K-array all’Eurovision Song Contest

I paesi facenti parte dell’Unione Europea di Radiodiffusione (UER) organizzano ogni anno dal 1956 l’Eurovision Song Contest. Ogni Paese partecipante presenta una canzone originale da proporre in diretta televisiva e alla radio mentre il pubblico può votare le esibizioni degli altri Paesi. Il risultato delle votazioni determina così la canzone più popolare dell’intera gara.
phoca_thumb_l_k-array-at-eurovision-hungary

La fase di qualificazione per l’edizione 2016 dell’Eurovision Song Contest è già ben avviata e, come segno di orgoglio nazionale, l’emittente pubblica ungherese MTVA non ha voluto lasciare nulla al caso, richiedendo al distributore locale Audio Partner delle soluzioni che si confacessero alle loro specifiche richieste: una dispersione sonora perfetta nell’area in cui si trovano i giudici, per permettere loro di sentire ogni minimo dettaglio delle esibizioni canore.

Audio Partner ha organizzato una demo dal vivo con gli impianti K-array, un test che ha convinto MTVA a scegliere di acquistare due KAN200 e un paio di sistemi portatili attivi KR202.

kan-200-eurovision-2016

“L’area dedicata alla giuria è collocata vicino al palco, in una posizione che dà qualche problema: il sistema PA principale, infatti, si trova più in alto rispetto all’area in questione ed è difficile poter garantire una buona copertura. Con le Anakonda, pur tenendo basso il volume in studio per non disturbare i microfoni, riusciamo a ottenere un ottimo livello di intelligibilità e un suono autentico e completo.”, ha dichiarato Zsolt Gyulai, Fonico FOH e monitor engineer

A conferma del successo dello show e della soddisfazione dei clienti, Gyulai aggiunge: “Un altro importante vantaggio? Lo speaker è completamente invisibile. Lo useremo in tutti i nostri spettacoli con musica dal vivo.”

Info: www.k-array.com

Vai alla barra degli strumenti