedback a 12 bande.
Per band più grandi o eventi in ambienti di dimensioni maggiori, L3t può essere configurato come impiato PA completo o sistemi monitor. Connettendo le unità con il protocollo L6 Link, queste si riconoscono a vicenda e si settano di conseguenza, automaticamente sistemando la frequenza di crossover se collegati anche ai subwoofer L3.

Il sistema L6 Link permette inoltre di collegare il tutto immediatamente al nuovo digital mixer StageScape M20d, creando un sistema PA/mixer intelligente e con un approccio nuovo alla costruzione del suono per un’esibizione.

info: www.line6.com
info: www.proelgroup.com

Vai alla barra degli strumenti