SGM G-Spot agli African Games 2015

GL events Audiovisual, una società controllata da GL events Group, ha eseguito l’allestimento per la cerimonia di chiusura dei Giochi africani. Dalla progettazione alla produzione, il team ha saputo garantire un servizio di alta qualità per quanto riguarda suoni, luci e video. Per la parte illuminotecnica sono stati utilizzati 18 teste mobili a LED SGM G-Spot con un grado di protezione IP65.

African_Games_a

Il lighting designer francese, Vincent Mongourdin, ha lavorato a stretto contatto con il regista Martin Arnaud.
Vincent Mongourdin ha dichiarato “L’idea di Arnaud è stata quella di mettere un cubo in equilibrio sul vertice più basso in una piscina nel mezzo dello stadio, rappresentando la storia, la presenza e il futuro del Congo nel momento dell’apertura del cubo. Il concetto di illuminazione era di trasformare questo cubo in un pezzo di gioielleria. Ciò ha richiesto una elevata potenza di illuminazione, al fine di dare la giusta illusione del cubo galleggiante sull’acqua sfruttandone i riflessi. Questo concept ha richiesto l’utilizzo di una testa mobile in grado di fornire una potenza elevata in un ambiente umido. Devo ammettere che sono stato anche attratto dal sistema a LED di G-Spot, e per questo motivo abbiamo scelto di metterne 18 all’interno della piscina.

African_Games_b

Info: www.sgmlight.com

Vai alla barra degli strumenti