K-Array in tour con i Gontiti

Lo scorso 12 giugno 2016 si è svolta la 16^ edizione del Live Image Seize, presso la Suntory Hall di Tokyo. Lo show prevede l’esibizione di alcuni famosi artisti, come il chitarrista di flamenco Jin Oki, il suonatore di bandoneòn Ryota Komatsu, il duo acustico Gontiti, i violinisti Naoto e Miyamoto Emiri, il pianista Takefumi Haketa e il gruppo vocale Le Velvets. Scopo del tour era raccogliere fondi per risollevare l’economia di Kumamoto, a seguito del disastro causato da un terremoto. L’iniziativa è stata voluta dalla croce rossa giapponese.

k-array_kr102_portable_system-

Gonzalez Mikami e TiTi Matsumura formano il duo acustico Gontiti, che, come mezzo di rinforzo sonoro durante il tour, ha scelto un sistema portatile di K-array, il KR102. Nell’ultimo ventennio, i Gontiti hanno raggiunto le vette delle classifiche strumentali e di jazz giapponesi, rimanendoci anche per diversi mesi di fila. La musica contemporanea che producono è plaudita come la più originale e matura di tutto il Giappone.

“La prima volta che ho sentito questo suono, d’istinto ho capito di essere sulla strada giusta! Il suono sembrava bello anche quando ho suonato la chitarra per conto mio. E quando ho avanzato la mia proposta ai Gontiti, sono riuscito a trasmettere loro tutta la fiducia che provo nei confronti dei diffusori K-array.” ha dichiarato Shozo Sawaki, consulente acustico, Sweet Boon Music.

famous_japanese_guitar_duo_choses_k-array-_for_acoustic_tour

L’impianto è stato installato proprio dietro al famoso duo e, sebbene fosse sistemato di fronte al piano e all’orchestra, non ha mai rappresentato un intralcio né un ostacolo visivo.

“Il mio primo pensiero è stato: Stiamo davvero usando strumenti elettrici per un evento musicale acustico? Abbiamo avuto la possibilità di controllare il suono proveniente da quegli speaker come se facessero essi stessi parte degli strumenti utilizzati dai musicisti per empatizzare con il pubblico.” ha dichiarato il direttore audio della Suntory Hall.

k-array_speakers

Durante questo tipo di esibizioni, dove il suono acustico e la riverberazione possono rappresentare un problema, il KR102 ha emesso un suono naturale che sembrava parte integrante con le chitarre acustiche. “Ci siamo esibiti proprio come avremmo voluto, grazie a questo suono, che pareva una parte dei nostri strumenti.” TiTi Matsumura, membro dei Gontit

Info: www.k-array.com

 

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti